strumentazione – Ibermeter, autonomia limitata

Settembre 2009.
Ho acquistato dalla ditta Dueemme il misuratore di campo tascabile Ibermeter. Lo strumento funziona regolarmente ma ho riscontrato che l’autonomia è di poco più di 3 ore invece delle 7-8 indicate nella vostra prova. Ho contattato la Dueemme che mi ha consigliato di rispedire l’apparecchio con tutti i rischi e le spese del caso. Secondo voi è meglio farlo controllare oppure accontentarsi dell’autonomia di 3 ore?
Giuseppe V.

Nel test dell’Ibermeter pubblicato sul numero di gennaio 2009 (192) abbiamo indicato un’autonomia “massima” di 8 ore, che può essere raggiunta solo in condizioni operative e climatiche ottimali, con la batteria agli ioni di litio perfettamente carica, e così via.

L’utilizzo intensivo delle varie funzioni - tono acustico di agganciamento, comandi DiSEqC, ricerca canali, ecc. - comportano un veloce consumo della batteria nonostante i 2200 mA di capacità e quindi una riduzione dell’autonomia.

Ciò premesso, è difficile stabilire se le 3 ore di autonomia riscontrate sul suo esemplare siano dovute ad un utilizzo intensivo o ad un malfunzionamento della batteria: l’unico consiglio che possiamo darle è di rispedire l’Ibermeter alla Dueemme per un controllo approfondito.

Pubblica i tuoi commenti