Slittano i diritti per la Serie A, si rischia un campionato senza Tv

Eutelsat calcio in diretta Serie AAlla fine Sky l’ha spuntata e il Tribunale di Milano le ha dato ragione. È stato perciò accolto il ricorso che chiedeva la sospensione del bando indetto da MediaPro per la cessione dei diritti Tv inerenti al campionato di calcio di Serie A per il periodo 2018-2021. Slitta così al 4 di maggio (almeno per il momento) la data per la presentazione delle offerte, che in origine era stata fissata per il 21 aprile. Un ritardo che potrebbe essere fatale: infatti le lungaggini previste per le trattative private post offerte potrebbero portare a iniziare il campionato il 19 agosto senza la copertura Tv.

D’altro canto, Sky ha ritenuto opportuno effettuare un ricorso d’urgenza per verificare “l’aderenza del bando di MediaPro alle leggi italiane, alla Legge Melandri e alle recenti indicazioni dell’Autorità della concorrenza”. Questo perché Sky ritiene che “Il bando di MediaPro per l’assegnazione dei diritti televisivi del campionato di calcio della Serie A solleva così tante perplessità da rendere necessario verificarne la legalità prima di presentare importanti offerte”. Il risultato è che Sky ha ottenuto la sospensione sino al 4 maggio, in virtù della rilevanza dell’operazione e del periodo di tempo che l’operazione stessa considera. Il 4 maggio il Tribunale dovrà esprimere il proprio giudizio sul ricorso. Se riterrà che tutti si è svolto secondo le norme, allora potranno essere effettuate le offerte e la copertura televisiva del campionato dovrebbe poter arrivare senza problemi. Qualora invece venisse riscontrata qualche inadempienza, potrebbe essere richiesta un’ulteriore proroga e quindi la visione del campionato sul “piccolo” schermo poterebbe essere a rischio.

Sky ha comunque messo le mani avanti e ha assicurato i proprio abbonati che intende comunque continuare a offrire un prodotto di qualità e che vuole contribuire alla crescita del calcio italiano attraverso una grande offerta economica, effettuata nel rispetto dei valori della libertà di mercato e di tutte le leggi, che possa garantire il futuro dei club sportivi.

Pubblica i tuoi commenti