Test: Radio Digitale Lenuss Dolomit L200

La radio abbina un design retrò hi-tech a un’elettronica avanzata. I tuner digitale DAB/DAB+ e analogico FM (con RDS) sintonizzano ogni stazione radiofonica mentre il display LCD mostra informazioni sull’emittente selezionata, il brano in onda, le notizie di attualità, il meteo e il traffico.

Digital Audio Broadcasting, meglio conosciuto con il suo acronimo “DAB” o con il termine “DigitalRadio”, rappresenta l’evoluzione della cara vecchia radio analogica FM come il DVB-T lo è stato per la TV analogica. Pochi sanno che la radio digitale ha anticipato, e di molti anni, la TV digitale: i primi test in Norvegia e Regno Unito risalgono addirittura al 1995. Lo “switch-off”, però, non si è mai compiuto e lo “switch-over”, ovvero la coesistenza di entrambi i sistemi analogico e digitale, continua ormai da diverso tempo. La DigitalRadio offre numerosi e tangibili vantaggi rispetto alla FM analogica come la trasmissione audio di alta qualità, l’assenza di disturbi e interferenze, le informazioni sul brano in onda, il meteo e il traffico. Nonostante tutto questo, però, la DigitalRadio non ha ancora fatto breccia nel cuore dei radioascoltatori, soprattutto quelli italiani, ancora legatissimi a uno degli ultimi ricordi del mondo analogico. D’altronde il parco FM installato, dalla radio portatile all’autoradio, dallo smartphone al sintoampli da salotto, è piuttosto ricco mentre la comunicazione sulla DigitalRadio è stata finora scarsa e poco comprensibile. Inoltre, l’offerta radiofonica comprende la maggior parte delle emittenti nazionali ma pochissime stazioni locali mentre il prezzo dell’hardware è più elevato anche se il divario è quasi sempre giustificato dalla qualità della componentistica e, spesso, anche dal design.
Per scoprire lo stato dell’arte della tecnologia e dell’hardware, oggi testiamo la radio digitale Dolomit L200 progettata e realizzata da Lenuss, il brand tedesco di Mediasat utilizzato anche in diversi decoder digitali satellitari e TV LCD.
Lenuss Dolomit L200 abbina a un design moderno con alcune rivisitazioni vintage un’elettronica di tutto rispetto. Lo chassis è in vero legno laccato ed è disponibile in tre diversi colori per adattarsi a qualsiasi arredamento mentre il doppio tuner analogico/digitale permette di sintonizzare qualsiasi stazione che trasmette in FM, DAB o DAB+. La radio Dolomit L200 si distingue dalla concorrenza per tanti piccoli particolari. Come il display LCD retroilluminato orientabile e incassabile nel proprio vano, il comando rotativo frontale multifunzione, il telecomando ultraslim, l’ingresso audio analogico per il collegamento di lettori MP3, smartphone e tablet, l’uscita audio analogica per ascoltare la stazione radio preferita attraverso impianti Hi-Fi e Home Theater, l’effetto 3D che amplia la dinamica del suono ed il sistema Bass Reflex che regala bassi potenti.

Design classico rivisitato in chiave moderna
La radio digitale Lenuss Dolomit L200 si presenta con un design moderno ed elegante soprattutto nelle colorazioni bianca e nera, entrambe con finitura laccata lucida. E’ disponibile anche in versione noce per gli arredamenti più classici. Il cabinet ha una forma ricurva ed è realizzato in legno con spessore di 8 mm per garantire la necessaria solidità e migliorare l’erogazione acustica anche ad alto volume. Trattandosi di una radio, cioé di un oggetto “senza tempo”, i designer hanno voluto inserire alcuni elementi “vintage” rivisti in chiave moderna, come la manopola centrale multifunzione che serve a regolare il volume ed altre funzioni (zapping, navigazione menu, controllo toni, ecc.) circondata dai tasti per l’accesso diretto agli 8 canali preferiti.

Display LCD retroilluminato a scomparsa
Altro elemento caratteristico della Lenuss Dolomit L200 è il display posizionato sul lato superiore e dotato di una cerniera per orientarlo in modo da ottimizzarne la visione e riporlo nel suo vano in caso di inutilizzo. E’ un LCD “inverso” come quello di molti orologi e autoradio, con i caratteri “attivi” di colore bianco/azzurro grazie alla retroilluminazione a led e quelli “inattivi” (e lo sfondo) di colore nero. La parte superiore del display è a segmenti e mostra sempre l’orario corrente. Alcune icone indicano la modalità operativa (es. FM, DAB, AUX, sveglia attiva, ecc.). La parte inferiore è invece composta da 32 cellette a matrice di punti disposte su due righe: mostra tutte le altre informazioni, dalle voci del menu al livello del volume, dal nome della stazione sintonizzata al titolo del brano musicale in onda, dalla data corrente ai dati tecnici della trasmissione DAB. Attraverso il menu è possibile regolare il livello della retroilluminazione del display e disattivarlo in standby.

Ricerca automatica e manuale
Il tuner digitale DAB/DAB+ permette di sintonizzare i canali radiofonici attivi o, meglio, i multiplex che li contengono, esattamente come avviene nella TV digitale. La ricerca è solamente automatica e richiede pochi secondi, necessari alla Dolomit per scansionare la banda III (174÷240 MHz) e la banda L (1452÷1467,5 MHz) alla ricerca di portanti. La banda III, quella utilizzata attualmente dai bouquet italiani, è composta da 38 canali, identificati da numeri (5…13) e blocchi (A…F) mentre la banda L terrestre (T-DAB) ha 9 canali (LA, LB, LC…. LI). L’accesso ai canali DAB/DAB+ è molto semplice: basta premere la manopola frontale per far apparire la lista delle stazioni e ruotarla fino a trovare quella desiderata.
Il tuner FM permette invece di sintonizzare le stazioni analogiche sia in automatico, scansionando frequenza dopo frequenza tutta la banda 88-108 MHz fino a trovare una portante attiva, sia manualmente ruotando la manopola multifunzione. Purtroppo i progettisti non hanno previsto una modalità di salvataggio automatico di tutti i canali attivi (ad esempio come quella presente in molte autoradio), richiamabile con la semplice rotazione della manopola o con i tasti del telecomando. E’ però possibile memorizzare fino a 8 canali, sia  DAB/DAB+ che FM, tenendo premuti i tasti numerici che circondano la manopola multifunzione.
La tecnologia digitale DAB offre un servizio informativo testuale che permette di visualizzare sul display il nome della stazione, l’autore e il titolo del brano in onda, le ultime notizie di attualità, meteo e traffico. Anche il tuner analogico FM, grazie al sistema RDS (Radio Data System), fornisce alcune informazioni come il nome della stazione, il genere musicale, notizie, ecc.

Audio potente e cristallino con effetto 3D
Oltre al design e al tuner multistandard, la Lenuss Dolomit L200 si distingue dalla concorrenza per una sezione audio di alta qualità. I due altoparlanti frontali a larga banda sono pilotati da un finale di potenza da 20 Watt RMS per canale e ricreano una scena sonora ampia, precisa e vibrante. Merito anche della progettazione acustica interna e del condotto Bass Reflex sul fondo del cabinet che esalta la risposta dei toni bassi mantenendo sempre un perfetto equilibrio tra potenza e qualità del suono. Il menu permette anche di regolare i toni bassi e acuti (da -7 a +7) a seconda delle preferenze personali e dell’acustica ambientale.
Sempre da menu è possibile attivare l’Effetto 3D, cioé un programma di elaborazione digitale del suono (DSP) che esalta l’immagine stereofonica ampliando il campo sonoro come se provenisse da altoparlanti molto distanti tra loro. Diversamente da altre funzioni che abbiamo testato in passato su TV e impianti audio, quello della Lenuss Dolomit L200 è molto coinvolgente, preciso e mai esuberante. L’effetto “wow” è garantito con qualsiasi sorgente e contenuto, sia analogico sia digitale.

Menu facile e intuitivo
Il menu delle impostazioni è accessibile da qualunque modalità (DAB, FM e AUX) ed è composto da 10 voci: Ricerca DAB, Lingua, Imp. Audio, Effetto 3D, Ricerca FM, Luminosità, Display Standby, Imp. Data/Ora, DAB DRC, Ripristino valori di fabbrica. La selezione e la conferma delle voci e delle opzioni avviene ruotando e premendo la manopola frontale.
Ricerca DAB effettua una scansione automatica della bande III e L (T-DAB) alla ricerca dei multiplex e li memorizza in ordine di frequenza.
Lingua permette di impostare l’idioma preferito tra italiano, inglese, francese e tedesco.
Imp. Audio regola i toni acuti e bassi in un range tra -7 e +7 (dB)
Effetto 3D abilita o disabilita la funzione di espansione della dinamica vista sopra.
Ricerca FM permette selezionare la scansione manuale oppure quella automatica.
Luminosità regola la retroilluminazione del display LCD su 8 livelli.
Display Standby permette di visualizzare l’ora e la data sul display quando la radio è in standby oppure di disattivarlo totalmente.
Imp. Data/Ora regola l’orologio e il datario, DAB DRC imposta o disattiva la compressione dinamica dell’audio digitale mentre Ripristino valori di fabbrica resetta le impostazioni della Dolomit e cancella tutti i canali.
Tra le altre funzioni segnaliamo lo Sleep Timer che spegne automaticamente la radio dopo 5, 30, 60 o 120 minuti, la doppia sveglia con Snooze e diverse opzioni come il triplice allarme (cicalino, Radio DAB o Radio FM), la frequenza di attivazione (una volta, tutti i giorni, solo weekend, ecc.) e la durata (3-5-15-30-45-60 minuti).

PER INFORMAZIONI
Mediasat
www.mediasat.com
Tel. 0471 543777
Lenuss
www.lenuss.com

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf

Allegato

Pubblica i tuoi commenti