TivùSat – Decoder dedicato o SmarCAM?

Gennaio 2010.
Sto seguendo con interesse l’argomento TivùSat perché abito in una zona montana dove si utilizzano da sempre le parabole satellitari per ricevere i programmi televisivi. Nei vostri articoli evidenziate la necessità di utilizzare un decoder dedicato ma poi parlate anche di un Clarke-Tech 5000 utilizzato per i vari test. Dov’è l’inghippo?
Ben

Il metodo “ufficiale” per ricevere i canali TivùSat è di acquistare gli appositi decoder abilitati prodotti da Humax (Combo 9000 Tivù), ADB (1110TH) e TELE System (TS9000 Tivù - provato su questo stesso numero). Il motivo è semplice: sono gli unici che offrono in bundle la smart card Tivù Sat non acquistabile separatamente.

Prossimamente sarà commercializzata anche la CAM TivùSat (con smart card in bundle) da inserire in uno slot C.I. di un decoder Common Interface per l’accesso ai canali della piattaforma anche senza decoder dedicato.

Tuttavia, durante i test effettuati la scorsa estate, abbiamo scoperto la possibilità di ricevere i canali TivùSat anche con diversi decoder e Tv dotati di tuner satellitare e slot Common Interface (Clarke-Tech 5000C Plus, Vantage HD8000TS, TV Panasonic V10/G15 e TechniSat HDTV, ecc.), semplicemente utilizzando il modulo SmarCAM del DTT e la tessera ufficiale di TivùSat.

Alcuni utenti hanno, inoltre, confermato nei vari forum di Internet che, al posto della SmarCAM, è possibile utilizzare la CAM programmabile Diablo con software dedicati.
Questi metodi “alternativi” sono però di difficile attuazione vista l’impossibilità di acquistare la smart card senza il relativo decoder.

Pubblica i tuoi commenti