TivùSat – RAI non risponde alla richiesta della smart card

Dopo numerose ricerche, sono riuscito a trovare il modo di comunicare con gli addetti della RAI al mio quesito. Ho spedito in data novembre 2013 una lettera alla casella postale 50 - 25073 Bovezzo Brescia - nella quale facevo richiesta di una Smart Card Tivù Sat per il semplice motivo di avere il camper e di non riuscire a vedere i canali RAI all’estero. Nonostante sia abbonato RAI con tutti i pagamenti regolari del canone, ho ricevuto di ritorno la lettera con causale “casella postale chiusa”. Come mai? Mi potreste aiutare?

Giovanni N.

Fino all’agosto del 2012, era possibile richiedere una o più smart card TivùSat direttamente alla RAI seguendo la procedura da Lei correttamente indicata. A partire da quella data, la RAI ha bloccato la distribuzione delle tessere a seguito della sentenza del TAR del Lazio dell’11 luglio 2012 che ha annullato il comma 3 dell’art. 22 del Contratto di Servizio. Questo comma prevedeva l’obbligo della RAI di promuovere la diffusione di TivùSat e la distribuzione della relativa smart card. Come recita il comunicato pubblicato sul sito www.smartcard.rai.it, “RAI ha iniziato la distribuzione di smart card nell’interesse dei propri abbonati e in seguito ad una precisa obbligazione prevista nel contratto di servizio e imposta dall’Agcom, comunque convinta di effettuare un servizio utile”. In attesa degli sviluppi della vicenda, che però tardano a manifestarsi, è possibile trovare le smart card TivùSat esclusivamente in abbinamento ai decoder satellitari o alle CAM certificati TivùSat.

Pubblica i tuoi commenti