Toshiba, Qosmio l’ultima frontiera HD

Settembre 2008. Sin dal suo nascere il marchio Qosmio, che contraddistingue la serie di notebook hi-level ad indirizzo mediacenter dei notebook Toshiba, rappresenta un mondo a sé, caratterizzato da soluzioni tecnologiche innovative e senza compromessi, molto apprezzato da schiere di  appassionati e raffinati intenditori.

Molti ricorderanno, infatti, il precedente modello Qosmio G30: il primo notebook multimediale dotato di unità HD-DVD integrata, ad entrare sul mercato e davvero senza uguali per le capacità multimediali possedute, e non solo per la riproduzione dei primi dischi ad Alta Definizione, ma anche per la potenza del processore e della scheda video, l’architettura RAID con doppio hard disc e tantissime altre esclusive funzioni.

Sfortunatamente l’abbandono dello standard HD-DVD sul quale Toshiba aveva tanto profuso mezzi ed energie è stato un brutto colpo per la multinazionale giapponese, ma non ha modificato la volontà dell’azienda di confermare il prestigio della marchio Qosmio e la sua filosofia di progetto.

La risposta non si è fatta attendere e a pochi mesi dall’uscita di scena dell’HD-DVD stanno per arrivare sul mercato ben due nuove versioni del blasonato laptop multimediale, dai quali già s’intravedono chiaramente le indicazioni sul nuovo percorso intrappreso da Toshiba nel campo dell’Alta Definizione. Ma andiamo con ordine.

L’estetica dei nuovi Qosmio F50 e G50 (in Italia giungerà solo quest’ultimo modello), è estremamente curata, sottolineata da un elegante design argentato “Horizon”, arricchito con finiture nere lucide e Led luminosi intorno agli speaker e alla mezzaluna cromata degli altoparlanti.
Entrambi i modelli adottano schermi LCD rispettivamente da 15,4” e 18,4”, schede video Nvidia GeForce, altoparlanti stereo Harman Kardon con subwoofer e HDD fino a 640 GB.
La memoria Ram è espandibile fino a 8 GB per rispondere alle richieste di entertainment in continua evoluzione.

Particolarità delle nuove serie Qosmio è l’aggiunta di uno coprocessore Toshiba Quad Core HD progettato appositamente per alleggerire il peso di elaborazione dei dati video in Alta Definizione della pur potente CPU e dall’unità di elaborazione grafica (GPU) integrata.
In questo modo è stato possibile aumentare la potenza complessiva del sistema e dedicare l’esuberanza del processore aggiunto ai pesanti processi di elaborazione dei segnali video per portarli da standard ad high definition (1920x1080).

La potenza del Quad Core HD Processor si concentra su quattro importanti aree di applicazione:
1. Upconversion: conversione dei video a definizione standard in formati ad Alta Definizione che comprendono l’upscaling in real time dei contenuti DVD-Video forniti dal lettore/masterizzatore “standard” integrato nel notebook (e non più HD-DVD);
2. Transcoding: elaborazione rapida dei video HD più pesanti ed editing ad alta velocità;
3. Face Navigation: funzione che riconosce e registra i volti così come appaiono sullo schermo e li organizza in un semplice indice di ricerca utilizzabile per selezionare le scene con personaggi specifici;
4. Gesture Control: tramite l’interfaccia gesture-based è possibile controllare la riproduzione video attraverso semplici movimenti delle mani catturati dalla webcam integrata.

Il processore Toshiba Quad Core HD integra la codifica e decodifica in Alta Definizione Mpeg-4 H.264 e Mpeg-2 dei 4 processori SIMD RISC a 128 bit, ognuno da 1,5 GHz in un engine broadband. L’engine multimediale opera in parallelo con i dispositivi della CPU.

www.pc.toshiba.it

Pubblica i tuoi commenti