Tivù e Tivù Sat: chiariamoci le idee

Marzo 2009.

Tivù è una nuova iniziativa tutta italiana?
Sì. La società Tivù Srl è stata costituita da RAI, Mediaset e La7. Il loro scopo è riunire i canali generalisti della Tv analogica e proporli sulla nuova piattaforma digitale Tivù
e Tivù Sat. Inizierà a trasmettere, nel senso di piattaforma, da giugno.

Tivù e Tivù Sat sono la stessa cosa?
Sì. È la medesima offerta declinata sul Digitale terrestre (Tivù) e sul satellite (Tivù Sat).
Una base di canali nazionali e tematici sono sempre garantiti nel bouquet.
Quelli a carattere locale possono cambiare da regione a regione (sul DTT) per essere poi presenti tutti via satellite.

I canali dell'offerta Tivù sono gratis?
Sì. Tutti i canali dell'offerta Tivù e Tivù Sat sono gratuiti e non sono previste formule di abbonamento.
Mediaset Premium e La7 Cartapiù rimangono esclusive del DTT.

Si pagherà la smart card per vedere Tivù Sat?
Sì. È previsto il pagamento della smart card necessaria per vedere i canali Tivù Sat via satellite.
I costi saranno “di realizzo”: non saranno fatti rincari per il ritiro della tessera.
La smart card è obbligatoria per vedere anche i programmi in chiaro, che attualmente vengono criptati per ragioni legati ai diritti di messa in onda.

I canali generalisti già compresi nel bouquet di SKY via satellite usciranno dall'offerta?
No. Per il momento la line-up dei canali generalisti di RAI, Mediaset e La7 non sarà toccata.
I broadcaster decideranno di volta in volta come rinnovare i loro contratti con SKY per passare anche sulla piattaforma a pagamento.
Nella migliore delle ipotesi saranno presenti sia con SKY sia con Tivù Sat.

Per vedere i canali Tivù Sat dovrò installare una nuova antenna parabolica?
No. Il segnale sarà trasmesso da Tivù via satellite utilizzando le frequenze di Hot Bird a 13° Est, la stessa posizione da dove si ricevono SKY e, prima, Tele+ e Stream.

Dovrò installare in casa due decoder con l'arrivo di Tivù Sat?
No. Se si è già abbonati a SKY si continueranno a vedere i canali RAI, Mediaset e La7 con la tessera e il decoder di SKY. Se non si è clienti della pay-tv si può installare un decoder dedicato a Tivù Sat con la sua smart card.
Se si è già in possesso di un decoder “aperto” che prevede l'inserimento di Cam (Common Access Module) per la Tv criptata basta prendere quella per la codifica Nagra da abbinare, poi, alla smart card di Tivù.

A livello tecnico, che tecnologie utilizzerà la nuova piattaforma televisiva digitale e gratuita Tivù Sat?
Dalle dichiarazioni di Luca Balestrieri della RAI, presidente di Tivù, la piattaforma sarà gratuita e aperta anche ai canali locali oltre a quelli della Tv di Stato, Mediaset e La7.
La codifica dei canali, per gli eventi coperti anche da altri diritti internazionali, sarà il Nagra (SKY utilizza l'NDS).
Per la piattaforma sarà disponibile, da subito, la guida EPG con i palinsesti dei canali. Si tratta della guida programmi elettronica da consultare grazie all'uso del telecomando.
Rimarranno le funzioni interattive del Digitale terrestre grazie all'utilizzo della tecnologia MHP.

Pubblica i tuoi commenti