Test: Decoder DTT Galaxy DT3502

Uno zapper DVB-T semplice ed essenziale, con il necessario per ricevere i canali digitali terrestri gratuiti senza fronzoli né complicazioni. Ideale per "digitalizzare" un vecchio televisore analogico.

 

Il famoso detto “Il mondo è bello perché è vario” può essere applicato a qualsiasi contesto, anche a quello più “tecnologico” della TV digitale. Nella scelta del decoder c’è chi vuole solo il meglio, con le funzionalità più avanzate come l’Alta Definizione, l’interattività, la multimedialità e la pay-tv, e chi invece si accontenta di guardare i programmi gratuiti, senza fronzoli, complicazioni e spendendo il meno possibile. In entrambi i casi, l’offerta è molto ampia e la nostra “missione”, attraverso i banchi prova e le guide all’acquisto, è di indirizzare il lettore alla scelta del modello più adatto alle sue personali esigenze. Dopo svariati test di decoder “top”, oggi ci occupiamo di un entry-level di sicuro interesse. Galaxy DT3502 permette di sintonizzare qualsiasi canale digitale terrestre in chiaro, cioè gratuito, ordinarlo in base alla numerazione LCN ormai familiare a milioni di italiani e guardarlo su qualsiasi televisore e monitor analogico dotato di presa Scart. Per contenere i costi di produzione e garantire un prezzo più basso, l’apparecchio rinuncia a qualsiasi aspirazione multimediale: non riproduce foto, musica e video sul TV e nemmeno registra i programmi televisivi su chiavette USB. Tuttavia il ricevitore Galaxy 3502 non trascura alcuni elementi che molti utenti, soprattutto quelli alle prime armi e gli anziani, troveranno sicuramente di sicuro interesse. Tra questi la funzione Hotel per disabilitare l’accesso alle impostazioni (evitando pasticci), la ricerca automatica con un solo tasto, lo standby automatico per spegnere il decoder se non utilizzato per almeno tre ore e la doppia guida EPG per conoscere i programmi in onda sulle reti nazionali e locali.
Ideale per digitalizzare un vecchio televisore analogico, magari quello della seconda casa in montagna o al mare, il ricevitore Galaxy 3502 si collega in pochi secondi (dispone di sole due Scart e una presa d’antenna oltre all’uscita passante) e si installa in una manciata di minuti grazie alla procedura passo-passo.

Menu OSD, tutto al posto giusto
Il menu OSD è un classico di molti zapper terrestri e si dimostra sufficientemente intuitivo da consentire la navigazione, la programmazione e l’impiego di tutte le funzioni anche senza bisogno di leggere il manuale d’uso. La finestra principale comprende due sezioni di cui la prima dedicata alle impostazioni del decoder (TV Digitale) e l’altra ai videogiochi “classici” Box Man, Tetris e Hit Rat (Giochi).
Sempre nella finestra principale troviamo le immagini in miniatura del canale sintonizzato e il richiamo al tasto Info per conoscere le funzioni associate ai tasti del telecomando.
La sezione TV Digitale contiene a sua volta sei sottomenu: Gestione Canali, Installazione, Configurazione, Aggiornamento SW, Impostazioni di Fabbrica, Versione.
Gestione Canali permette di modificare l’elenco dei canali memorizzati (spostamento, blocco, cancellazione), generare un elenco di canali preferiti ai quali si accede più frequentemente, ordinarli in base a tre criteri di priorità (Paese, FTA e/o criptati, alfabetico AZ/ZA, LCN ascendente o discendente). Inoltre consente di associare ogni singolo canale a uno dei 7 generi predefiniti (News, Scienza, Sport, Film, Bambini, Musica, Moda), aggiungere nuovi canali o modificare quelli esistenti, cancellarli tutti per “ripulire” la lista e ripartire da capo con una nuova scansione.
Installazione conduce alla sintonizzazione automatica o manuale.
Configurazione è il sottomenu più “corposo” perché racchiude gran parte delle opzioni di personalizzazione, come quelle relative alla grafica OSD (colore tema, sovrimpressione orologio, durata banner, trasparenza), alla lingua di menu e dell’audio (principale/secondaria), al video e alle immagini (standard, formato schermo, uscita Scart RGB/CVBS, controlli di luminosità/contrasto/tinta/saturazione). Inoltre ospita le impostazioni audio (equalizzazione standard/classica/rock/jazz/pop, DSP concerto/cattedrale/passivo/dal vivo), la gestione dell’ordinamento LCN e dell’alimentazione delle antenne attive attraverso la presa ANT IN, la regolazione dell’orologio e del datario (automatica o manuale), la programmazione dei timer che servono ad avvisare il telespettatore quando inizia il programma desiderato oppure come semplice sveglia o promemoria per un compleanno o un anniversario. Sempre in questo sottomenu è possibile cambiare le password che proteggono la visione dei canali bloccati e l’accesso al menu (Funzione Hotel).
Aggiornamento SW consente ai centri di assistenza di caricare un nuovo firmware utilizzando un PC o un altro decoder, Impostazioni di Fabbrica ripristina i settaggi originari e cancella tutti i canali mentre Versione visualizza i dati di programmazione (HW, SW, FW, ecc.).

Sintonia automatica e manuale
Con la Ricerca automatica possiamo scansionare tutto lo spettro VHF da 177,5 a 226,5 MHz (Ch. E5÷E12) e i canali UHF da 474 a 858 MHz (Ch. 21÷69 – compresi quelli “ceduti” ai servizi LTE) per trovare i multiplex attivi e memorizzare i canali radiotelevisivi contenuti.
La Ricerca manuale permette invece di impostare un canale VHF o UHF (es. 43), verificare il corretto agganciamento del tuner attraverso le barre di segnale e qualità e procedere con la scansione del singolo mux. I parametri di frequenza e banda non sono modificabili ma variano in base al canale selezionato.
Utilizzando un’antenna portatile o un centralino di amplificazione che richiedono l’alimentazione diretta da cavo coassiale, è necessario impostare nel sottomenu Sistema (Configurazione) la voce Antenna attiva su On. Se, invece, colleghiamo il ricevitore Galaxy DT3502 a un impianto centralizzato, la voce deve rimanere su OFF.
Durante la scansione sono mostrati sullo schermo il numero e i nomi delle emittenti radiotelevisive trovate, il canale VHF/UHF esaminato, la sua frequenza e la larghezza di banda, la barra di progressione con il dato percentuale. Eventuali conflitti di numerazione LCN sono risolti automaticamente.
Il tasto Ok fa apparire sullo schermo in sovrimpressione alle immagini televisive la finestra di selezione rapida dei canali presenti nell’elenco generale (gruppo NO) o in quelli tematici (News, Scienza, Sport, Film, ecc.). Se invece si preme il tasto Fav, appare l’elenco dei canali preferiti creato nel sottomenu Gestione Canali.

Banner essenziale, EPG singola e comparata
Il banner che appare sullo schermo durante lo zapping oppure premendo il tasto Info del telecomando fornisce solo le informazioni essenziali sul canale sintonizzato e la sua programmazione: numero, nome, titolo dell’evento in onda e successivo con gli orari di inizio e fine. Nell’angolo superiore destro, se attivato da menu, appare anche l’orologio.
Premendo una o due volte il tasto Info, si attiva una finestra contenente altri dettagli sull’emittente come il multiplex di appartenenza, la frequenza, il canale VHF/UHF, i codici PID e SID (Service ID). Nella parte bassa della finestra troviamo anche le barre di livello/qualità del segnale con il dato percentuale mentre in alto compiano alcune icone relative ai servizi presenti come il teletext, i sottotitoli, l’audio multiplo, ecc.
La guida EPG mostra la programmazione giornaliera (tasto rosso - elenco degli eventi per il singolo canale), settimanale (tasto verde - griglia con gli eventi di sei canali per pagina) e le informazioni estese sul singolo evento (trama, attori, lingua, età minima consigliata per la visione, ecc. - tasto giallo). Il tasto blu programma automaticamente uno o più timer (sveglie) in base ai dati degli eventi futuri selezionati (data e ora di messa in onda, durata, ripetizione, ecc.).

PER INFORMAZIONI
Galaxy
www.galaxy.it
Tel. 0828 991399

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf

Allegato

Pubblica i tuoi commenti