Switch-Off, definito il nuovo calendario 2011/12

22 aprile 2011. Il Comitato - composto dai rappresentanti dell'Autorità per le Garanzie delle Comunicazioni, delle Regioni, delle associazioni di Tv locali e delle emittenti nazionali, dei produttori, distributori e consumatori - ha esaminato la proposta che prevede un anticipo di 6 mesi rispetto all'ipotesi originaria e che si articola in due semestri. Nel 2° semestre 2011 passeranno al Digitale le regioni Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo e Molise mentre nel 1° semestre 2012 toccherà a Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.
Tenendo conto del dibattito svoltosi durante i lavori del CNID e in particolare, rispondendo alle esigenze poste dalle associazioni delle Tv locali e di alcune Regioni, il Ministro ha predisposto una serie di approfondimenti tecnici da svolgersi in breve tempo, per riconvocare il CNID nelle prossime settimane e concordare definitivamente la proposta di calendario.
La UE, l'Agcom e DGTVi avevano raccomandato di completare le operazioni per la fine del 2011 ma l'Aeranti-Corallo, l'organizzazione di categoria che rappresenta un migliaio di imprese del settore radiotelevisivo, ha fatto presente al Ministro Romani che la riduzione delle frequenze per le Tv locali non avrebbe permesso di procedere allo switch-off in tempi così ridotti.
www.sviluppoeconomico.gov.it

Pubblica i tuoi commenti