Sky Q, gli abbonamenti raggiungono quota 1 milione

Sky Q

Sky Q spegne il primo milione di candeline. A tanto ammontano infatti gli abbonati alla piattaforma resa disponibile da Sky un anno e mezzo fa. Evidentemente l’innovativa esperienza di visione, il 4K HDR, la possibilità di controllare la TV con la voce, guardare i programmi preferiti in ogni stanza della casa hanno saputo convincere un gran numero di italiani a passare al mondo Sky Q.

È comunque innegabile che al momento le potenzialità di Sky Q non ammettano concorrenti. È molto di più di un semplice decoder ed è capace di trasformare l'abitazione di coloro che lo utilizzano in un ambiente integrato su tutti gli schermi. Tutti i televisori di casa, infatti, possono avere la stessa esperienza di visione del TV principale, senza cavi aggiuntivi, che si può estendere anche a tablet e smartphone tramite l’app Sky Go per Sky Q.

Il box di Sky è anche in grado di effettuare precise ricerche di programmi o film per titolo, attore, regista o per citazione e di suggerire cosa vedere in base alle abitudini di visione e ai gusti personali.

Una serie di accordi ha permesso poi di avere su uno stesso dispositivo un accesso semplice e immediato anche ai contenuti di YouTube, DAZN, Spotify e Vevo. E a breve arriverà anche Netflix.

Il racconto di come Sky Q ha cambiato le abitudini di numerosi clienti e ha reso più semplici e "migliori" i momenti di vita quotidiana, grazie alle tante funzioni adatte alle esigenze di ognuno, è al centro di una campagna di comunicazione on air dall'1 giugno e che si protrarrà per tutto il mese.

Da ricordare infine che, secondo quanto ha promesso Sky, entro l'autunno dovrebbe essere disponibile anche Sky Q per il collegamento tramite fibra ottica. Ci sarà quindi la possibilità di beneficiare della medesima esperienza di utilizzo dell'attuale offerta via satellite ma via Internet, senza perciò la necessità di installare una parabola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here