Test: ricevitore Galaxy SAT 9900HD

Ricevitore Galaxy Sat 9900HDModello di punta della gamma Galaxy, è un decoder satellitare di ultima generazione provvisto di tuner HD, slot Common Interface, CAS Conax e di tutte le caratteristiche e funzionalità tipiche dei ricevitori con firmware Linux “proprietario”.

 

Il sistema operativo Linux viene adottato in moltissimi decoder digitali, non solo per le immagini più famose come Enigma ed Enigma 2, ma anche per i firmware personalizzati che ciascun produttore sceglie d’installare sui propri modelli. Il ricevitore Galaxy SAT9900HD in prova oggi appartiene alla schiera dei decoder “Linux Powered” ma si differenzia da quelli solitamente testati nella sezione Angolinux proprio per il firmware personalizzato, probabilmente scelto dall’azienda campana sia per ragioni di stabilità e sicurezza sia per garantire alla clientela un’efficace assistenza post-vendita. Oltre ad essere il primo decoder con firmware basato su Linux, il ricevitore SAT9900HD è anche il modello di punta della gamma Galaxy grazie alle caratteristiche e alle funzionalità di alto livello.

L’apparecchio supporta qualunque impianto e sistema di distribuzione satellitare, compresi quelli che fanno uso di componenti SCR come LNB e multiswitch, dispone di uno slot Common Interface compatibile Tivùsat e di un CAS Conax programmabile abbinato a un lettore smart card (entrambi con accesso posteriore). Il ricevitore, inoltre, registra fino a tre programmi televisivi in simultanea su device USB condividendoli in rete, riproduce i file multimediali in locale (USB) e via LAN (anche in streaming). Il SAT9900HD sintonizza anche le TV e le radio che trasmettono in streaming dal Web (IPTV e Web Radio) e permette di navigare liberamente sui siti Internet grazie al browser integrato multifunzione.

Da segnalare anche il display a LED, le uscite AV analogica (mini-jack/Cinch) e digitale (HDMI e S/PDIF ottica), diversi gadget (calendario, calcolatrice, ecc.) e la possibilità di aggiornare il firmware tramite USB e Internet.

 

Menu HD ricco di voci

Il menu OSD vanta una grafica multicolore ad alta risoluzione con decine di sottomenu e opzioni accessibili da diverse posizioni così da facilitare la navigazione e le procedure di setup. Le sette sezioni principali: Settings, Schedule, PlugIn, Media Center, Web Browser, Download Center e Utilità permettono di impostare fin nei minimi dettagli le opzioni PVR, il Parental Control, le liste canali, l’impianto di ricezione satellitare, la grafica OSD, i timer, le uscite AV (fino a 1080p) e l’interfaccia Ethernet. Inoltre è possibile configurare e utilizzare i servizi “extra” come la IPTV, le webradio, i feed RSS, il Mediaplayer e le varie applicazioni descritte più avanti.

 

Ricerca Blind Scan e funzione Easy Find LNB

Il ricevitore Galaxy SAT9900HD può essere collegato a qualsiasi motore, LNB e multiswitch senza alcuna difficoltà. L’apparecchio supporta, infatti, gli impianti fissi, motorizzati e centralizzati, dal semplice mono-feed o dual-feed puntato su Hot Bird e Astra (DiSEqC 1.0) ai motorizzati mono-cavo DiSEqC 1.2 e USALS fino ad arrivare agli LNB e ai multiswitch compatibili con la tecnologia di routing SCR.

Il ricevitore Galaxy supporta la tecnologia Easy Find LNB presente su alcuni LNB per facilitare il puntamento dell’antenna attraverso un LED multicolore. Se l’LNB è sprovvisto di questa funzione, è possibile comunque utilizzare la schermata Segnale Esteso con le barre di livello e qualità in formato gigante, alcuni parametri del transponder selezionato (satellite, LNB, porta DiSEqC, frequenza, SR, polarità), un tono acustico di avviso e la facoltà di cambiare frequenza con i tasti freccia destra/sinistra. La ricerca dei canali avviene in base a 4 modalità: Auto esamina tutte le frequenze del database dei transponder, Avanzato è come la precedente ma con l’opzione dei codici PID, Manuale si concentra su un transponder a scelta, Blind effettua una scansione passo-passo di tutta la banda C/Ku oppure di una singola porzione e provvede ad aggiornare (o ricreare) il database dei transponder.

La lista dei canali memorizzati può essere esportata via USB su altri esemplari di SAT9900HD così da velocizzare il lavoro dell’installatore.

Il tasto OK durante la normale visione di un canale fa apparire la lista completa con diverse opzioni: anteprima, lista filtrata, LCN, gruppo canali HD, ordinamento, motore di ricerca, ecc.

 

Slot CI e CAS Conax

Sul pannello posteriore, ossia in posizione piuttosto inusuale, sono collocati lo slot Common Interface (singolo) e la fessura per l’inserimento della smart card.

Lo slot accetta qualsiasi modulo CI (no CI+) per la decodifica delle pay-tv e delle piattaforme criptate compatibili con i sistemi differenti dal Conax. Le varie CAM Tivùsat in circolazione risultano perfettamente compatibili e consentono non solo la decodifica dei canali SD e HD ma anche l’aggiornamento dei diritti di visione.

Il lettore smart card è abbinato al CAS Conax e teoricamente riprogrammabile con gli appositi firmware alternativi e plug-in che circolano sul Web.

 

Tre registrazioni in contemporanea

Il top di gamma Galaxy presenta un hardware talmente potente da registrare ben tre diversi canali simultaneamente, ad esempio Rai Movie, Rai 1 e Rai 2, e vederne un quarto (es. Rai 3). Ci sono però alcune regole da rispettare: tutti i canali devono trasmettere sulla stessa frequenza (il tuner è infatti singolo), al massimo uno dei tre può essere codificato (per le limitazioni presenti nelle CAM Common Interface “standard”), è necessario utilizzare un dispositivo USB ad alta velocità come ad esempio un hard disk portatile da 2,5”. Grazie al test di velocità possiamo scoprire se il dispositivo USB è idoneo a svolgere le varie funzioni del PVR, ossia la singola registrazione SD o HD, la doppia registrazione SD con o senza Timeshift, la singola registrazione HD con Timeshift.

Il ricevitore SAT9900HD accetta la maggior parte degli hard disk e delle chiavette USB in circolazione, anche autoalimentati e multi-partizione, li formatta in NTFS (o FAT32) e ne condivide il contenuto sulla rete LAN attraverso il Media Server così da permetterne la riproduzione di foto, musica, video e delle registrazioni su player esterni (es. PC, TV, Media Player, smartphone e tablet compatibili DLNA) e la copia diretta su PC (via browser digitando l’indirizzo IP del decoder). La durata prestabilita di tutte le registrazioni è di due ore, modificabili a piacimento. Il Timeshift è attivabile manualmente o automaticamente a ogni cambio canale, con una durata massima di due ore (regolabile da menu) e offre le classiche opzioni come Pause & Play illimitato, replay, spostamento veloce nei due sensi, riallineamento live, ecc. Anche in fase di registrazione possiamo rivedere una scena trascorsa e muoverci liberamente nei due sensi anche a intervalli di 10, 30, 60 secondi e oltre.

I file delle registrazioni fanno uso dell’estensione .ts e sono visibili con qualunque software per PC, sia a pagamento sia gratuito, come Media Player Home Classic.

 

Mediaplayer con funzioni Client e Server

Il Mediaplayer è tra i migliori mai visti in un decoder digitale, sia dal punto di vista della compatibilità (MKV, DivX, Xvid, MOV e molti altri) sia da quello della qualità e della versatilità della riproduzione.

Le opzioni di editing e ordinamento sono simili a quelle delle videoregistrazioni (rinomina, elimina, nuova cartella, spostamento, data creazione, nome, dimensioni, tipo, ecc.). Nella sezione Foto troviamo anche lo slideshow con durata ed effetti di transizione personalizzati, mentre in Musica sono disponibili le funzioni di ripetizione (tutto, singolo brano, random, ecc.), la playlist, la cover e gli ID Tag. Grazie alla funzione Media Client possiamo riprodurre anche i file multimediali condivisi in rete da PC, smartphone, tablet, NAS e altri server, con le stesse funzionalità (e qualità) della USB.

 

Plug-in, App, IPTV e web browser

Il Galaxy SAT9900HD è stato progettato non solo per ricevere i canali radiotelevisivi satellitari ma anche per accedere alle infinite risorse presenti sul Web sotto forma di app, siti e contenuti audio/video in streaming.

I software e i plug-in si possono scaricare e installare direttamente dal decoder, digitando il nome del server, la user e la password all’interno del menu, oppure prelevarli da Internet, copiarli su una chiavetta e installarli via USB. La app Internet TV+ permette di guardare i programmi in streaming di Al-Jazeera, Dog Channel TV, Mobile Channel, CNet The Buzz e altri da aggiungere a piacimento semplicemente digitando l’indirizzo Web. Internet Radio+ offre una selezione di radio internazionali come NPR News, Radio Regina, Radio Slovensko, Kiss FM, Di.fm e Sky.FM 80s, mentre il portale Kartina TV (www.kartina.tv) è dedicato ai canali televisivi russi ma richiede la registrazione.

Troviamo poi le app di YouTube, YouPorn, Metacafe, Meteo, RSS News ed il Web Browser per navigare liberamente su qualsiasi sito Web (tra i favoriti troviamo Facebook, CNN e Google Map), anche in sovrimpressione alle immagini televisive.

 

Per informazioni

www.galaxy.it

 

Pubblica i tuoi commenti