Temuti e diffidati

Giugno 2010.

Season. È un'interfaccia da inserire nel lettore di smartcard del ricevitore e, se collegata alla seriale di un personal computer, è in grado di visualizzare il traffico di dati da e verso il lettore stesso. In  passato è stata usata per emulare una card demandando al computer il compito di rispondere alle interrogazioni che il ricevitore invia alla card stessa.
Pare sia stata inventata da uno studente universitario, tale Markus Kuhn, per vedere la stagione finale, la settima, di Star Trek: The Next Generation, in onda su Sky One. Proprio dal telefilm il nome Season7, appunto stagione 7: era il 1994 e SKY utilizzava, in analogico naturalmente, il sistema di codifica Videocrypt. Proprio la possibilità di “spiare” il traffico di dati tra la card e il decoder memorizzandolo sul computer l'ha resa così longeva, tanto da essere ancora oggi utilizzata proprio allo scopo di comprendere i protocolli di trasmissione.

CAS Interface 3. Essenzialmente si tratta di un programmatore di CAM e di smart card. L'interfaccia possiede alcune caratteristiche tecniche piuttosto evolute come la piena gestione del connettore PCMCIA per operare direttamente sulla CAM, come se questa fosse inserita nel ricevitore stesso. Ciò rende CAS Interface 3 un dispositivo molto utile anche per gli utenti professionali interessati a testare un qualunque modulo CAM (Conditional Access Module) senza la necessità di inserirlo nel decoder.
CAS Interface 3 include, inoltre, la possibilità di gestire e programmare smart card di vario tipo, sia quelle attualmente esistenti sia quelle di futura implementazione, in quanto è un vero e proprio programmatore multifunzionale per gestire i protocolli J-Tag, ISP, I2C ecc. attraverso la porta USB. CAS Interface 3 è in grado di programmare un gran numero di CAM presenti sul mercato.

Emulatori. Wikipedia, celebre enciclopedia virtuale, recita così: “Un emulatore nel senso più generale possibile duplica le funzioni di un determinato sistema su un secondo sistema differente dal primo. Il termine è utilizzato prevalentemente nel campo dell'informatica”. Nel nostro caso questi dispositivi emulano il “colloquio” tra card e ricevitore (o card e CAM) ai fini di permettere la lettura di un determinato sistema di codifica all'interno di un lettore di smart card.
L'esistenza di un emulatore per un determinato sistema di codifica non implica necessariamente che tale sistema sia stato “crakkato”: semplicemente uno strato software tenta di replicare esattamente il colloquio seguendo le regole imposte dal protocollo di comunicazione.
Esistono parecchi emulatori che girano su ricevitori Enigma-based e molti di questi, previo un lavoro di personalizzazione e settaggio mediante file di configurazione,  permettono la lettura di una notevole varietà di card, comprese quelle dei broadcaster satellitari e terrestri nostrani. Il loro utilizzo è considerato illegale.

Pubblica i tuoi commenti