Test: Ricevitore DTT HD FTA Line@Tech DTT BOX HD Indiana Plus

Decoder DTT HD Line@tech Indiana PlusLa versione Plus dello zapper Indiana Plus di Line@Tech eredita dal precedente modello le dimensioni ridotte, le funzioni ormai irrinunciabili come il PVR via USB con Timeshift e la doppia uscita audio/video digitale Full HD 1080p e analogica CVBS/stereo. In più, troviamo il tuner DVB-T2 e l’estensore IR che permette di nascondere il decoder dentro un mobile o dietro al TV.

 

A pochi mesi dal debutto di uno dei più piccoli decoder digitali in circolazione, lo zapper Indiana Line@Tech provvisto di tuner HD, PVR, Timeshift e HDMI Full HD 1080p, Nord Est, azienda veneta proprietaria del brand Line@Tech, ha voluto perfezionare questo modello con pochi ma importanti ritocchi, dando vita al nuovo Indiana Plus oggi in prova. E’ subito da chiarire che la nuova versione Plus non sostituisce la precedente bensì la affianca: per soli 4 euro in più permette già di supportare i futuri canali terrestri che trasmettono (e trasmetteranno) in DVB-T2 H.264 e può essere nascosta all’interno di un mobile, dentro un cassetto o occultata dietro al TV senza pregiudicarne l’utilizzo grazie al nuovo estensore di telecomando IR (come negli Scart Box e HDMI Box). Il ricevitore Indiana Plus è diventato, inoltre, ancora più stabile, affidabile, facile da installare e utilizzare, anche se le dimensioni sono cresciute di qualche millimetro. Vengono poi confermate tutte le altre caratteristiche e dotazioni del modello precedente, come il supporto ai canali HD, l’ordinamento LCN, il PVR ed il Timeshift su chiavette e hard disk USB, il Mediaplayer HD compatibile MKV, l’uscita AV analogica Cinch, la HDMI Full HD 1080p, le 8 liste preferite, il Parental Control avanzato (canali e menu), lo standby automatico personalizzabile, l’installazione guidata passo-passo a prova di principiante e la doppia alimentazione 220 Vca/12 Vcc.

Nuovo menu OSD, stessa facilità d’uso

Le grandi icone colorate del menu OSD del precedente modello sono state sostituite da una finestra più tradizionale che mostra, per ciascuna delle 5 sezioni (sempre rappresentate da icone), le voci e i sottomenu associati. La struttura e i contenuti del menu hanno subito solo leggere modifiche che non stravolgono l’ottimo lavoro fatto in precedenza. Ritroviamo quindi le voci dedicate all’editing dei canali (salto, blocco, preferiti, ecc.), quelle per la ricerca manuale e automatica, le impostazioni di sistema (compresa quella per la regolazione dell’uscita video HDMI da 480i a 1080p@50-60 Hz), la programmazione degli 8 timer, l’aggiornamento firmware via USB e tutto ciò che riguarda il PVR.

Supporto DVB-T2 e filtro pay

Come anticipato, lo zapper Indiana Plus adotta un tuner DVB-T2 HD con cui sintonizzare tutti i canali in chiaro, sia a definizione standard sia HD, trasmessi a norme DVB-T e DVB-T2. La ricerca può essere effettuata automaticamente, scansionando le bande VHF/UHF, memorizzando i canali gratuiti ed escludendo quelli criptati (come Mediaset Premium) grazie al filtro pay. In alternativa possiamo optare per la ricerca manuale con l’esame di una frequenza (o canale corrispondente) e memorizzazione di tutto quanto trova, TV in chiaro, criptate e radio, aggiungendole alla lista preesistente.

Nella finestra di ricerca manuale troviamo anche le barre di livello e qualità del segnale ma non l’opzione “beeper” che nel precedente modello aiutava a puntare l’antenna e a verificare il corretto funzionamento dell’impianto. Eventuali conflitti di attribuzione LCN sono risolti automaticamente, posizionando correttamente i canali “provvisori” e quelli ripetuti in fondo alla lista (dopo il numero 1000).

La lista canali che appare con il tasto OK del telecomando mostra anche la frequenza dell’emittente selezionata, la larghezza di banda e il tipo di modulazione.

PVR pratico e funzionale

Anche la versione Plus dello zapper Indiana registra i programmi televisivi in chiaro, offrendo il Timeshift ad attivazione manuale o automatica. L’apparecchio supporta la maggior parte dei dispositivi formattati in FAT32 e NTFS ma, durante la registrazione dei programmi HD, soprattutto quelli ad elevato bitrate, predilige gli hard disk e le chiavette “veloci”.

La registrazione può avvenire in formato TS (comprendente traccia video, tutte quelle audio, il teletext e i sottotitoli) o PS (solo traccia video e audio principale di un canale SD), si avvia con il tasto REC con una durata prefissata di due ore modificabile a piacimento.

Durante una registrazione possiamo vedere un altro canale all’interno dello stesso multiplex ma non un evento registrato in precedenza. Il banner che appare in fase di timeshifting e registrazione mostra la durata, lo scostamento con la messa in onda live e lo spazio libero su disco. I comandi REW e FF permettono di rivedere una scena trascorsa e navigare liberamente in tutte le direzioni sia durante il timeshift sia quando è in corso una registrazione.

La schermata delle registrazioni, perfettamente integrata in quella degli altri contenuti multimediali, si raggiunge direttamente con il tasto USB e mostra il nome del canale, la modalità (TS o PS), la data di creazione, lo spazio occupato in megabyte, l’orario di inizio e fine e l’anteprima video. Ogni singola registrazione può essere rinominata, bloccata con un PIN, cancellata ed esportata su PC semplicemente copiando il file che la contiene.

Si tratta di un normale .TS (TS) o .MPG (PS) che può essere visto, modificato e convertito con qualsiasi software idoneo.

Eccellente mediaplayer

Già in occasione del test del ricevitore Indiana avevamo elogiato l’ottimo comportamento del Mediaplayer con qualunque tipo di contenuto multimediale, scaricato dal Web, generato da fotocamere, videocamere, smartphone e tablet oppure convertito da qualsiasi formato. La nuova versione Plus riconferma il nostro giudizio grazie all’eccellente organizzazione e alle numerose funzioni e opzioni presenti. Tutti i file possono, infatti, essere copiati in altre cartelle, rinominati, cancellati, aggiunti ad una playlist, contrassegnati come preferiti e ordinati per nome, data e dimensione. Sotto la finestra di anteprima vengono mostrati anche i dati tecnici delle foto e dei video come la risoluzione e lo spazio occupato. Per le immagini sono disponibili le funzioni di rotazione, slideshow con colonna sonora e mosaico “multiview”.

Per informazioni

Nord Est - www.nordestsnc.com

Pubblica i tuoi commenti