Thales Alenia Space costruirà l’Eutelsat W3D

Febbraio 2011. Realizzato sulla piattaforma Spacebus 4000, il W3D sarà dotato di 56 transponder e coposizionato con il satellite Eutelsat W3A nello slot dei 7° est per espandere le capacità operative in questa posizione orbitale. Le risorse addizionali consentiranno ai clienti già attivi di ampliare i loro business, aumentando inoltre la sicurezza “in-orbit”, e di attirare nuovi operatori europei, mediorientali, africani e asiatici.
Il nuovo esemplare della famiglia W3 consentirà ad Eutelsat di coprire tre zone chiave, tutte in banda Ku: l’Europa grazie ad un fascio puntato su Europa centrale e Turchia, ottimizzato in particolare per la ricezione diretta (DTH); una vasta zona che comprende l’Europa, il Nord Africa ed il Medioriente fino all’Asia centrale attraverso un fascio per reti dati e collegamenti video professionali; l’Africa sub-sahariana e le isole dell’Oceano indiano per servizi regionali di telecomunicazione e di accesso Internet.
Sarà inoltre possibile un’interconnessione con la copertura africana associando frequenze in banda Ka in Europa e in banda Ku in Africa.
«Lavorando in stretta collaborazione con l’industria per garantire la consegna del W3C entro metà 2011, secondo il calendario previsto, abbiamo lanciato il programma W3D che sarà ultimato in 24 mesi. Il nostro obiettivo è di applicare ad entrambi i programmi tutte le indicazioni emesse dalla commissione d’inchiesta istituita in seguito alla perdita del satellite W3B», ha spiegato Michel de Rosen, CEO di Eutelsat.
www.eutelsat.com

Pubblica i tuoi commenti