Tv color – HD Ready o Full HD?

Febbraio 2008.
Vorrei acquistare un Tv LCD da 32 pollici e vi scrivo per alcuni consigli. Conviene acquistare un modello con schermo Full HD o basta un HD Ready? Quali sono i vantaggi? La tecnologia Smartlighting verrà adottata anche da altri produttori oltre a Samsung? Si troverà solo sugli schermi di grandi dimensioni o anche su quelli piccoli come i 32 pollici?
Francesco, Bologna

Il principale vantaggio di uno schermo Full HD rispetto ad un HD Ready è di poter visualizzare in modo ottimale i contenuti in Alta Definizione nel formato 1080p presenti sui dischi Blu-ray e HD-DVD. Solo in questo caso, infatti, i pixel che compongono l'immagine combaciano perfettamente con quelli del pannello LCD o Plasma, permettendo una visione perfetta senza adattamenti o conversioni.

Tuttavia, bisogna tenere presente che la distanza di visione per uno schermo Full HD per riprodurre segnali da 1080p si riduce ulteriormente rispetto ad un HD Ready con segnali da 720p o 1080i. Se la distanza è superiore a quella ottimale, i benefici del Full HD rispetto all'HD Ready andranno perduti.
Per prima cosa, quindi, bisognerebbe sapere a quale distanza lei intende installare il televisore rispetto al punto di visione (poltrona, divano).

Come si vede dal grafico, i benefici del formato 1080p si ottengono solo con schermi dai 37-40” in su poiché, nel caso di un 32”, bisognerebbe osservare una distanza inferiore a un metro, ovvero eccessivamente ridotta per un ambiente domestico come il salotto.
A questo punto può decidere di optare per un televisore dallo schermo più grande, oppure per un HD Ready. Prima di decidere, però, dovrà misurare la distanza di visione e poi, in base al grafico, ricavare le dimensioni ottimali dello schermo Full HD (linea rossa) o HD Ready (linea verde).

Smartlighting è il termine scelto da Samsung per interpretare la tecnologia Local Dimming e implementarla nei propri pannelli LCD. Ricordiamo che il Local Dimming permette di variare la luminosità del pannello di retroilluminazione a Led in modo dinamico a seconda delle aree chiare/scure che compongono l'immagine, incrementando così il contrasto (da 10 a 25 volte rispetto ai sistemi tradizionali).

Nulla impedisce ad altri produttori di pannelli LCD di integrare questa tecnologia nelle loro elettroniche, di battezzarla con il termine che ritengono più opportuno e di apportare eventuali modifiche. L'americana Dolby, ad esempio, ha recentemente annunciato lo sviluppo della tecnologia Dolby Vision che interpreta a suo modo il Local Dimming.

Attualmente, gli unici pannelli a disporre della retroilluminazione a Led Local Dimming sono i Samsung da 52 e 70” che equipaggiano i modelli LE 52F96BD e LE 70F96BD della casa coreana (entrambi già in commercio) e quelli di altri produttori di Tv LCD.
La tecnologia può adattarsi a schermi di qualunque dimensione, anche se con alcune difficoltà di ordine fisico ed elettronico che i progettisti stanno cercando di superare.

Pubblica i tuoi commenti