Test – Misuratore di campo Promax HD Ranger UltraLite

Misuratore Promax HD Ranger UltraLiteEredita dagli altri modelli della serie HD Ranger funzionalità e tecnologie avanzate come il triplice tuner DVB-S/S2, DVB-T/T2 e DVB-C, il display HD da 7” con visualizzazione multipla (spettro, immagini, dati), la compatibilità con il nuovo protocollo dCSS (Jess) e l’analizzatore di spettro ultra veloce.

 

I misuratori di campo delle prime generazioni, pesanti e voluminosi, sono soltanto un vecchio ricordo per gli installatori di qualche tempo fa, costretti a trasportarli con fatica su e giù per le scale dei palazzi, sui tetti e negli appartamenti. La batteria al piombo durava sempre troppo poco ed era lenta a ricaricarsi mentre il monitor a tubo catodico non garantiva una lettura precisa dei parametri dei segnali analogici. Grazie all’avvento dei display LCD, delle batterie agli ioni di litio e della miniaturizzazione della componentistica elettronica, i misuratori di campo si sono fatti molto più leggeri, compatti, facili da trasportare e da utilizzare. Lo strumento presentato in queste pagine, siglato HD Ranger UltraLite, è progettato e costruito dalla spagnola Promax e si caratterizza per alcune soluzioni tecnologiche ed estetiche decisamente innovative. UltraLite è il modello più compatto e leggero della serie HD Ranger, pesa 1,4 kg e si propone con un design squadrato e sottile a forma di tablet, tanto da rendere lo strumento ancora più pratico, maneggevole e facile da utilizzare anche nelle situazioni più precarie. Tanto la cura dimagrante quanto il restyling non hanno però comportato alcun compromesso in termini di funzionalità: Promax UltraLite eredita infatti dagli altri modelli della gamma HD Ranger soluzioni e tecnologie avanzate come il triplice tuner DVB-S/S2, DVB-T/T2 e DVB-C, il display WVGA da 7” con funzione Triple Split (spettro, immagini e dati in simultanea), la compatibilità con il nuovo protocollo SCR digitale dCSS, l’analizzatore di spettro ultra veloce, l’analisi dinamica degli echi, il test interferenze LTE e l’ingresso AV utile per i test delle telecamere analogiche di videosorveglianza. Uno strumento professionale completo di tutto, con la praticità e la comodità di un “palmare”.

 

Tuner analogico e digitale DVB T/T2/C/C2/S/S2

Il misuratore UltraLite effettua misure sui segnali digitali DVB-T, T2, C, C2, S e S2, su quelli analogici TV e Radio. Per gli standard terrestri T (COFDM) e T2 (Base e Lite COFDM) sono disponibili le misure di potenza, CBER, VBER (solo T), MER, C/N, Link Margin, LBER (T2), BCH ESR (T2), LDP Iterations (T2) e pacchetti erronei (T2) mentre per quelli satellitari DVB-S (QPSK) e DVB-S2 (QPSK, 8PSK, 16APSK e 32APSK) troviamo le misure di potenza, CBER, MER, C/N, Link Margin, LBER (S2), BCH ESR (S2) e pacchetti erronei (S2). Promax HD Ranger UltraLite può gestire anche le trasmissioni digitali via cavo (DVB-C - QAM, J83 Annex C QAM e DVB-C2 COFDM - con gli stessi parametri di quelli terrestri) e quelle DSS QPSK utilizzate da DirecTV e simili al DVB-S (CBER, VBER, MER, C/N, Link Margin e margine di rumore).

 

Display HD da 7” con visualizzazione multipla

Il display LCD da 7” da 800x480 pixel è luminoso, definito e ben contrastato per garantire una visione perfetta anche sotto l’intensa luce solare. Lo schermo non è dotato di interfaccia “touch” ma è comunque possibile gestire tutte le funzioni in modo comodo e intuitivo attraverso l’eccellente tastiera a membrana.

Grazie alla funzione di visualizzazione multipla e al supporto dei codec video MPEG-2 e MPEG-4 AVC H.264 (fino a 1920x1080i o 1280x720p), è possibile ottenere sul display una, due oppure tre schermate in contemporanea che si differenziano a seconda della modalità impostata con i tre tasti presenti sulla sinistra del display. Con la modalità Misura è possibile visualizzare una schermata completa dei dati di misura (es. potenza, banda, LM, frequenza, offset, potenza, C/N, CBER, VBER, ecc.), alcuni dati e parametri come larghezza di banda, modalità FFT, costellazione, gerarchia TS, inversione spettrale, intervallo di guardia e Code Rate oppure i dati più importanti, lo spettro (ultra rapido grazie al tempo di risposta inferiore ai 90 ms in scansione) e le immagini televisive di un canale SD o HD. In modalità Spettro possiamo scegliere tra la sola videata con i caratteristici “panettoni”, quella che mostra anche alcune misure (frequenza, potenza, C/N, MER, CBER, VBER, MB) e quella che include anche le immagini televisive del flusso TS.

Premendo, infine, il tasto della modalità TV, appaiono le immagini televisive del canale selezionato senza alcun dato, con i parametri di servizio (tipo, formato, profilo, PTD, network, provider, Cell ID, PID, NID, ONID, TSID, SID, LCN, lingua, ecc.) oppure con le misure principali (potenza, C/N, MER, VMER) e lo spettro. Il nuovo misuratore Promax mostra la costellazione DVB-T/S/C/S2 a tutto schermo, supporta la modalità Multistream DVB-S2 e l’indicazione H.265, i codec audio MPEG-1, MPEG-2, HE-AAC e Dolby Digital Plus, identifica rapidamente il segnale in esame senza premere alcun tasto (Stealth ID) e offre una lista di programmi TV memorizzabili per un richiamo semplice e immediato.

 

Analisi dinamica degli echi DVB-T in tempo reale

Nelle trasmissioni DTT si possono creare degli echi a causa della riflessione dei segnali su grandi superfici come le facciate dei palazzi o le montagne. Nel caso di reti SFN, gli echi sono provocati anche dalla ricezione simultanea dello

stesso segnale da più trasmettitori operanti sulla stessa frequenza. Gli echi ravvicinati (Pre-Echi o Post-Echi) possono essere rilevati solo con un’analisi dinamica degli echi come quella offerta dagli strumenti HD Ranger, in grado di ingrandire il diagramma (zoom) e visualizzarli in tempo reale.

 

Piena compatibilità con l’SCR di seconda generazione

Promax HD Ranger UltraLite supporta già gli impianti e i componenti di ultima generazione con tecnologia dCSS (EN50607 - JESS), ossia la seconda generazione del sistema di distribuzione monocavo SCR e collegare così sullo stesso cavo di discesa fino a 32 decoder (user band).

Tra i componenti dCSS già in commercio figura il dLNB di GT Sat, anch’esso distribuito in Italia da Auriga come tutti gli strumenti Promax: si tratta di un convertitore digitale capace di operare sia come una centrale di testa IF-IF sia come un normale LNB SCR. La modalità statica rende l’LNB equivalente a una centrale SMATV IF-IF monocavo con miscelazione dei canali terrestri e permette di distribuire fino a 30 transponder convertiti in banda IF (Sky, Tivùsat, ecc.), come pure di regolare il livello e l’equalizzazione del segnale di uscita per ogni singola conversione. In modalità dinamica, il dLNB si comporta invece come un convertitore SCR con 24 frequenze utente per il collegamento di un massimo di 24 decoder compatibili con lo standard DiSEqC 2.0 EN50494 o EN5007.

 

Test delle interferenze LTE

In determinate circostanze, le torri di trasmissione GMS, UMTS e LTE/4G attive nella banda UHF vicino alle frequenze DVB-T/T2 possono provocare la saturazione dei centralini TV terrestri e disturbi agli LNB montati sulle parabole satellitari. Nella verifica e nella messa a punto degli impianti di ricezione, l’installatore deve procedere anche alla misura dei segnali interferenti predisponendo le necessarie correzioni come l’installazione degli appositi filtri a norma CEI, l’utilizzo di centraline “anti LTE” e il riposizionamento della parabola. Di norma, per la misurazione delle interferenze LTE si utilizza un’antenna a larga banda collegata al misuratore di campo interponendo un filtro passa-basso per “tagliare” tutte le frequenze dal canale 61 in avanti (791-862 MHz). Il test d’interferenza LTE presente su tutti i misuratori Promax HD Ranger permette di visualizzare simultaneamente sul display lo spettro e le misure minime e massime di potenza LTE e MER con o senza filtro LTE (esterno per i modelli Lite ed UltraLite oppure integrato per Ranger 2 e Ranger +).

 

PER INFORMAZIONI

Promax - www.promax.es/ita

Auriga - www.auriga.it

 

Pubblica i tuoi commenti