Sky Sport UK punta sul 4K

Settembre 2013
Barney Francis, direttore di Sky Sports, ha spiegato che la sfida dell’Ultra HD va ad aggiungersi a quelle del digitale, dell’Alta Definizione, delle trasmissioni mobile e del 3D, allo scopo di fornire agli abbonati le migliori tecnologie per migliorare l’esperienza televisiva. I primi test in 4K sono stati condotti nell’ottobre 2012 in occasione dell’incontro di calcio Arsenal-Olympiakos per la Champions League giocato all’Emirates Stadium.

Questo evento era stato ripreso solo con una copia di telecamere Ultra HD portatili che avevano registrato tutto il girato per una successiva visione in differita. Per il nuovo test, invece, è stata utilizzata una vera e propria unità di produzione completa, con telecamere multiple e le unità di regia e broadcasting installate fuori dallo stadio Upton Park. «I nuovi test - ha spiegato Francis - hanno portato le nostre ricerche sull’Ultra HD a un livello superiore, permettendoci di scoprire e verificare diversi aspetti fondamentali e, non ultimo, di diventare il primo broadcaster britannico a completare con successo una trasmissione dal vivo in questo formato.
Le riprese sportive live in 4K hanno un potenziale enorme anche grazie alla nostra piattaforma satellitare che ci offre banda in abbondanza. Ora, però, bisogna vedere quando il mercato e i telespettatori saranno pronti ad accogliere questa rivoluzione
».

Nel frattempo, Sky UK ha lanciato due nuovi decoder - Sky+HD e Sky HD 2TB - entrambi con connettività Wi-Fi integrata che semplifica il collegamento al modem/router anche quando il cavo Ethernet non è disponibile e senza utilizzare adattatori esterni. Ottimizzati per la fruizione del servizio Sky On Demand, permettono di registrare fino a 350 ore di contenuti in HD (il modello con HDD da 2 TB) e di godere di tutti gli altri vantaggi della piattaforma britannica.
www.sky.com

Pubblica i tuoi commenti