TV LCD e Plasma

Novembre 2009. Il pannello Full HD rappresenta ormai un must dei Flat Tv di grandi dimensioni (oltre il 95% dai 42” in su) ma sta conquistando rapidamente spazio anche nei i polliciaggi inferiori e assumendo il ruolo di spartiacque tra i modelli economici entry-level e quelli di fascia medio/alta.
Il Plasma sopravvive nei grandi schermi e nel segmento dei 42”, grazie alle continue riduzioni di prezzo, ma il dominio dell'LCD è pressoché assoluto.

Un ulteriore elemento di differenziazione è la retroilluminazione a Led degli schermi LCD, ormai presente su decine di modelli dei “big brand” del mercato. Secondo DisplaySearch, il prossimo anno la quota di mercato dei Tv Led in Europa sarà del 45%.
C'è chi propone il sistema laterale Edge (come Samsung, Sony, Grundig), chi quello posteriore Local Dimming (Sharp, Toshiba, Metz) e chi entrambi (LG, Philips) lasciando al consumatore la piena libertà di scelta.

Oltre ad una migliore qualità d'immagine, grazie all'elevato contrasto, la retroilluminazione a Led garantisce un consistente risparmio energetico.
Tanto per fare un esempio pratico, un 46” Led di ultima generazione consuma meno di un 32” CCFL di un paio d'anni fa, non contiene sostanze nocive e può essere riciclato/smaltito a costi inferiori.

Samsung, Sony, Toshiba e LG hanno riconfermato i modelli con velocità di refresh di 200 Hz per una visione ancora più fluida delle immagini in rapido movimento e già si preparano al prossimo step, i 400 Hz. In realtà, i sistemi di moltiplicazione della velocità di scansione hanno un secondo fine molto più importante: favorire l'introduzione sul mercato della Tv stereoscopica. Solo garantendo a ciascun occhio un refresh elevato ed una risoluzione Full HD 1080p è possibile ridurre il fastidioso flickering che affliggeva i sistemi 3D di prima generazione e migliorare la profondità e la definizione delle immagini.

Sony ha annunciato che il prossimo anno lancerà il suo primo Bravia 3D insieme ad un lettore Blu-ray 3D ma anche altre aziende come LG e Samsung sono pronte ad affrontare questa importante sfida, pur rimanendo in attesa di capire quale sarà lo standard di riferimento e della disponibilità dei primi contenuti 3D.

I primi timidi tentativi di portare Internet sul Tv visti lo scorso anno sono divenuti dei veri e propri punti di forza della nuova generazione di Tv LCD e Plasma che possono riprodurre i video di YouTube, le foto di Picasa e Flickr, accedere ai social network come Facebook direttamente sul Tv collegato a Internet tramite Ethernet o Wi-Fi.
E in futuro, spazio anche ai contenuti proposti degli stessi broadcaster come il video on demand. In questo senso, Sony sta già collaborando con alcune Tv europee, tra cui Mediaset.

Altra caratteristica dei Tv di nuova generazione è il tuner multistandard capace di sintonizzare non solo i programmi televisivi via antenna (DVB-T) e via cavo (DVB-C) ma anche quelli satellitari (DVB-S), sia in bassa che in alta definizione.

È la logica conseguenza della fase di transizione dall'analogico al digitale che si concluderà in Europa entro i prossimi 2 anni e che, per permettere una copertura totale della popolazione farà affidamento sui satelliti (vedi piattaforme TivùSat, FreeSat, TNT Sat, ecc.). Il sintonizzatore DTT presente su tutti i modelli è, almeno per le fasce medio-alte, sempre compatibile con l'Alta Definizione (Mpeg-4 H.264).

Presso gli stand di Samsung e LG era possibile ammirare, per l'ennesima volta, i prototipi di Tv OLED. Lo sviluppo di questa tecnologia ha subito l'ennesimo freno sia per la crisi economica mondiale sia per l'evoluzione dell'LCD che si sta perfezionando e assottigliando sempre più.
Entro un paio d'anni  gli schermi a cristalli liquidi avranno un bordo sottilissimo (secondo LG solo 2-3 mm) ed uno spessore inferiore al centimetro grazie ai Led. Con queste premesse, l'OLED può sonnecchiare ancora per un po' di tempo.

Panasonic
Panasonic amplia la gamma Viera NeoPDP con i nuovi modelli da 58 e 65 pollici appartenenti alla serie top V10 che si affiancano agli attuali 42 e 50”.
La tecnologia 600Hz Sub-field Drive con sistema Intelligent Frame Creation Pro, il contrasto di 2 milioni a 1 e la certificazione THX assicurano immagini brillanti e dettagliate anche nelle scene più dinamiche come quelle sportive.
La funzionalità Viera Cast porta il Web sullo schermo televisivo (YouTube, Picasa ed altri contenuti prodotti dai principali broadcaster europei come Eurosport, ZDF, RVTE, Bloomberg TV, Nova) mentre lo slot SD permette di riprodurre foto e video (anche HD in formato AVCHD) senza bisogno di alcuna conversione.
Presso lo stand erano visibili anche due nuovi prototipi di Tv con pannello NeoPDP di seconda generazione (50” con spessore di soli 8,8 mm e 150” con risoluzione di 4096x2160 pixel - 8,84 MP - ossia 4 volte l'attuale Full HD) ed un rivoluzionario LCD da 37” con retroilluminazione Led che consuma solamente 90 kWh/anno.

Philips
Il protagonista dello stand di Philips era senza dubbio il nuovo Cinema 21:9 dotato di pannello Full HD da 56” con rapporto d'aspetto 21:9 (2,35:1) per garantire una visione perfetta dei contenuti cinematografici ma anche di quelli 16:9 grazie alla tecnologia di auto-formatting avanzata.
Tra le altre caratteristiche segnaliamo il motore Pixel Perfect HD 200 Hz, il tempo di risposta di soli 1 ms e la retroilluminazione Ambilight Spectra su tre lati.
Lo stesso modello era presente anche in versione 3D (prototipo) con lente polarizzante collegata ad un player Blu-ray 3D che mostrava trailer cinematografici in modalità stereoscopica attraverso un semplice paio di occhialini con lenti passive.
In evidenza anche la terza generazione della famiglia Aurea (9904, 40”) con cornice traslucida Active Frame, sistema Ambilight Spectra 3D e retroilluminazione Led di tipo Edge; la serie 8000 ultraslim (solo 39 mm) con tecnologie Led Edge, 100 Hz Clear LCD e risposta di 3 ms; la serie 9600 (32/37/42/47”, 100/200 Hz, Ambilight Spectra 2D); la serie 9700 (40/46/52”, LED Lux con local dimming, 200 Hz, Ambilight Spectra 3D, 1 ms, finiture in alluminio spazzolato).
Le serie 21:9, 8000 e 9000 possono contare anche sul sistema Net TV che offre un ricco assortimento di notizie e intrattenimento online grazie all'accesso ai migliori siti web ottimizzati per lo schermo televisivo. Tra i partner figurano eBay, YouTube, TomTom, Funspot, Netlog, Myalbum.com, Meteo Group e Tunin.fm.

Loewe
Da sempre punto di riferimento del mercato per il perfetto connubio tra eleganza e tecnologia, la tedesca Loewe ha presentato la seconda generazione del sistema Reference, completo di Tv LCD da 52” Full HD 200 Hz con HDD da 500 GB per la videoregistrazione dei programmi televisivi, Mediacenter compatibile DVD e iPod, interfacce LAN/WLAN per lo streaming dei contenuti in rete, diffusori a carica elettrostatica e pannello di controllo OLED da 2,4” per la gestione di tutte le funzioni (anche multiroom).
La serie Art SL (32/37/42/47” - PVR) è ora disponibile nei tagli da 32 e 37 pollici e nella elegante finitura High Gloss White mentre il sistema Media Network porta i contenuti del web sul Tv grazie agli accordi di partnership siglati con ARD, ZDF (news, reportage) e Burda Verlag (audiolibri).

Sharp
Il Led entra di prepotenza anche in casa Sharp e, dopo il debutto dello scorso anno con gli XS1 da 52 e 65”, conquista le nuove serie LE700E (32, 40, 46, 52” - 100 Hz) e LE600E (32, 40, 46” - 50 Hz) riconoscibili per l'indicatore luminoso frontale di forma piramidale.
Per i nuovi modelli è stata scelta la retroilluminazione Full Led (led posteriori di colore bianco a controllo statico) al posto della RGB LCD.
Il sistema Full Led garantisce un contrasto record (2.000.000:1), colori estremamente naturali, uniformità di illuminazione ed un consumo energetico di soli 100 watt per il taglio da 52” (-50% rispetto ad un CCFL di pari dimensioni).
Entrambe le serie adottano i nuovi pannelli X-Gen da 10 bit che si caratterizzano per una maggiore luminosità, un controllo più efficace dei pixel per impedire il passaggio della luce spuria (a tutto vantaggio del nero) ed un trattamento antiriflesso che migliora il colore ed il contrasto.
L'anima “verde” di questi televisori si sostanzia nella funzione Eco-Control che permette al telespettatore di variare il consumo energetico con un semplice click del telecomando, il tasto meccanico on-off e l'adozione di materiali non inquinanti e facilmente riciclabili.
Prezzi (indicativi) da 899,00 euro (LC-32LE600E) a 2.299,00 euro (LC-52LE700E).

Samsung
Alla kermesse berlinese Samsung ha ripresentato le gamme Led 6000/7000 e annunciato il lancio sul mercato della 8000. Tutti i modelli sono dotati di retroilluminazione Led Edge (Led bianchi collocati sui 4 lati del pannello) che permettono di ridurre la profondità (29,9 mm), incrementare il contrasto e l'uniformità di illuminazione (grazie a speciali prismi che convogliano la luce su tutta la superficie dello schermo) e riduce i consumi (-40% rispetto al CCFL).
La serie “top” 8000 (46” - UE40B8000 e 40” - UE46B8000) riunisce le tecnologie e le funzioni più sofisticate ed evolute come il pannello Ultra Clear 1080p, la tecnologia Motion Plus, la scansione a 200 Hz, la piattaforma Internet@TV per la fruizione dei contenuti multimediali disponibili sul web, il collegamento DLNA wireless ed il mediaplayer USB.
La Serie 8000 è al momento l'unica che assicura il pieno supporto dello standard CI+ per la futura CAM Nagra necessaria alla decodifica dei contenuti HD pay di Mediaset Premium Calcio HD e degli altri canali che seguiranno.
Spazio anche alle serie LCD Full HD con retroilluminazione tradizionale CCFL come la B620 (LCD 40/46/52” 100 Hz), B650 (32/37/40/46/55”, 100 Hz, Internet@TV), B750 (40/46/52”, 200 Hz, Internet@TV), B550 (32/37/40/46”, 50 Hz), B530 (32/37/40/46”, 50 Hz) ed ai Plasma B550 (50”, 600 Hz), B650 (50”, 600 Hz, Internet@TV), B850 (50/58”, 600 Hz, ultraslim, Internet@TV).
La serie 9000, annunciata in primavera e destinata a raccogliere l'eredità della famiglia 9xx del 2008 (Led local dimming - Smart Lighting), ha subito un rinvio a data da destinarsi.
Presso il faraonico stand di Samsung, oltre ai soliti prototipi OLED, era possibile ammirare le ultime tecnologie 3D ed alcune anteprime come l'UE46B8100, primo Tv espressamente progettato per il mercato italiano dotato di piattaforma interattiva MHP e certificato da DGTVi con il bollino blu, un paio di modelli da 46” con sintonizzatore multistandard (terrestre, cavo e satellite), slot Common Interface CI+ e pieno supporto alla piattaforma HD+ di Astra che debutterà nelle prossime settimane, un Tv Led da 82” con pannello UHD (3840x2160 pixel) e il sistema LED Tv Couple composto da un telecomando multifunzione dotato di display touchscreen da 7” e da un Tv Led da 55” che dialogano tra loro tramite la rete Wi-Fi (b/g/n) scambiandosi informazioni e contenuti.
In questo modo è possibile visualizzare due diversi programmi televisivi, consultare la guida EPG, accedere al Web e molto altro.

LG
Il concetto di Borderless Tv che LG ha presentato all'IFA anticipa il futuro della Flat Tv quando gli schermi televisivi saranno sprovvisti di cornice ed il pannello occuperà tutta la superficie disponibile.
Per il momento, questo concetto viene applicato parzialmente alle serie SL8000 e SL9000 dove il pannello frontale e la cornice (da 30 mm) si fondono perfettamente in un'unica ed ininterrotta lastra di cristallo grazie alla tecnologia Injection Compression Molding.
Nel corso del 2010 la cornice si ridurrà a 10 mm per poi sparire (o quasi) nel 2011 quando la Borderless Tv sarà finalmente realtà.
La SL9000 si presenta con un design elegante, raffinato ed originale, è spessa poco più di 29 mm, monta pannelli Full HD da 42/47” retroilluminati a Led (Edge - 248 unità), offre un contrasto di 3.000.000:1, un tempo di risposta di 5 ms, il sistema motore TruMotion 200 Hz e le funzionalità Bluetooth , DivX HD player (via USB) e Intelligent Sensor.
Le stesse caratteristiche e funzionalità vengono proposte anche dalla SL8000 (32/37/42/47/55”), che però adotta la tradizionale retroilluminazione CCFL per un contrasto di 150.000:1 ed uno spessore di 45-50 mm.
Tra le altre novità segnaliamo le gamme LH9500 (LCD Direct LED local dimming con 960 led ospitati in 80 aree, contrasto di 5.000.000:1, TruMotion 200 Hz, Mediabox esterno wireless), LH9000 (42/47” LCD Direct LED local dimming, 5.000.000:1, TruMotion 200 Hz, Smart Energy Saving Plus), LH8200 (LCD CCFL, Mediabox esterno wireless, TruMotion 100 Hz), PS8000 e PS7000 (Plasma, 2.000.000:1, 600 Hz Max Sub-field Driving, Bluetooth, HD DivX).
Grande interesse ha suscitato il prototipo di AMOLED (Active Matrix OLED) da 15” WXGA che sarà lanciato in Corea entro fine anno e, forse, in Europa nel 2010.
È spesso solo 1,7 mm, offre un contrasto di 100.000:1 ed un tempo di risposta inferiore a 0,01 ms.
È la prima risposta all'XEL-1 da 11” lanciato da Sony lo scorso anno e disponibile da alcuni mesi anche in Italia.

Toshiba
Dopo il debutto nordamericano, la Serie SV di Toshiba con retroilluminazione a Led sbarca nel vecchio continente con 2 modelli Full HD da 46” (46SV685D) e 55” (55SV685D).
La tecnologia Local Dimming ed il filtro di diffusione della luce Regza Accurate Dimming permettono di ottenere un contrasto dinamico di 2.000.000:1, colori naturali ed una perfetta uniformità di illuminazione mentre il motore Active Vision M200HD (200 Hz) rende più fluide le scene in rapido movimento agendo non solo sulla creazione di frame aggiuntivi ma anche sulla variazione di frequenza di scansione della retroilluminazione.
Da segnalare anche il chip Metabrain che governa le funzioni Resolution+ per migliorare la riproduzione dei contenuti SD e Dolby Volume per compensare i livelli audio, la compatibilità DLNA per la riproduzione dei contenuti disponibili sulla rete LAN, la porta USB Pro (MP3, JPEG, DivX), il design traslucido Deep Lagoon.
L'azienda giapponese ha presentato anche la serie RV685 (Full HD 32/37/42”, EcoPanel, 50.000:1, Resolution+, AutoView, InstaPort) ed i nuovi tagli Full HD da 37” per la serie ZV635 (100.000:1, Active Vision M200HD, InstaPort, Audyssey EQ, Resolution+, AutoView, Dolby Volume) e 32” per la XV635 (50.000:1, Active Vision M100HD, InstaPort, EcoPanel, AutoView, Dolby Volume).

JVC
La famiglia di monitor LCD 1080p ultraslim Xiview di JVC, annunciata in anteprima al CES 2009, festeggia la nascita del suo secondo modello (LT-32WX50) che va ad affiancarsi al 42WX70EU (42”) presentato negli scorsi mesi.
Il sistema di retroilluminazione Edge Led e l'assenza del sintonizzatore televisivo ha permesso di ridurre lo spessore a soli 22,5 mm ed il peso a 5,7 kg, il sistema Clear Motion Drive 100 Hz riduce la scattosità delle scene in movimento mentre il contrasto dinamico di 80.000:1 (4.000:1 nativo) assicura neri profondi.
È dotato di slot SD e USB 2.0 per la riproduzione dei file Jpeg, 2 HDMI 1.3, audio integrato da 10 watt con speaker removibili, motore DynaPix HD. Presso lo stand era in mostra la gamma LT-HB1BU (32/37/42”) dotata di Clear Motion Drive II 100 Hz, EcoPanel e tuner multisistema HD DVB-T e DVB-S2.

Technisat
Technisat ha presentato la nuova gamma TechniLine inizialmente disponibile nel formato da 32” con pannello Full HD, tuner multistandard (DVB-S/S2, DVB-T, DVB-C), doppio slot Common Interface e Mediaplayer Mpeg-2 (VOB/TS) via USB.
L'assenza delle funzioni PVR e della CAS Conax presenti invece nella serie HDTV ha permesso di ridurre le dimensioni, il peso ed il prezzo finale pur mantenendo la stessa qualità e affidabilità. Due nuove finiture in legno - Andalusian Wenge e Tuscan Teak - vanno ad arricchire la serie HDTV 32 (ribattezzata per l'occasione “HDTV 32 Edition”) per trasformare il televisore in un complemento d'arredo. Anche questo modello beneficia di un pannello Full HD, integra un tuner multistandard ed un hard-disk da 250 GB per le funzioni PVR.

Metz
La tedesca Metz ha completamente rinnovato la punta di diamante della propria gamma di Tv - Primus - ora dotata di pannello Full HD da 55” con retroilluminazione Led Local Dimming, doppio sintonizzatore DVB-T/C HD, videoregistratore digitale integrato PVR con hard-disk da 500 GB (100 ore di programmi HD e 500 SD), tecnologia MecavisionHD+ con sistema di compensazione dinamica del movimento (DMC), Photoplayer via USB, barra acustica removibile con speaker a due vie e sistema bass-reflex, display frontale OLED, finiture in acciaio inox spazzolato e cristallo di protezione del pannello LCD.
Come la maggior parte dei Tv Metz, può ospitare l'apposita scheda “retrofit” con tuner DVB-S2 singolo o doppio per la ricezione e registrazione dei programmi Tv satellitari anche in Alta Definizione.

Sony
Sotto i riflettori dell'IFA, Sony ha annunciato il nuovo slogan ufficiale del gruppo - make.believe - che accomuna la comunicazione del gigante giapponese in tutti i campi: elettronica, videogiochi, cinema, musica, telefonia e servizi in rete.
La chiave del significato dello slogan sta nel fornire ai consumatori prodotti, contenuti e servizi accattivanti (Make) in grado di ispirare e regalare esperienze irripetibili (Believe).
La principale novità in ambito Tv sono i modelli Bravia V5800/W5800/Z5800 dotati di triplice tuner HD (DVB-T/S/C) e supporto CI+ per l'accesso ai programmi televisivi trasmessi via etere, cavo e satellite, in chiaro o pay-tv, a definizione standard o HD, tecnologia Motionflow 100 Hz (W5800) o 200 Hz (Z5800), Bravia Engine 3, retroilluminazione WCG-CCFL (Z5800), 24p True Cinema, DLNA, AppliCast, USB Mediaplayer, menu Xross Media Bar, audio S-Force Front Surround, 4 HDMI. Le serie V5800 e W5800 sono disponibili nei formati da 32, 37, 40, 46 e 52” mentre la Z5800 in quelli da 40, 46 e 52”. Prezzi compresi tra 849,00 e 2.799,00 euro.
Altra interessante novità è il KDL-19S5700 (399,00 euro) con schermo da 19” WXGA, tuner HD, Bravia Engine 2, USB Mediaplayer Jpeg/Mp3, orologio digitale collocato alla base dello schermo.
Allo stand era possibile assistere alla demo del sistema Bravia Internet Video che equipaggerà i futuri modelli Sony e permetterà agli utenti di accedere ai contenuti on line e on demand forniti da alcuni partner televisivi europei come RTVE, Antenna 3 e LaSexta (Spagna), ARD (Germania), Five (UK), M6 (Francia) e Mediaset (Italia).

Grundig
Anche Grundig ha abbracciato la tecnologia Led Edge per la propria gamma hi-end FineArts disponibile a partire da novembre nel taglio da 40” con un prezzo di 1.699,00 euro. All'interno del mobile in alluminio troviamo il sintonizzatore dual-mode DVB-T/C HD, un motore digitale a 100 Hz ed il sistema di registrazione dei programmi televisivi su dispositivi USB esterni come Pen Drive e hard-disk portatili.
Questa utile ed interessante funzione, già disponibile da tempo su numerosi set-top-box digitali SD/HD satellitari e DTT, è presente anche nelle serie Vision 7 (37/42”), Vision 9 (26/32”), Hamburg (26/32”) e Toronto (37/42”).

Pubblica i tuoi commenti