Sky Q con impianto centralizzato multiswitch

Sky Q multiswitch dcss

Abito in un condominio e in casa mi arriva un cavo proveniente da una centralina multiswitch a 8 uscite a cui è collegato il decoder di Sky. Secondo voi potrei collegare lo Sky Q?

Marco

Il passaggio da un decoder Sky di vecchia generazione (come per esempio il MySky HD) a uno di nuova generazione (Sky Q Silver o Black) richiede quasi sempre l’adeguamento dell’impianto centralizzato di distribuzione dei segnali satellitari. I nuovi Sky Q sono infatti dotati di 12 (Silver) oppure 8 (Black) sintonizzatori necessari per la visione e la registrazione dei programmi televisivi (locale e remota in streaming), il MySky HD ne ha 2 per consentire la visione e la registrazione simultanea su altrettanti canali (solo locale) mentre lo Sky HD (che probabilmente possiede) solo uno per la visione.

Quando deciderà di passare a Sky Q, il tecnico di Sky effettuerà tutti gli interventi necessari a rendere compatibile l’impianto satellitare centralizzato del suo condominio con il nuovo decoder. Di norma il tecnico aggiunge un nuovo switch dCSS (con una o più uscite) in cascata ai multiswitch esistenti così da ottenere per ciascuna uscita 12 user band dCSS (per i 12 tuner dello Sky Q Silver o gli 8 dello Sky Q Black) e 4 SCR (per altri decoder – es.: Tivùsat, Common Interface, CAS Box, zapper, ecc.) su un solo cavo coassiale, lo stesso che già arriva nel suo appartamento e che quindi non verrà sostituito. Questo upgrade ha solitamente un costo di 79 euro e va aggiunto agli altri “una-tantum” previsti dal contratto ma può approfittare delle frequenti promozioni che Sky riserva ai suoi clienti. Per maggior informazioni visiti la pagina web www.sky.it/tecnologia/skyq.html oppure contatti il numero telefonico 027070.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here