Le vendite di TV 8K si faranno via via più consistenti fino al 2025, ma senza raggiungere i volumi dei modelli 4K. Questo è quanto emerge da una ricerca di Strategy Analytics.

L’analisi evidenzia che il processo di diffusione dei nuovi TV 8K sarà costante ma lento. Entro la fine del 2019, nel mondo saranno venduti circa 500 mila TV mentre le previsioni per il 2025 parlano di un volume annuale di circa 31 milioni di pezzi. Entro la fine dello stesso anno, le abitazioni con un TV 8K saranno circa 56 milioni in tutto il mondo.

Il rallentamento rispetto a quando registrato finora per il 4K è dovuto principalmente a tre motivi. Innanzitutto l’8K si è affacciato quando il 4K era ancora in piena fase di sviluppo e ancora alle prese con una cronica penuria di contenuti nativi Ultra HD.

Per apprezzare l'8K servono schermi grandi

Il secondo motivo riguarda i massicci interventi che broadcaster e produttori dovranno sostenere per adeguarsi all’8K, magari dopo aver completato solo di recente il passaggio dall’HD al 4K. Il terzo e ultimo motivo riguarda invece le abitazioni. Al crescere della risoluzione degli schermi televisivi, per meglio apprezzare i dettagli è necessario ridurre la distanza di visione oppure acquistare schermi più grandi.

Se il taglio più richiesto per un TV 4K è ormai quello dei 55 pollici, per un TV 8K si salirà certamente oltre i 60-70 pollici (70% del totale secondo Strategy Analytics) e solo in pochi potranno permettersi uno schermo di queste dimensioni nel proprio salotto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here