Tv color

Marzo 2010. Il Led continua a conquistare nuovi spazi a scapito del CCFL (Toshiba ha dichiarato di voler abbandonare totalmente la lampada fluorescente dal 2012) anche nei modelli di fascia medio-bassa mentre l'OLED sembra aver rallentato la sua corsa nonostante l'annuncio di LG che nei prossimi mesi commercializzerà in Giappone il suo primo 15”.

Il motivo è semplice: grazie al Led, i display LCD si sono fatti sempre più sottili e la qualità delle immagini subisce costanti miglioramenti che permettono di soddisfare la quasi totalità degli utenti.
Per gli incontentabili, ci sono sempre i Plasma prodotti da LG, Samsung e Panasonic, anch'essi rinnovati nel design e nella tecnologia (vedi nuovo NeoPDP di Panasonic).

Allo show americano si sono anche riviste, dopo diversi anni, le proposte tecnologiche delle aziende che hanno fatto la storia della televisione. Stiamo parlando di Sharp e Toshiba. La prima ha svelato al mondo la nuova tecnologia QuadPixel applicata ai pannelli LCD che aggiunge un quarto sub pixel di colore giallo ai tradizionali rosso, verde e blu (RGB) per garantire una risposta cromatica più naturale e “calda”.

Toshiba ha invece “esportato” il suo nuovissimo progetto Cell TV che trasforma l'apparecchio televisivo in un centro multimediale avanzato, più potente di un computer e più versatile di un HTPC, dotato delle tecnologie più innovative che fino a pochi anni fa apparivano come fantascienza.

Altro elemento caratterizzante dei Tv del 2010 sono i servizi on line proposti dai grandi provider, da YouTube a Flickr, da Picasa a Amazon Video on Demand, da Fox Sports a NetFlix, da Pandora a Twitter fino ad arrivare a Facebook.
Novità di quest'anno sono i servizi VoIP (Voice Over IP) di Skype disponibili su alcuni modelli: non solo chiamate voce ma anche video grazie a telecamere integrate o esterne anche compatibili anche con l'Alta Definizione (720p).

Spazio anche al “green” con soluzioni e materiali che abbattono i consumi, riducono l'inquinamento e facilitano il riciclo dei prodotti.
Contrariamente a quanto accaduto negli scorsi anni, gli utenti europei non dovranno attendere molto l'arrivo di questi prodotti nel loro Paese: molto spesso, infatti, il debutto avviene contemporaneamente nei due continenti o, al massimo, a poche settimane di distanza.

LG
Sul fronte televisivo si assiste all'evoluzione del concetto “Borderless” nato lo scorso anno e debutta il “concept brand” Infinia che sottolinea ancora una volta che il futuro della televisione è senza confini (fisici come la cornice e culturali come i contenuti on line). Ai vertici della gamma la nuova serie Led LE9500 con pannelli da 47 e 55”: non solo è già pronta per il 3D ma abbina per la prima volta la tecnologia Local Dimming applicata all'Edge Led (Spot Control - 240 zone nel taglio da 55” per uno spessore totale di soli 23,3 mm), il motore digitale TruMotion da 480 Hz, la certificazione THX, la connettività Wi-Fi e la predisposizione Wireless HD. La cornice ultraslim di soli 8,5 mm la rende un sofisticato ed elegante oggetto di arredamento.
Oltre alla LE9500, la gamma 2010 comprende le serie Led LE8500 (55-47” - Edge), 7500 (55-47-42” - Edge), 5500 (55-47-42-26”), 5300 (37-32), gli LCD CCFL LD850 (55-47”), LD650 (55-47”), LD550 (60-52-46-42”), LD450 (47-42-37-32”), LD350 (32-26-22-19”) e i Plasma PK950 (60-50”), PK750 (60-50), PK550 (60-50”), PK250 (60-50) e PJ350 (50-42”). I modelli di fascia medio-alta delle tre famiglie Led, CCLF e Plasma saranno tutti Wireless HD Ready e dotati di servizi broadband tra i quali le chiamate voce-video di Skype.
LG ha annunciato inoltre il debutto commerciale del suo primo Tv OLED da 15” (EL9500) spesso solo 3,2 mm e capace di un contrasto di 10 milioni a 1. In evidenza anche il prototipo di LCD Led Local Dimming da 84” con risoluzione UHD (3840x2160 pixel). Tutti gli apparecchi televisivi, ad eccezione dell'OLED e dell'UHD, arriveranno in Italia già in primavera.
www.lge.com

SAMSUNG
Samsung gioca le sue carte sul 3D proponendo numerose serie e modelli compatibili sia con il recente formato approvato dalla Blu-ray Disc Association sia con quelli che i broadcaster definiranno nelle prossime settimane e che saranno utilizzati per le trasmissioni via cavo, etere e satellite.
La nuova gamma Led 3D si sostanzia nelle serie C9000, C8000 e C7000 che in parte ripropongono le tecnologie già viste nei modelli 2009 (Edge Led, Design Crystal Clear, ecc.) e in parte introducono diverse novità interessanti come il nuovo piedistallo “a ragno” cromato, il chip video 3D progettato dalla divisione semiconduttori che si occupa non solo di riprodurre i contenuti 3D ma di trasformare in tempo reale quelli tradizionali 2D, la videoregistrazione su USB (PVR), il doppio tuner ed il telecomando con display LCD sul quale è possibile visualizzare un secondo contenuto video (es. canale Tv digitale o contenuto video/foto/audio su rete DLNA - solo C9000), nuovi contenuti interattivi Internet@TV e applicazioni scaricabili dal Samsung Apps, il primo Application Store che mette a disposizione i servizi dei provider Accedo Broadband, AccuWeather.com, The Associated Press, Blockbuster, Fashion TV, Netflix, Picasa, Pandora, Rovi, Travel Channel, Twitter, USA Today, Vudu e YouTube.
La tecnologia Led viene adottata anche nelle serie 4000 (50 Hz), 5000 (50 Hz, DLNA) e 6000 (100 Hz, DLNA) che però si limitano alla riproduzione 2D.
Novità anche sul fronte della gamma CCFL con le serie 650 (120 Hz, DLNA), 750 (240 Hz, 3D, DLNA) e Plasma (8000, 7000, 6500 - Internet@TV, spessore di 25 mm, certificazione EU Eco-Label Flower, 3D per 7000-8000). I modelli europei saranno disponibili già in primavera. Presso lo stand era possibile ammirare le immagini 3D prodotte dal monitor AMOLED (OLED a matrice attiva) da 30” annunciato lo scorso autunno.
www.samsung.com

SONY
Per la propria gamma Bravia 2010, Sony introduce il nuovo Monolithic Design che unisce minimalismo e funzionalità per fare del Tv il complemento d'arredo ideale di qualsiasi salotto ed il punto di riferimento multimediale grazie alla piattaforma Bravia Internet Video. La gamma viene declinata in quattro serie che in Europa prenderanno il nome di Signature, Cinematic, Presence ed Essence.
Alla prima appartiene il modello LX900 compatibile 3D (trasmettitore IR e occhiali attivi di serie) e dotato di connettività Wi-Fi, funzionalità avanzate come il sensore di presenza intelligente con riconoscimento facciale, DLNA, Bravia Internet Video, Motionflow 240 Hz Pro, 4 HDMI 1.4, tuner DVB-T/C HD (con supporto interattivo MHP per le versioni europee). Sarà disponibile nei tagli da 40, 52 e 60”, tutti con pannello Led Edge.
Gli HX800/900 della serie Cinematic (46-52”) ripropongono parte delle caratteristiche e funzionalità della LX900 come il Motionflow 240 Hz e la compatibilità 3D (questa volta opzionale) ma adottano pannelli a Led OptiContrast con Intelligent Dynamic (Local Dimming). Stesse caratteristiche (tranne il 3D) anche per l'NX800 da 52” della serie Presence con pannello Deep Black, retroilluminazione Led Edge, Wi-Fi integrato e DLNA. A questa serie appartengono anche i modelli NX700 (40-46” - bianco/nero, Wi-Fi) e NX500 (32-40”).
La serie Essence si contraddistingue per il design elegante, le caratteristiche eco-compatibili e le numerose funzioni di intrattenimento integrate, fra cui lettori Blu-ray Disc/DVD e tuner multistandard.
Adotta pannelli LCD Led Edge da 32 a 60 pollici (modelli EX500-600-700) con Motionflow 120 Hz e Bravia Engine 3. Il modello europeo EX505 da 37” avrà anche il tuner satellitare HD mentre l'EX40B da 32” il lettore Blu-ray. Completano la serie i modelli BX300, EX308 ed EX400 con pannelli CCFL da 22 a 46”. Anche questi arriveranno in Europa in primavera.
www.sony.com

JVC
L'impegno di JVC nei confronti del 3D si è concretizzato in un paio di demo che hanno riguardato una coppia di videoproiettori D-ILA DLA-RS4000 con risoluzione 4K (4096x2400 pixel) installati in un'apposita saletta dello stand e in diversi Tv 3D da 46” attualmente in fase di commercializzazione (GD-463D10). Questi ultimi adottano la tecnologia di polarizzazione Xpol che permette di decodificare i contenuti stereoscopici visualizzati sullo schermo attraverso un semplice ed economico paio di occhialini passivi. Su uno di questi monitor venivano proiettate fotografie stereoscopiche scattate da una fotocamera Fujifilm W1 Finepix 3D con doppio obiettivo (vedi news dedicata).
JVC ha presentato anche il processore IF-2D3D1 che converte in tempo reale i contenuti 2D in 3D. Questo apparecchio accetta in ingresso segnali HDMI o SDI in Alta Definizione, trasformandoli in uno dei tanti formati di visualizzazione 3D, ovvero sequenziale, side-by-side, line-by-line, checkerboard, anaglifi o separati destro/sinistro. Il processore è in grado, inoltre, di accettare segnali video destro/sinistro di tipo discreto provenienti da una telecamera stereoscopica e di convertirli in un formato visualizzabile dal monitor GD-463D10 per gli addetti alla produzione televisiva e cinematografica.
In evidenza anche la nuova gamma di Tv LCD Full HD TeleDock (P510) disponibile nei tagli da 32, 42 e 46” e dotata di dock integrato per iPod (estraibile dalla base), motore 120 Hz Clear Motion Drive, 3 HDMI e diffusori acustici a cono obliquo.
www.jvc.com

SHARP
Sharp si presenta al CES con un'importante innovazione tecnologica destinata a rivoluzionare il mondo dei display. Ai tre subpixel di colore rosso, verde e blu (RGB) ne aggiunge un quarto, di colore giallo (Y - Yellow), per garantire un gamut più ampio (oltre 3 trilioni di colori) ed una migliore naturalezza delle immagini. La “Four Primary Color Technology” viene impiegata per la prima volta nei display X-Gen UV2A 1080p della gamma LE (810, 820 e 920) con retroilluminazione Edge Led. La serie LE920, disponibile nei tagli da 52, 60 e 68 pollici, si caratterizza per la superficie ininterrotta tra schermo e cornice, lo spessore di soli 4 cm, il motore AquoMotion 240, la presenza della piattaforma interattiva Aquos Net (Netflix, Twitter e altri applicativi on-line), la compatibilità con le specifiche Energy Star V4, il mediaplayer USB per video, musica e foto, 4 HDMI. Disponibile da maggio a prezzi da definire. I modelli LE810 e 820 (60, 52, 46, 40”) ripropongono parte delle caratteristiche della serie 920 ma con il motore a 120 Hz e saranno commercializzate da marzo a prezzi compresi tra 1800 e 4000 dollari. Tra le altre novità si segnalano le serie D78 (52-46-40”) e D68 (40-32”) con retroilluminazione CCFL, motore 120 Hz (solo D78), Optimal Picture Control ed Energy Star V4 proposte da marzo a prezzi molto competitivi (solo 1800 dollari per il 52” D78); il modello LC-60E88UN con pannello X-Gen 240 Hz a 10 bit e 4 HDMI con Instaport per una commutazione istantanea della sorgente AV digitale e RS-232 per applicazioni di Custom Installation; tre nuovi LCD di piccolo polliciaggio (LS510 e LS410 - 19-22-32”) con retroilluminazione Edge Led. I nuovi pannelli RGBY saranno progressivamente resi disponibili anche ad altri produttori di Tv LCD in base agli accordi di OEM.
www.sharp-world.com

PANASONIC
La line-up 2010 di Panasonic si presenta molto ricca e variegata. In primavera debutteranno quattro modelli della Serie VT25 nei tagli da 50” (TC-P50VT25), 54” (TC-P54VT25), 58” (TC-P58VT25) e 65” (TC-P65VT25), tutti dotati di funzionalità stereoscopiche (metodo sequenziale) con un paio di occhiali attivi forniti di serie. Dotazioni comuni saranno i nuovi pannelli NeoPDP ulteriormente perfezionati con contrasto di 5.000.000:1 (Infinite Black) e fosfori a risposta ultra rapida, la piattaforma Viera Cast con la novità delle chiamate/videochiamate tramite Skype (con telecamera esterna HD 720p opzionale), la predisposizione per l'adattatore Wi-Fi USB (utilizzabile anche per altre periferiche come le tastiere che semplificano l'accesso ai servizi on line), il mediaplayer per foto e video HD, la certificazione THX, la modalità THX Movie, 4 HDMI, la porta RS-232C ed i presettaggi di calibrazione ISFccc.
Le Serie G25 (54-50-46-42”) e G20 (54-50”) ripropongono buona parte delle funzionalità e dei componenti della VT25 ad eccezione del 3D e della RS-232 mentre la Serie S2 (42-46-50-54-58-65”) offre le funzioni Viera Link, Viera Image Viewer ed adotta un pannello da 2.000.000:1 con cornice Clean Touch anti-impronte. Completano la gamma le Serie U2 (42-50”, 600 Hz Sub Field Drive, Viera Image Viewer) e C2 (42-46-50” 720p, 600 Hz Sub Field Drive, Viera Image Viewer, Viera Link).
Sul fronte degli LCD si segnalano due nuovi formati (22 e 42”) e l'adozione della retroilluminazione Led Edge sulla Serie D2. Quest'ultima è disponibile nei tagli da 37 e 42” (TC-L37D2 e TC-L42D2) con pannelli di tipo IPS Alpha ad ampio angolo di visione e diverse funzionalità tra cui il Dock universale per iPod, il Viera Image Viewer, il motore Motion Picture Pro 4 da 120 Hz e 4 HDMI. Stesse caratteristiche ma con la tradizionale lampada CCFL e 3 HDMI per la U25 (42”) e la U22 (42-37-32”). Le Serie X2 (37-32-22”) e C22 (37-32) montano invece un pannello HD Ready (720p). Panasonic ha, inoltre, presentato al CES il suo nuovo megaplasma 3D da 152” (praticamente 9 schermi da 50”) con risoluzione 4K che utilizza un nuovo pannello con tecnologia Quadruple Luminance Efficiency capace di un contrasto di 5.000.000:1.
www.panasonic.com

TOSHIBA
Al CES, Toshiba ha svelato al pubblico americano il suo nuovo gioiello che sta facendo letteralmente impazzire i telespettatori giapponesi: il Cell TV ZX900. È piuttosto riduttivo chiamarlo semplicemente televisore, visto che impiega uno dei più potenti microprocessori finora mai realizzati (Cell Engine) che rappresenta anche il “cuore” della Playstation 3. L'elevata potenza di calcolo (8 core da 3,2 GHz - circa 143 volte superiore a quella disponibile negli altri Tv) è più che sufficiente per coordinare le numerose funzioni di cui dispone che lo trasformano in un vero e proprio HTPC (Home Theater PC): si va dalla conversione in tempo reale dai contenuti 2D in 3D grazie alla tecnologia TriVector (il Cell TV è già pronto per la Tv stereoscopica con il sistema Frame Sequential - 240 Hz 2D > 120+120 Hz 3D) alla videoregistrazione multicanale attraverso l'hard-disk da 1-3 TB, dalla riproduzione dei dischi Blu-ray ai contenuti on line di Net TV, dal motore ClearScan 480 Hz (240 Hz + Backlight Scanning) alle tecnologie True Super Resolution e Super Resolution+ attive anche per i web-content. A dimostrazione del suo livello di eccellenza, Cell TV monta il nuovo pannello LCD KIRA2 con retroilluminazione Led Super Local Dimming organizzata in 512 zone (4608 Led) per un controllo ancora più preciso e la netta riduzione dell'effetto ghost tipico del Local Dimming. I valori dichiarati di contrasto e luminosità sono da record: 9.000.000:1 e 1250 cd/mq. In evidenza anche la connettività Wi-Fi b/g/n, la compatibilità DLNA, il trasferimento dei segnali AV dal box al display tramite tecnologia Wireless HD, la possibilità di effettuare chiamate voce e video via IP (Home Video Conferencing over IP) e la funzione AutoView RGB con sensore di luce ambientale che regola automaticamente la luminosità, il contrasto, il gamma, il dettaglio, la saturazione e la temperatura dei colori per prestazioni ottimali in ogni condizione.
Il Cell TV sarà commercializzato il prossimo autunno nella versione Genesis (55-65” per gli USA, 46-55” per l'Europa) con prezzi a partire da 7000 dollari/euro. In una seconda fase ed inizialmente solo in Giappone, saranno lanciati anche i modelli Illusion da 46, 55 e 65”. La line-up Led 2010 comprenderà anche le Serie SL-VL (Edge Led, 100 Hz), WL (Edge Led, 200 Hz) e SV (Local Dimming, 200 Hz).
Presso lo stand era possibile anche assistere ad alcune demo sulla piattaforma 3D Gesture che permetterà in futuro di gestire le funzioni del Tv e navigare tra i contenuti tramite un semplice gesto della mano.
www.toshiba.com

Pubblica i tuoi commenti