Tv LCD Full HD Multituner TechniSat HDTV46

In sintesi
Il Tv TechniSat HDTV46 è il Tv LCD più completo e funzionale testato finora, un vero concentrato di altissima tecnologia multimediale. I molteplici tuner di cui è dotato sintonizzano qualsiasi segnale analogico e digitale, anche in Alta Definizione, mentre la doppia Common Interface e la CAS Conax assicurano il pieno supporto alle pay-tv, anche quelle italiane che operano sul Digitale terrestre. Il PVR si è dimostrato potente e flessibile grazie ai doppi tuner DVB-S2 e DVB-T ed alla possibilità di acquisire i segnali AV da sorgenti analogiche mentre il Mediaplayer si limita alle foto Jpeg ed agli Mp3. In evidenza anche la porta Ethernet (seppur al momento non sfruttata a dovere), le numerose prese audio in/out analogiche e digitali (anche per subwoofer e canale centrale), la triplice HDMI 1.3 e tutta una serie di funzionalità avanzate solitamente disponibili nei migliori decoder digitali firmati da TechniSat (EPG SFI, OSD e banner canale dettagliati, DiSEqC 1.0/1.2, SCR, ecc.).

Agosto 2009. La nuova gamma di televisori multimediali HDTV di TechniSat raccoglie l'eredità degli HD-Vision di cui ci siamo occupati qualche tempo fa. In occasione di quei test, relativi ai tagli da 32 e 40 pollici, rimanemmo piacevolmente sorpresi dalla completezza, la versatilità e la qualità costruttiva.

Non si trattava del solito Tv LCD ma di un vero concentrato di tecnologia con funzionalità multimediali molto avanzate e un decoder satellitare integrato.
A distanza di due anni, il costruttore tedesco è ritornato ad occuparsi del progetto apportando tutta una serie di modifiche che hanno reso questi apparecchi ancora più ricchi e al passo con i tempi, dando così il via ai modelli HDTV che si affiancano agli HD-Vision, tutt'ora a listino.

Il pannello Full HD da 32, 40 o 46 pollici ha preso il posto dell'HD Ready per garantire la migliore riproduzione possibile dei contenuti 1080p come i Blu-ray, tutta la sezione tuner è ora compatibile anche con i segnali ad Alta Definizione trasmessi sia via satellite sia via Digitale terrestre mentre l'hard-disk è diventato sempre più capiente per garantire una sufficiente autonomia anche durante la registrazione dei programmi HD.

In sostanza, la nuova gamma TechniSat HDTV offre tutta una serie di funzionalità e dotazioni finora disponibili solamente nei decoder digitali terrestri e satellitari di alta gamma. L'apparecchio integra infatti un sintonizzatore digitale multistandard (FM radio, cavo, satellite, terrestre) compatibile HD, il videoregistratore PVR su hard-disk da 250 o 500 GB, due slot Common Interface e una CAS Conax con lettore smart card per la visione delle pay-tv.

Il tuner satellitare DVB-S/S2 è compatibile anche con gli impianti di ricezione fissi, motorizzati e centralizzati di tipo SatCR (UniCable). L'interfaccia Ethernet e le porte USB sono dedicate sia al Mediaplayer Jpeg/Mp3 sia al trasferimento delle registrazioni al PC. La sezione audio è integrata per il modello HDTV40 ed opzionale per il 46 che può contare su due diversi tipi di diffusori: da pavimento o scaffale con collegamento via cavo o wireless.

Oltre ai contenuti tecnologici, i Tv TechniSat HDTV si distinguono per la qualità dei materiali e dell'assemblaggio.
La lastra di cristallo con funzioni di protezione e filtro, che nasconde anche la tastiera comandi soft-touch, è abbracciata da una coppia di profili in alluminio che richiamano le forme ed i materiali della base di sostegno e donano al Tv un tocco di importanza ed eleganza.

Nuovi pannelli Full HD
Come anticipato, la gamma TechniSat HDTV adotta nuovi pannelli Full HD 1080p ottimizzati per la riproduzione delle sorgenti Blu-ray ma perfettamente compatibili anche con le trasmissioni televisive satellitari e terrestri in Alta Definizione che utilizzano il formato 1080i grazie al semplice intervento del deinterlacciatore.

Il modello HDTV46 protagonista del nostro test monta un display da 46” di ultima generazione con retroilluminazione CCFL, per il quale la casa tedesca dichiara un contrasto di 3000:1 (15000:1 in modalità dinamica), una luminosità di 500 cd/m2 ed un tempo di rotazione dei cristalli di 8 ms, valori decisamente più reali di quelli sbandierati dai big del mercato dei Flat Tv.

Il pannello di cristallo multistrato posto davanti al display ha la doppia funzione di protezione dagli urti e di filtro cromatico per migliorare il contrasto e la naturalezza dei colori, ridurre i riflessi causati dalle sorgenti di luce ambientali e garantire neri più profondi. La retroilluminazione non è però perfettamente omogenea mentre la fluidità delle scene più dinamiche non è ottimale nonostante i tecnici tedeschi abbiano previsto tutta una serie di elaborazioni video alternative ai classici 100 Hz come la compensazione di movimento.

Tuner multistandard per qualsiasi segnale analogico e digitale
Il tuner multistandard attiva la sintonizzazione dei canali analogici terrestri e via cavo, digitali terrestri, digitali satellitari e le radio FM. Le procedure di ricerca e configurazione sono molto simili a quelle dei decoder digitali HD di TechniSat e si presentano particolarmente efficaci ed intuitive.

La sintonizzazione è disponibile in tre diverse modalità: automatica, estesa e manuale.
Con quella automatica si effettua la scansione di tutti i segnali o solo delle bande selezionate (DVB-S, DVB-C, DVB-T, CT analogico, Radio FM) con la possibilità di filtrare le emittenti che trasmettono in forma codificata; quella estesa esamina un intervallo di frequenza/canale in banda DVB-T/DVB-C, uno o più satelliti configurati (DVB-S) oppure tutti i canali analogici e le radio FM con possibilità di estensione alla rete e con il filtro free/pay mentre quella manuale permette di specificare tutti i parametri possibili (satellite, transponder, frequenza, canale VHF/UHF, polarità, symbol rate, modulazione, PID, standard, regolazione fine, nome canale, ecc.) in modo da concentrare la ricerca su singole emittenti, transponder o multiplex.

Prima di effettuare la sintonizzazione dei canali, in particolar modo quelli satellitari, è indispensabile configurare il Tv in base al proprio impianto d'antenna (fisso mono/dual/multifeed, motorizzato) associando gli slot satellitari alle posizioni DiSEqC (per l'antenna Multytenne di TechniSat c'è già un profilo preconfigurato) o al motore DiSEqC 1.2, impostando il tipo di LNB (DisiCon1/2/4, banda C, circolare, utente, singolo, quatro, SatCR) e verificando il corretto agganciamento dei segnali attraverso le barre di livello/qualità e la funzione di riconoscimento automatico del satellite agganciato. Per quanto riguarda i settaggi DVB-T, l'unica opzione disponibile è la tele alimentazione (+ 5 Vcc per antenne attive e centralini) mentre sullo schermo appare un grafico con i livelli dei segnali rilevati su tutta la banda operativa.

Il navigatore (tasto OK) permette di consultare le liste canali (generale e preferite), scegliere il canale in base al genere, alla lingua ed al mux operatore, accedere ai contenuti PVR e multimediali, visualizzare l'anteprima televisiva e le informazioni sul palinsesto.
La lista generale comprende però tutti i canali indipendentemente dalla banda operativa utilizzata e risulta alquanto scomodo e laborioso “isolare”, ad esempio, i canali digitali terrestri, tra l'altro senza ordinamento LCN.

Banner ed EPG dettagliati
Il banner canale e la guida EPG sono identici a quelli dei decoder stand-alone. Il primo mostra il numero e il nome del canale sintonizzato, il bouquet/multiplex di appartenenza, il satellite o la banda dalla quale trasmette, l'orologio, il titolo del programma in onda con l'orario di inizio/fine e la barra di avanzamento, alcune icone che avvisano della presenza di teletext, sottotitoli, doppio audio, canale criptato, ecc.

Tramite il tasto Info è possibile conoscere anche il titolo e l'orario di trasmissione dell'evento successivo mentre con i tasti OK e giallo (all'interno del navigatore) si accede ad una finestra con numerose informazioni tecniche sul canale sintonizzato come nome, frequenza, fonte, satellite, polarità, PID, livello e qualità segnale, formato compressione/immagine/suono, birate AV, frame rate, risoluzione, sampling audio, accesso condizionato utilizzato, specifiche transponder/bouquet/multiplex, ecc.

La EPG è sempre basata sul servizio SFI (SiehFern Info) di raccolta delle informazioni dei palinsesti dei canali televisivi curato da TechniSat e distribuito attraverso il satellite Astra o la rete di trasmissione DVB-T tedesca.

Sebbene più ricca e curata, la guida EPG SFI è limitata ad un gruppo di canali, perlopiù tedeschi, tra i quali non figurano ovviamente quelli digitali satellitari e terrestri italiani.
Ciò significa che i canali esclusi dall'elenco SFI possono godere solo della EPG standard fornita dal broadcaster (evento in onda e successivo per la maggior parte dei canali e settimanale per un gruppo limitato).

Tramite la guida EPG possiamo anche programmare automaticamente e consultare l'elenco dei timer di videoregistrazione/PVR e visione (reminder), ordinare gli eventi per genere, effettuare ricerche e molto altro.

Compatibile SmarCAM
Entrambi gli slot Common Interface sono compatibili con la SmartCAM (nelle molteplici versioni “brand” disponibili nei negozi) e quindi permettono l'accesso ai contenuti pay-tv e pay-per-view disponibili sul Digitale terrestre che utilizzano i sistemi di accesso Nagravision e Irdeto come Mediaset Premium, Dahlia TV, NiteGate, Glamour Plus, ecc.

Talvolta, però, la comunicazione tra la CAM/smart card ed il Tv subisce qualche interruzione ed è necessario estrarre e reinserire la CAM oppure reinizializzarla tramite menu per ripristinarne il corretto funzionamento.

Sezione audio curata, speaker wireless opzionali
Per il taglio più grande, TechniSat non ha previsto alcun diffusore integrato, una scelta che riteniamo assolutamente coerente con la destinazione d'uso del prodotto.
Nella stragrande maggioranza dei casi, infatti, un display da 46” pollici e oltre viene abbinato ad un impianto audio separato all'altezza delle prestazioni video, solitamente di tipo multicanale.

L'HDTV46 integra comunque un amplificatore da 15 watt per canale, il decoder Dolby Digital, il DSP per incrementare la spazialità del suono, la funzione di stabilizzazione del volume, le uscite discrete destinate ai canali anteriori destro e sinistro, centrale e subwoofer (con controllo del livello e del taglio passa-basso).

Per completare l'impianto è quindi sufficiente collegare ai morsetti una coppia di casse acustiche a scelta oppure optare per gli speaker attivi da pavimento e scaffale disponibili come optional nei colori argento, platino, nero e dotati di un sofisticato sistema di collegamento wireless al Tv, senza l'ingombro dei cavi (tranne quelli di alimentazione con trasformatore separato) semplificando il loro posizionamento nella stanza. Se lo si desidera, tuttavia, è possibile optare per il tradizionale collegamento via cavo.

Le prestazioni con gli speaker opzionali sono decisamente elevate e superiori a qualsiasi altro Flat Tv.
Tuttavia l'assenza dei canali surround, centrale e sub non permette di “avvolgere” il telespettatore e di proiettarlo al centro della scena durante l'ascolto delle colonne sonore multicanale disponibili su DVD, Blu-ray e su alcuni canali televisivi digitali.

PVR con hard disk da 500 GB
Come molti altri televisori progettati da TechniSat, l'HDTV46 è in grado di videoregistrare i programmi televisivi sintonizzati da qualsiasi tuner (analogico, digitale, satellitare, digitale terrestre, radio, ecc.) sia in bassa che in alta definizione.
La presenza del doppio tuner permette addirittura di registrare contemporaneamente due diversi programmi (anche HD) provenienti da tuner, frequenze e satelliti diversi oppure di guardare un programma e di registrarne un secondo.

Per rendere i due tuner satellitari completamente indipendenti è però necessario “alimentarli” con altrettante discese d'antenna (utilizzando ad esempio un LNB twin) o con due diversi impianti di ricezione (es. la prima parabola puntata su Hot Bird 13° Est e la seconda su Astra 28,5° Est).

Il PVR è sfruttabile anche con i segnali analogici provenienti da apparecchiature esterne (es.: videocamera, VCR) collegate al Tv tramite gli ingressi Scart, S-Video e CVBS.
In questo modo è possibile digitalizzare i vecchi filmini e le videoregistrazioni su nastro in modo semplice e veloce.

Le funzionalità PVR sono quelle tradizionali, ovvero la registrazione diretta (tasto REC) con possibilità di prestabilirne la durata (30, 60, 90, 120, 180 minuti o fino alla fine dell'evento in base all'orario indicato nella EPG), temporizzata manualmente/automaticamente (via EPG) ed il Time Shifting del programma live o di una registrazione in corso.

La pressione del tasto REC durante la registrazione diretta permette anche di impostare un segnalibro per semplificare la ricerca di una scena importante in fase di riproduzione mentre con STOP la si interrompe permettendone il salvataggio oppure l'immediata cancellazione.

In modalità Time Shifting si può passare dalla differita al “live” oppure rivedere una scena appena trascorsa tramite i tasti FF/REW e salvare la registrazione temporanea su disco.
L'elenco delle registrazioni è accessibile dal menu Organizzazione Disco rigido oppure con il tasto blu del telecomando (NAV Menu > PVR).

Per ciascuna registrazione viene mostrato il nome del canale dal quale è stata effettuata oppure il titolo della EPG, la data, l'orario di inizio/fine, l'anteprima, la barra di avanzamento e lo spazio disponibile sul disco.
Con il tasto giallo si ottengono le informazioni tecniche (programma, PID, formato AV, rapporto d'aspetto, bitrate AV, risoluzione, sampling, ecc.) mentre con quello verde è possibile cancellare, bloccare, rinominare ed elaborare ogni singola registrazione effettuando tagli, copie di porzioni del materiale registrato su un nuovo file ed inserimenti di segnalibri.

Le registrazioni possono poi essere trasferite ad una chiavetta USB tramite la funzione di copia presente nel menu OSD oppure ad un PC tramite l'interfaccia Ethernet ed il programma Media Port scaricabile gratuitamente dal sito web di TechniSat.

Per ogni registrazione viene creata una cartella che contiene il transport stream Mpeg-2 (SD) o Mpeg-4 (HD), rispettivamente con estensione .ts e .ts4, ed altri file di identificazione, descrizione, ecc.
I file .ts e .ts4 sono riproducibili da PC Windows solo utilizzando il programma gratuito Media Player Classic (http://media-player-classic.softonic.it).

Mediaplayer ed Ethernet
Il Tv TechniSat HDTV46 può riprodurre anche fotografie digitali in formato Jpeg e brani musicali Mp3 salvati in Pen Drive USB o nello stesso hard-disk dopo la copia da USB o da PC con il Media Port.

Le fotografie possono essere visualizzate sullo schermo in Alta Definizione (downscaling a 2 megapixel se di risoluzione superiore) ed in sequenza (slideshow), ruotate, ingrandite ed espanse in verticale/orizzontale per adattarne il formato allo schermo mentre gli Mp3 sono supportati dalle funzioni di ripetizione, randomizzazione e visualizzazione ID Tag.
È anche possibile creare playlist personalizzate.

Le funzionalità della scheda di rete si limitano al momento alla copia delle registrazioni e dei file multimediali dal Tv al PC tramite l'applicativo Media Port ma non si esclude che in futuro, con gli opportuni upgrade firmware, il Tv possa anche navigare su Internet, accedere ai portali di videosharing e ad altri contenuti (news, fotoalbum, previsioni meteo, dati di borsa, webradio, aggiornamenti firmware, ecc.).

Con un adattatore compatibile (Dongle Wi-Fi USB) è possibile collegarsi alla rete LAN tramite un access point anche quando la propria abitazione non è cablata.

Menu fortemente caratterizzato
Il menu OSD è strutturato per facilitare la configurazione e l'accesso alle varie funzioni e garantisce lo stesso ottimo feedback di quello dei decoder satellitari, da sempre considerato un elemento di eccellenza.
La finestra principale ospita 8 voci (sezioni) che rimandano ad altrettanti sotto-menu: Ricerca emittente, Impostazioni, Organizzazione timer, Organizzazione lista TV, Organizzazione lista Radio, Organizzazione disco rigido, Accesso condizionato, Lingua.

Nella prima sezione (Ricerca emittente) possiamo effettuare la sintonizzazione dei canali in modalità automatica, manuale ed estesa per una o più bande operative (DVB-S, DVB-T, tuner/cavo analogico, FM).

Dal menu Impostazioni si accede ad una amplissima gamma di funzioni importanti: come bloccare i menu o i canali non graditi (Protezione minorenni), selezionare il canale dal quale prelevare le informazioni sul palinsesto per la guida ai programmi (SFI - EPG), impostare l'orologio e il datario, attivare la modalità Quickstart per l'accensione rapida del Tv (che però comporta anche un maggiore consumo in standby), selezionare l'ingresso per l'avvio e lo spegnimento automatico.

Sempre da questo menu possiamo poi configurare gli ingressi AV (avvio, stop, copia segnali, abbinamento audio digitale), settare i parametri video per ogni singolo ingresso AV e tuner (regolazione retroilluminazione automatica, manuale o dinamica, temperatura colore 6500K/7900K/9300K/10000K, contrasto, luminosità, colore, definizione, selezione formato schermo, rilevazione formato automatica/manuale, funzioni incremento contrasto, definizione, riduzione disturbo, compensazione di movimento, overscan) ed ancora regolare il volume, i toni alti/bassi, il booster bassi, il bilanciamento, l'effetto spaziale, attivare il limitatore volume ed il decoder Dolby Digital, personalizzare l'uscita cuffia (volume/toni/modalità), impostare il tipo di altoparlanti utilizzato (wireless, laterali, base, esterni), il canale radio wireless, il livello e la frequenza di taglio del subwoofer esterno, attivare l'amplificatore esterno e l'ingresso microfono.

Nella sezione Impostazioni troviamo anche i settaggi per l'antenna satellitare e terrestre, quelli dedicati all'OSD (formato carattere, durata banner, sfondo radio), al PVR (formato registrazione radio, spegnimento hard-disk, segnalibro automatico), al Mediaplayer (directory predefinite musica/foto), alla LAN via cavo e wireless (indirizzi IP, sottorete) e ad altre funzioni (gestione slot C.I. duale/separato, modalità PiP/PaP e, teletext, selezione ingresso Scart AV2 per decoder analogico esterno), la pagina riassuntiva con i dati tecnici del Tv (versioni hardware e firmware, data, numero seriale, indirizzo Mac, aggiornamento SFI) e le procedure di reset (totale/solo lista canali) e upgrade (lista canali DVB-S e firmware).

Dal menu Organizzazione timer accediamo alle regolazioni per la programmazione dei timer VCR, PVR, avvio automatico e le impostazioni di pre e post-registrazione (intervallo di anticipo e posticipo).

Organizzazione lista TV e Organizzazione lista Radio comprendono gli strumenti di editing delle memorie che permettono di creare un elenco personalizzato per facilitare lo zapping oppure di cancellare o riordinare le singole emittenti.

Organizzazione disco rigido riguarda la gestione delle funzioni PVR (visualizzazione elenco registrazioni, anteprima, spazio libero/occupato, protezione, cancellazione, impostazione segnalibro, cancellazione/copia intervallo, cambio nome, ecc.), Mediaplayer (navigazione, copia file USB>HDD e registrazioni HDD>USB, informazioni tecniche HDD, controllo e formattazione).

Accesso condizionato permette di consultare le CAM e le smart card inserite negli appositi slot mentre Lingua è dedicata alla scelta della lingua del menu OSD.
Le schermate di aiuto presenti in alcune voci e sotto-menu permettono di conoscere in dettaglio il significato delle opzioni disponibili mentre la procedura di autoinstallazione che si attiva alla prima accensione dell'apparecchio è utile per configurare il Tv in modo rapido ed efficace in base agli altri apparecchi AV.

Collegamenti possibili
Il parco connessioni è tra i più ricchi e versatili visti finora. Sul fianco sinistro, nascosti da un carter removibile, sono posizionati gli ingressi video Component, S-Video e Component con i relativi Cinch audio analogici, tre HDMI 1.3 compatibili DVI, le uscite audio analogiche stereo e multicanale (frontali, centrale, subwoofer), quelle digitali ottica ed elettrica, l'ingresso audio digitale elettrico, i minijack cuffia e microfono.

Le prese Aerial Cable e LNB 1-2 permettono di collegare i doppi tuner DVB-T/C e DVB-S2 all'antenna terrestre ed all'impianto satellitare mentre la presa DC 12 V serve ad alimentare eventuali switch.

In alto si notano anche le porte LAN (Ethernet), USB 2.0, gli slot Common Interface ed il lettore smart card interfacciato con la CAS Conax. In una nicchia alla base dello schienale troviamo poi le due Scart compatibili RGB, CVBS e S-Video, la presa VGA con il relativo jack di ingresso audio (condiviso con una HDMI per sorgenti DVI) ed i morsetti degli altoparlanti.

DATI TECNICI DICHIARATI
Schermo: LCD TFT da 46” (116 cm), risoluzione 1920x1080 punti, formato 16:9
Angolo di visione H/V: 178°/178°
Rapporto di contrasto: 3.000:1 (dinamico 15.000:1)
Luminosità: 500 cd/mq
Tempo di risposta pixel: 8 ms
Numero colori: 16,7 milioni
Formati video: 480i, 480p, 576i, 576p, 720p, 1080i, 1080p, 1080/24p; VGA, Svga, XGA, Wxga, Sxga, Uxga, 1920x1080
Audio: Amplificazione integrata 2x15 watt, adattamento automatico del volume, sistema Surround 3D, gestione diffusori wireless (opzionali)
Sintonizzatore TV: Integrato multistandard analogico terrestre/cavo (2x), digitale terrestre/cavo DVB-T/DVB-C (2x), digitale satellite DVB-S2 (2x), analogico radio FM (1x)
Decodifica video: Mpeg-2 MP@ML/HL, Mpeg-4 H.264
Numero di canali memorizzabili: 6000 (lista completa)/ 2000 (preferiti)
Frequenze operative: DVB-S2: 950÷2150 MHz; DVB-T: 174÷230 MHz, 470÷860 MHz; DVB-C: 47÷862 MHz; Analogico/CATV: 46÷860 MHz; Radio FM: 87,5÷108 MHz
Demodulazione: DVB-S2: QPSK, 8PSK; DVB-T: COFDM
Symbol Rate: DVB-S: 1÷45 Msym/s; DVB-S2: 10÷31 Msym/s (8PSK), 10÷30 Msym/s (QPSK)
Comando LNB SAT/Motori: DiSEqC 1.0/1.2, SatCR (UniCable)
Connessioni video (prese e formati compatibili): RGB In (Scart AV2), S-Video In (Scart AV1, 1x miniDin), Composito In (Scart AV1/AV2, 1x Cinch), Composito Out (Scart AV1/AV2), Component In (3x Cinch), RGB PC In (D-Sub 15 - max 1920x1080/60 Hz), 3x HDMI 1.3 (compatibili DVI, RGB/YCbCr, 4:4:4/4:2:2 - 480p/60 Hz, 576p/50 Hz, 720p/50-60 Hz, 1080i/50-60 Hz, 1080p/24-25-30-50-60 Hz)
Connessioni audio (prese): Analogico Scart In (Scart AV1/AV2, Analogico Component In (2x Cinch), Analogico CVBS/S-Video In (2x Cinch), Analogico VGA/DVI In (1x minijack 3,5 mm), Analogico Out destro/sinistro/centrale/subwoofer (4x Cinch), Digitale S/PDIF elettrico in (1x Cinch), Digitale S/PDIF elettrico e ottico Out (1x Cinch, 1x Toslink), Ingresso microfono (1x minijack 3,5 mm), Presa cuffia (1x minijack 3,5 mm)
Altre prese: Antenna terrestre/cavo (1x IEC - con possibilità di telealimentazione 5 Vcc per antenne attive), parabola satellitare (2x F), USB 2.0, Ethernet 10/100 (1x RJ45), uscita altoparlanti (4x morsetti a molla), ingresso alimentazione di rete 220 Vca, uscita alimentazione 12 Vcc 1A per accessori aggiuntivi (Jack coassiale)
Teletext: Integrato HiText 2.5 con 1000 pagine di memoria
Altre funzioni: PVR Ready (registrazione programmi radiotelevisivi SD/HD da tuner interni e sorgenti esterne su HDD interno da 500 GB, Time Shifting. Editing video), Mediaplayer Jpeg/Mp3 via USB/Ethernet, autoinstallazione, timer, sleep timer, guida EPG SiehFern Info, ordinamento canali satellitari ISIPRO, PiP, PaP, PaT
Slot CAM C.I.: 2 (compatibili SmarCAM)
CAS: Conax con lettore smart card
Alimentazione: 230 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 250 watt (standby < 0,6 watt, < 34 watt in modalità Quick Start)
Dimensioni (LxAxP): 1135x780x200 mm (con base); 1135x715x115 mm (senza base);
Peso: 38,5 kg
Prezzo: Euro 3.700,00

DA SEGNALARE
+ Tuner HD DVB-S/S2, DVB-T, DVB-C e Radio FM
+ PVR con HDD interno da 500 GB
+ CAS Conax e doppio slot C.I.
+ Compatibile DiSEqC 1.0/1.2/SatCR
+ Mediaplayer Jpeg/Mp3
+ Componentistica, assemblaggio e finiture di alta qualità
+ Diffusori acustici opzionali (anche wireless)
+ Parco connessioni molto ricco

PER INFORMAZIONI
Eldor Innovazione
www.eldorinnovazione.com
Tel. 031 636111

Pubblica i tuoi commenti