SkyMed2 in orbita

Febbraio 2008. Il programma è anche il primo al mondo di questo tipo a prevedere un uso duale, ossia civile e militare.
Dopo il doppio rinvio a causa del forte vento in quota e di problemi tecnici del lanciatore, Cosmo SkyMed 2 è invece finalmente messo in orbita dalla base californiana di Vandenberg con un razzo Delta II della Boeing.
Il segnale è stato acquisito, come previsto, dopo un’ora e cinque minuti dal lancio, dalla stazione di Terra del Fucino, gestita dalla Telespazio.
Cosmo SkyMed (Constellation of small satellites for Mediterranean basin observation) è il risultato della collaborazione fra Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e Ministero della Difesa ed è realizzato dalla Thales Alenia Space.

A Telespazio è affidata la responsabilità della realizzazione dei segmenti di Terra civili e militari. Complessivamente il valore del programma è pari a un miliardo.
Il primo satellite della costellazione, lanciato il 7 giugno scorso, ha inviato a Terra le prime, spettacolari, immagini all’inizio di settembre e finora ha acquisito quasi 4000 immagini corrispondenti, nelle varie modalità operative, ad una superficie complessivamente coperta pari a circa 6.900.000 chilometri quadrati, pari a 20 volte quella dell’Italia.

Cosmo SkyMed 1 ha anche fornito riprese di disastri naturali e ambientali come la frana di Bolzano, il naufragio della petroliera russa Volganeft nel Mar Nero, il ciclone in Bangladesh.
Cosmo SkyMed 2 permetterà di raddoppiare queste cifre, acquisendo fino a 900 inquadrature al giorno, la mappatura di un milione e mezzo di chilometri quadrati e una maggiore frequenza.
Nei prossimi mesi sarà lanciato il terzo satellite della costellazione, mentre il quarto seguirà nel 2009.

Si prevede che, complessivamente, i quattro satelliti saranno in grado di acquisire 1800 immagini al giorno, che permetteranno di controllare e sorvegliare la Terra a fini di protezione civile (per la gestione dei rischi ambientali), strategici (difesa e sicurezza nazionale), scientifici e commerciali e in particolare per applicazioni nel campo della gestione dei rischi ambientali, delle emergenze.

www.thalesaleniaspace.com
www.telespazio.it

Pubblica i tuoi commenti