Smart Building Roadshow: si è svolta a Roma la seconda tappa

Smart Building RoadshowAcca Software, Fait, Fracarro, Gruppo Tes, Open Sky e Sky Italia sono stati tra gli animatori della seconda tappa dello Smart Bulding Roadshow - L'edificio in Rete, svoltasi a Roma il 12 febbraio 2016, presso il Centro Congressi Frentani.

 

La tappa romana del Roadshow ha ospitato l’intervento di Antonello Giacomelli, Sottosegretario del MISE con delega alle Comunicazioni, che ha presentato i significativi sviluppi (approvazione della direttiva UE Cost Reduction e accordo Stato-Regioni) finalizzati ad accelerare le procedure per la posa della rete in fibra ottica a larga banda. All’appuntamento di Roma è intervenuto anche Antonio Preto, Commissario AGCOM (nella foto), il quale ha ricordato il ruolo dell’Autorità come giudice di eventuali questioni tra proprietà del cablaggio e operatori tradizionali TLC. Preto ha parlato di varie cose, rivendicando anche la figura dello Smart Installer ("ipotizzata" oltre due anni fa dallo stesso Commissario AGCOM), un professionista in grado di affiancare progettisti e costruttori nella fase di realizzazione di nuovi palazzi e ristrutturazioni. Pertanto, ogni Smart Installer che si rispetti dovrà adeguare le proprie competenze specifiche, come previsto dalla Legge 164/2014.

Puntuale anche l'intervento di Alessandro Luciano, Presidente della Fondazione Ugo Bordoni, la quale ha efficacemente collaborato con gli organi competenti, coadiuvandoli tecnicamente in svariati compiti tanto di TLC quanto di comunicazioni.

«Se oggi l'attuale Telecom Italia avesse ancora in piedi il progetto Socrate - ha osservato Luciano - il nostro Paese sarebbe di certo all'avanguardia in campo broadband e ultra-broadband. Purtroppo, invece, non è così!».

Antonio Preto Commissario AGCOMjpg

Di assoluto rilievo durante la sessione della tappa romana del Road show è stato l’intervento di Donatella Proto, Dirigente Divisione II del MISE-Comunicazioni Elettroniche ad uso pubblico, ha trattato di reti e tutela delle Comunicazioni.

«Nel 2013 - ha spiegato Donatella Proto - l'Italia ha raggiunto il primo obiettivo fissato dall'agenda digitale europea di portare la larga banda di base a tutti. La specifica strategia nazionale, approvata dal Consiglio dei Ministri il 3 marzo 2015, si pone come obiettivo la copertura dell'85% della popolazione con una connettività ad almeno 100 Mbps, e di almeno 30 Mbps per la totalità dei cittadini. Pertanto, occorre garantire coerenza tra gli apparati digitali, nonché una regia unitaria nella realizzazione delle infrastrutture».

Claudio Pavan, Presidente Nazionale degli antennisti-elettronici di Confartigianato e Segretario del Sotto Comitato 100D del CEI, nel corso dell’evento romano ha trattato delle Guide Tecniche elaborate dallo stesso CEI.

«Il Comitato Elettrotecnico Italiano - sono state le dichiarazioni di Pavan - intende fornire ai progettisti e agli operatori edili, nonché agli installatori di comunicazione elettronica, uno strumento semplificato. Senza dimenticare che al Centro, al Nord e al Sud d’Italia vengono compiuti degli enormi abusi edilizi, che talvolta, in fase di ristrutturazione di un edificio, per ragioni di spazio si concludono persino con il taglio parziale delle… antenne satellitari riceventi».

Vittorio Fusco, Presidente Nazionale ANAPI (Associazione Nazionale Amministratori Professionisti d’Immobili) ha illustrato il significativo ruolo svolto dagli amministratori di condominio, consistente in nuove funzioni per la valorizzazione del patrimonio immobiliare italiano attraverso l’adeguamento impiantistico. Mentre Guido Pesaro, Responsabile Nazionale CNA Impianti, ha parlato del progetto “Tetti puliti” di CNA, finalizzato anche al decoro dei centri storici. Simone Bagatin, di Fracarro, ha opinato che un unico sistema Home Fiber Fracarro permette di veicolare su una sola fibra ottica i segnali televisivi TV, Sat e Dati con la massima qualità, affidabilità e decoro estetico, come richiesto dalla normativa 164/2014, che ha convertito il decreto legge “Sblocca Italia” (D.L. 133/2014); Filippo Nicastro, Presidente del CdA di Horti Romani, ha da parte sua evidenziato l’utilizzo del marchio volontario “Broadband Ready” e delle favorevoli prospettive economiche di ripercussione sul mercato immobiliare.

«Per noi - ha dichiarato invece Walter Munarini, Direttore Generale di Open Sky - è dimostrato che il legame tra connessione e servizi digitali apre "scenari intelligenti" dalle interessanti potenzialità».

«Sky Italia - ed eccoci a Fabio Vannoni, del team di Sky Ready - partecipa al progetto rivolto verso tutti gli operatori del settore edile per creare un rapporto di collaborazione, promuovendo la realizzazione di condomini dotati di sistemi evoluti di distribuzione dei segnali digitali. La piattaforma multimediale Sky Ready permette di dotare gli ambienti di ogni appartamento dei dispositivi necessari per fruire in primo luogo della Tv Satellite. Una certificazione voluta da tutti e inserita a programma già in fase progettuale».

Da sottolineare, infine, gli interventi di Luciano Bertinetti, Gruppo TES; Michele Santoro, ACCA Software; Alberto Vladimiro Capasso, Studio Notarile Capasso, che ha evidenziato le responsabilità di amministrazioni locali, costruttori e progettisti in materia di predisposizione alla ricezione a banda larga dei nuovi edifici e di quelli ristrutturati; Athos De Luca, già Presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale; Sergio Pompei, Ricercatore FUB (che ha trattato il tema delle interferenze LTE sugli 800 Mz); Alfredo Ventrella e Giuseppe Pugliese, entrambi dell'industria FAIT, i quali hanno affrontato il complesso tema degli impianti multiservizio broadband e multi-broadband in fibra ottica. Tra i tanti vantaggi degli impianti multiservizio elencati da Pugliese: il rispetto del diritto all’informazione e concorrenza; il miglioramento del decoro delle città; la riduzione del divario digitale; l’innovazione accelerata delle PMI; l’assenza di necessità relativa ai finanziamenti pubblici; la creazione di un’autentica, nuova occupazione.

Per informazioni e adesioni alle prossime tappe del Roadshow:

www.alldigitalexpo.it

 

Pubblica i tuoi commenti