TivùSat – CAM TivùSat con vecchio CI. È possibile?

Febbraio 2010.
Volevo farvi i miei complimenti per la rivista che seguo da almeno 4 anni e che ho già contattato in passato per altri quesiti a cui avete sempre dato una valida risposta. Possiedo un vecchio ma ancora valido decoder satellitare Common Interface SAT+  Open S2 CI AC3 nel quale vorrei inserire, appena disponibile, la CAM e la smart card di TivùSat. Secondo voi potrebbe essere compatibile? Si dice in giro che solo i decoder di ultima generazione lo saranno. È così?
Un ultimo quesito. Vorrei sapere se è previsto il lancio sul mercato italiano di decoder zapper DTT compatibili con l’Alta Definizione. Sul web ho letto della loro esistenza, ma forse solo per altri Paesi europei.
Paolo P.

Purtroppo non è possibile stabilire a priori se il suo decoder sarà compatibile con la CAM TivùSat (o con l’attuale SmarCAM). L’unico modo è di effettuare un test diretto tenendo anche conto delle differenti versioni firmware disponibili per il suo apparecchio.

I decoder di ultima generazione hanno qualche “chance” in più in fatto di compatibilità per il semplice fatto che il loro firmware è ancora in fase di sviluppo e quindi nelle successive versioni si terrà conto della nuova CAM.
Teoricamente, però, se la CAM TivùSat sarà disponibile in entrambe le versioni “normale” (piattaforma C.I.) e “plus” (C.I. +), quella normale dovrebbe garantire un’ampia compatibilità con la maggior parte dei decoder Common Interface prodotti negli ultimi 5-10 anni.

Per quanto riguarda invece i decoder HD, le confermiamo che al momento non esiste in commercio alcun modello zapper ma solo pay (es. TELE System TS7900HD) oppure Combo DTT+SAT prodotti da Clarke-Tech, Jepssen, Vantage, MVision, TELE System e sempre dotati di slot Common Interface oltre che di uno o più CAS. Un paio d’anni fa, TELE System lanciò il suo primo zapper HD TS6510HD ma oggi non è più disponibile in catalogo.

È molto probabile che nel corso dell’anno, tenuto conto del passaggio al digitale di altre regioni importanti come la Lombardia, il Veneto, il Friuli Venezia Giulia e la Liguria, sul mercato vedremo apparire i primi zapper HD.
Tuttavia, le aziende, prima di lanciare questo tipo di prodotti, vorranno valutare attentamente l’offerta gratuita in Alta Definizione e le scelte tecnologiche dei broadcaster.
Sembra infatti certo che i contenuti HD saranno trasmessi in futuro solo in DVB-T2 e quindi uno zapper HD DVB-T potrebbe divenire obsoleto già nel giro di pochi mesi.

Pubblica i tuoi commenti