TV LCD Full HD Panasonic TX-L37G15E

In sintesi
Il Tv Panasonic Full HD TX-L37G15E si è dimostrato un ottimo televisore sia per quanto riguarda la qualità delle immagini sia per la versatilità e la facilità d’uso. Il suo principale punto di forza è senza dubbio la sintonizzazione dei canali satellitari anche in Alta Definizione DVB-S2/Mpeg-4 H.264 supportata dalla Common Interface per le pay-tv (anche TivùSat tramite SmarCAM). Peccato solo l’impossibilità di gestire gli impianti motorizzati DiSEqC 1.2.
Anche la dotazione multimediale non va sottovalutata vista la capacità di riprodurre video e foto tramite memory card SD/SDHC e rete LAN (DLNA) e alla presenza della piattaforma Viera CAST che mette a disposizione i contenuti on-line di YouTube, Eurosport, Picasa e Bloomberg.
La risposta video si pone ai vertici della categoria per contrasto, saturazione e naturalezza, soprattutto se si fa lavorare l’apparecchio nel suo habitat naturale, ossia con segnali Full HD. Le tecnologie Intelligent Frame Creator 100 Hz e 24p Smooth Film rendono molto naturali e fluide le scene in movimento ma, come per tutti i filtri digitali, non bisogna mai abusarne. La sezione audio è efficace nonostante l’impiego di diffusori a larga banda mentre il parco connettori comprende ben 4 HDMI tutte in versione 1.3 con supporto x.v.Colour/Deep Color e compatibili con il formato 1080/24p dei Blu-ray.

Ottobre 2009. I televisori con decoder satellitare integrato sono una vera e propria rarità e solo pochissimi costruttori, quasi tutti di origine tedesca, offrono questo “plus” di serie oppure come optional in alcuni modelli.

A questa “elite” è entrata a far parte di recente anche Panasonic che ha deciso di integrare nei modelli delle serie V10 e G15 un tuner satellitare SD e HD compatibile DVB-S/S2, Mpeg-2 e Mpeg-4 H.264.

Si tratta senza dubbio di una grande opportunità per il telespettatore che può finalmente spaziare sull’offerta digitale terrestre, via cavo e satellitare, sia in chiaro che a pagamento, senza bisogno di acquistare e collegare al Tv uno o più “scatolotti”.

La perfetta integrazione del modulo Sat, la gestione semplificata delle sue funzioni e la compatibilità con diverse tipologie di impianti di ricezione (esclusi quelli motorizzati) rendono questo “plus” ancora più interessante soprattutto per gli utenti alle prime armi e per chi non ama le complicazioni.

Il tuner satellitare è presente in sei modelli della gamma Viera, di cui tre Plasma (TX-P50V10, TX-P42V10, TX-P42G15) e altrettanti LCD (TX-L37V10, TX-L32V10, TX-L37G15).

Quest’ultimo è al centro del test di oggi e, oltre al tuner multistandard, si distingue per le numerose funzioni multimediali (Viera Cast, Mediaplayer SD/SDHC, DLNA), il design moderno ed elegante, le sofisticate tecnologie per la gestione dei segnali video (tra cui la Intelligent Frame Creation 100 Hz), i quattro ingressi HDMI, lo slot Common Interface compatibile SmarCAM.

Pannello Full HD IPS-Alpha
Il Tv color TX-L37G15E monta un esemplare della nuova generazione di pannelli LCD con matrice Full HD progettati e realizzati dal consorzio IPS-Alpha creato nel 2005 da Panasonic, Toshiba e Hitachi. La tecnologia IPS-Alpha, originariamente sviluppata da Hitachi, ha permesso di superare diversi limitazioni dei display LCD come ad esempio il ridotto angolo di visione, i problemi di riproduzione cromatica e il basso contrasto.

Il pannello da 10 bit adottato dal nostro G15 ma anche da tutti gli altri Tv LCD Full HD Panasonic restituisce immagini brillanti e naturali da qualsiasi punto di visione con un’uniformità di retroilluminazione superiore rispetto alle altre tecnologie e un numero di colori pari a 64 volte quello dei comuni pannelli a 8 bit.
Ovviamente il merito è anche dell’elettronica che gestisce il pannello, sviluppata da Panasonic sfruttando il know-how accumulato negli anni nella produzione degli schermi al Plasma.

Il processore proprietario V-Real Pro 4, ad esempio, si occupa di rimasterizzare digitalmente il segnale video, migliorando i dettagli e la definizione generando un segnale di alta qualità con un contrasto ottimale, e di effettuare i processi di upscaling e deinterlacing.

Per fare ciò il processore si appoggia a diverse tecnologie tra cui la Intelligent Frame Creation che raddoppia il frame rate della immagini (da 50 a 100 Hz) inserendo un nuovo fotogramma per garantire fluidità e naturalezza soprattutto nelle riprese veloci (es. programmi sportivi, scene d’azione di film, ecc.), la 24p Smooth Film che quadruplica il frame rate nativo dei contenuti cinematografici originati da dischi Blu-ray per annullare i fastidiosi scatti dovuti all’incompatibilità tra i formato nativo e quello del Tv e garantire anche in questo caso la massima fluidità delle immagini, Motion Focus che interviene sulla retroilluminazione e nelle aree delle scene più soggette a movimento per ridurre la sfocatura.

Il sistema di gestione dei colori 3D Color Management System, le tecnologie x.v. Colour/Deep Colour, il dispositivo Colour Matrix e il sistema Active Colour Enhance intervengono invece sul gamma per migliorare la riproduzione e renderla la più naturale possibile, mentre la modalità ECO imposta in modo ottimale i parametri dell’immagine così da ridurre il consumo energetico e l’affaticamento visivo grazie ad un sensore che rileva le condizioni di luce dell’ambiente.

Il contrasto dinamico dichiarato da Panasonic per questo pannello è di 50000:1, decisamente più reale rispetto ai numeri pubblicizzati (e troppo spesso “pompati”) dalla concorrenza.

I nostri test hanno confermato un ottimo comportamento con qualsiasi tipo di segnale, senza escludere quelli più compressi dei programmi DTT.
Naturalmente, il pannello Full HD si dimostra a proprio agio soprattutto con i contenuti a 1080i e 720p delle trasmissioni televisive digitali e, ancor più, con quelli dei Blu-ray (1080p) dove le prestazioni raggiungono un livello di assoluta eccellenza. Anche in questo caso, però, è buona cosa testare ogni singolo filtro ed elaborazione digitale fino a trovare il miglior compromesso tra definizione e naturalezza.

Tuner multistandard compatibile HD
Peculiarità di questo Tv color è il tuner multistandard compatibile con i segnali analogici terrestri/cavo, quelli digitali terrestri (DVB-T) e satellitari (DVB-S).
Inoltre, grazie ai codec Mpeg-2 e Mpeg-4 H.264, può sintonizzare sia i canali a definizione standard sia quelli HD mentre lo slot Common Interface permette di andare oltre l’offerta free-to-air e di decodificare anche le pay-tv utilizzando una CAM idonea e la smart card fornita dal provider.

I tuner analogico e digitali dispongono di un proprio menu di gestione indipendente che può essere richiamato all’interno della sezione Installazione solo quando viene selezionato il tipo di ingresso tramite il tasto TV Input del telecomando.

Per quanto concerne il tuner analogico terrestre è possibile visualizzare la lista canali memorizzata, procedere con la ricerca manuale/automatica e aggiungere i canali DVB-T così da completare la sintonizzazione terrestre mentre il tuner DVB-T/C offre in più le opzioni di gestione dei canali preferiti, l’editing delle memorie (salto, blocco, cancellazione, spostamento, cambio nome, ecc.), l’aggiornamento della lista canali (risintonizzazione senza cancellazione di quella precedente), la visualizzazione del messaggio sullo schermo che informa sulla presenza di nuovi canali, la finestra di status del segnale (canale, frequenza, livello, qualità, ecc.) e la possibilità di ripetere la ricerca includendo anche i canali ad Alta Definizione.

Le ricerche manuale e automatica tradizionali, infatti, permettono di memorizzare i soli canali SD escludendo quindi gli HD. Il menu di sintonia DVB-S è un po’ più corposo perché integra anche le varie impostazioni dell’antenna (LNB singolo, DiSEqC 1.0 per un massimo di 4 LNB e MiniDiSEqC per 2 LNB), dell’LNB (oscillatore locale), la selezione dei satelliti e la loro associazione alle posizioni DiSEqC, la verifica del corretto agganciamento dei segnali.

Anche in questo caso è possibile sintonizzare automaticamente tutti i canali da uno o più satelliti oppure quelli trasmessi da un singolo transponder previo inserimento dei dati di frequenza, polarità e, se lo si desidera, anche symbol rate e PID.

Il tuner DVB-S viene abilitato solamente se, in fase di prima installazione (oppure dopo un reset generale), viene scelto come Paese di riferimento la Germania, la Svizzera oppure l’Austria.

Così facendo, però, viene persa la numerazione LCN italiana per i canali DVB-T e quindi le emittenti appaiono secondo l’ordine di frequenza. Auspichiamo che questa limitazione venga presto eliminata in occasione dei futuri aggiornamenti firmware del Tv.

Il supporto DiSEqC è inoltre limitato agli impianti dual o quadrifeed (DiSEqC 1.0 per un massimo di 4 LNB) e non prevede la gestione né dei sistemi multifeed (DiSEqC 1.1 - 16 LNB) né di quelli motorizzati monocavo (DiSEqC 1.2).

Durante la scansione delle bande DVB-C/S/T sono mostrati i canali trovati, il numero progressivo associato, il tipo di canale (in chiaro o pay-tv), la qualità del segnale, il numero di emittenti memorizzate, la frequenza o il satellite esaminato, la barra di progressione.

L’accesso ai canali memorizzati avviene separatamente, a seconda dello standard di trasmissione (DVB-T/C, DVB-S, analogico) e con diverse modalità.
Si può infatti digitare il numero del canale sul tastierino numerico del telecomando, fare zapping con i tasti C+/- oppure preselezionare l’emittente con i tasti freccia su/giù e confermare la scelta con Ok (stesso sistema adottato dallo Skybox e da alcuni box interattivi DTT).

È possibile anche selezionare il canale tramite la lista che appare tramite l’apposita voce del menu o con la ripetuta pressione del tasto Ok.

Navigazione intuitiva
L’organizzazione del menu OSD per sezioni principali, la grafica chiara e ad alta risoluzione, i suggerimenti sui tasti del telecomando da premere per accedere alle funzioni visualizzate hanno la prerogativa di rendere la navigazione molto intuitiva e semplificare così l’utilizzo del Tv.
La finestra del menu principale mostra in un angolo del teleschermo le tre sezioni “base”: Immagine, Audio e Impostazione.

In Immagine possiamo selezionare una delle modalità video preimpostate (Dinamico, Normale, Cinema, Game) tutte personalizzabili agendo sulle regolazioni di contrasto, luminosità, colore, nitidezza, tinta (solo Ntsc) e temperatura colore, attivare la funzione di gestione del colore e la modalità ECO per la regolazione automatica in base alle condizioni di illuminazione ambientale, regolare i filtri rumore P-NR e 3D-Comb, accedere alle impostazioni avanzate che permettono di regolare il guadagno RGB (bilanciamento del bianco per le aree rosse/verdi/blu) e selezionare la curva gamma (2.0/2.2/2.5), reimpostare tutti i parametri ai valori di fabbrica.

Audio riguarda la selezione delle modalità Musica o Parlato, i controlli di tono (acuti e bassi), il bilanciamento, il livello del volume cuffia, la scelta della modalità surround (anche direttamente da telecomando tramite l’apposito tasto), la correzione fine del volume per ogni singolo canale, l’impostazione relativa alla distanza del Tv dal muro (più o meno di 30 cm), la modalità di conversione e uscita S/PDIF (Auto/PCM), la regolazione del livello audio digitale (da 0 a -12 dB), l’associazione dell’audio analogico/digitale agli ingressi HDMI 1 e 4 (per il collegamento con sorgenti DVI) e il reset dei parametri.

La terza e ultima sezione, Impostazione, contiene i settaggi e le opzioni di tutte le altre funzioni come il timer di autospegnimento (sleep), il controllo remoto (Viera Link, Q-Link, uscita AV2, accensione/spegnimento, risparmio energetico, standby intelligente, trasferimento lista canali ad altre apparecchiature compatibili, visualizzazione codice registrazione DivX VOD), l’interfaccia Ethernet (IP, DNS, Gateway, ecc.), il Parental Control (blocco canali/ingressi AV), la gestione dei tuner analogico, DVB-S e DVB-T, la scelta della lingua OSD/audio/sottotitoli/teletext, la personalizzazione OSD (durata banner, nome ingresso AV, tempo di gioco, visualizzazione icone Viera Tools), la consultazione del modulo Common Interface e della relativa smart card, la visualizzazione delle info di sistema, il reset totale ed il controllo di ulteriori impostazioni (sistema colore AV, impostazioni Guide+ Plus, IFC, 24p Smooth Film, risparmio energia, overscan immagine, led scheda SD, fuso orario).

Banner dettagliato ed EPG Guide+ Plus
Il banner che appare durante lo zapping dei canali digitali riporta il numero e il nome, l’ora attuale, la sigla HDTV se trasmette in Alta Definizione, il titolo del programma in onda e il suo orario di inizio/fine (oppure di quello successivo se si preme il tasto freccia destra), la lista di appartenenza (free, pay, TV, Radio, Preferito, ecc.) e le indicazioni relative alla codifica del segnale, alla presenza del doppio audio, del teletext, dell’audio Dolby, ecc.).

Premendo il tasto i del telecomando appare sullo schermo una seconda finestra che contiene anche gli approfondimenti sull’evento (trama, protagonisti, ecc.).

La guida EPG è disponibile nella versione DVB per i canali digitali satellitari e Guide Plus+ di Gemstar (www.europe.guideplus.com) per quelli terrestri digitali e analogici.

La prima permette di visualizzare in una griglia gli eventi trasmessi da un gruppo di canali (7 per pagina) oppure il palinsesto completo di un singolo canale. E’ possibile anche effettuare una ricerca per genere (film, notizie, varietà, sport, ragazzi, musica, ecc.) se il broadcaster fornisce le relative informazioni.

La Guide+ Plus si basa, invece, su un database di palinsesti di un gruppo di canali, aggiornato e inviato via etere su un canale Host (La7/MTV analogica e digitale nel nostro caso).
Durante il test, nonostante ripetuti tentativi, non è stato però possibile ricevere gli aggiornamenti necessari, forse per un temporaneo malfunzionamento dei server di Gemstar.

Teoricamente, questo servizio dovrebbe risultare più completo (palinsesti settimanali) e dettagliato (anticipazioni, consigli di visione, ecc.) rispetto a quando offerto dalle singole emittenti che spesso inviano le informazioni sul solo evento attuale e successivo.
In assenza di aggiornamenti, la Guide+ Plus visualizza comunque i dati DVB e mette a disposizione gli stessi strumenti di ricerca visti sopra.

Common Interface per DTT e SAT
Lo slot Common Interface è perfettamente compatibile con il modulo SmarCAM (Panasonic CAM) per l’accesso alle piattaforme pay-tv DTT italiane che utilizzano i sistemi di accesso condizionato Nagravision e Irdeto.
Tra queste troviamo Mediaset Premium, Dahlia TV, NiteGate e Glamour Plus.

La presenza del tuner satellitare consente di sfruttare lo slot anche con le pay-tv internazionali, ovviamente dopo essersi procurati il modulo CAM idoneo e stipulato un abbonamento con il provider.

La stessa SmarCAM ha riconfermato il perfetto funzionamento anche con la neonata piattaforma TivùSat (come avevamo già verificato in occasione dei test di alcuni decoder sat).
È bastato infatti inserire la tessera di TivùSat nella CAM per decodificare tutti i canali della piattaforma come Boing, Iris, RaiSat YoYo, RaiSat Cinema ed altri. Si tratta di un bel vantaggio per chi vive in zone non ancora raggiunte dal digitale terrestre e vuole fare a meno del decoder esterno come il box TivùSat, pur rinunciando alle funzionalità interattive MHP.

Speaker a larga banda e triplo surround V-Audio
Gli altoparlanti ellittici a larga banda misurano 135x30 mm, sono collocati sul profilo interiore dello chassis e, nonostante l’erogazione verso il basso, si dimostrano efficaci con una risposta brillante e corposa su tutto l’intervallo di frequenza. 

Per quanto riguarda i toni bassi, inoltre, una griglia posizionata sul retro dello chassis in corrispondenza degli speaker permette di sfruttare il riflesso sulla parete posteriore per esaltare la risposta anche in base alle impostazioni di distanza presenti nel menu (> o < di 30 cm).

Oltre ai consueti controlli di tono, sono disponibili ben tre modalità surround: V-Audio (per l’effetto spazialità), V-Audio Surround (spazialità e profondità) e V-Audio pro Surround (come il precedente con in più un riverbero che simula l’effetto di una sala cinematografica o da concerto).

I decoder Dolby Digital Plus e DTS permettono inoltre di convertire le sorgenti multicanale in DD bitstream, DTS o PCM mentre il controllo del livello audio digitale in uscita dalla S/Pdif assicura un perfetto livellamento della traccia Mpeg in caso di grandi scostamenti di volume con le altre sorgenti.

Foto e video da SD Card
Il Tv mette a disposizione anche un lettore multimediale compatibile con le foto digitali Jpeg e i video DivX e AVCHD. Contrariamente alla maggior parte dei televisori di ultima generazione, la riproduzione avviene da schede SD (fino a 2 GB) e SDHC (da 4 a 32 GB) e non da dispositivi USB.

Ciò rappresenta un vantaggio per le foto e i video AVCHD dato che lo standard SD/SDHC viene sempre più spesso utilizzato in fotocamere, cellulari, smartphone e videocamere HD. Grazie agli appositi adattatori disponibili nei negozi è possibile leggere anche i formati miniSD e microSD.

La foto vengono archiviate per nome o data/mese di scatto e visualizzate singolarmente oppure in modalità Presentazione con 4 diversi effetti di transizione e tre musiche di sottofondo audio precaricate mentre i video beneficiano dei tradizionali comandi di riproduzione, stop, avanzamento e così via.
Il mediaplayer non è compatibile con gli Mp3, i DivX HD né con altri formati come Mpeg-2, Mpeg-1, WMV, ecc.

Viera CAST: il meglio del web sul Tv
La piattaforma Viera CAST porta i contenuti del web in salotto per una fruizione immediata, semplice ed efficace.
Basta collegare il Tv alla rete Internet attraverso un modem/router e, con il solo telecomando, visualizzare le previsioni meteo di tutte le principali località mondiali, i dati di borsa e le informazioni finanziarie di Bloomberg, riprodurre i video di YouTube, le foto di Picasa, i video reportage di Eurosport ed il tiggì on-line della Tv tedesca ARD.

Il servizio è completamente gratuito, viene costantemente aggiornato, arricchito con nuovi contenuti ed è anche personalizzabile in base al proprio Paese.
Al centro della schermata principale di Viera CAST rimangono sempre visibili le immagini del canale televisivo sintonizzato in modo da poter passare dai contenuti on-line all’offerta Tv con un semplice click.

Mediaplayer via Ethernet
Altra “chicca” multimediale di questo Tv è la compatibilità con lo standard DLNA che assicura il collegamento alla rete LAN e la fruizione dei contenuti messi a disposizione da un qualsiasi server multimediale di tipo hardware o software installato in un PC (es. Nero Mediahome).

In questo caso vengono riprodotti file Jpeg, DivX, Mpeg-4, Mpeg-2 e VOB, ovvero i singoli capitoli estratti da un DVD. L’accesso ai contenuti avviene selezionando dall’elenco delle sorgenti AV la voce Media Server.

Per una maggiore comodità, i contenuti sono organizzati per data di creazione/ultima aggiunta/ultima visione e per album (cartella) oppure elencati tutti insieme.
L’interfaccia di rete è sfruttabile anche per aggiornare il firmware del Tv tramite web.

Collegamenti possibili
Il parco connessioni offre tutto il necessario per il collegamento ai sistemi digitali di nuova generazione ma anche ai tradizionali dispositivi analogici.

Le due Scart AV1 e AV2 accettano in ingresso segnali video RGB (2), CVBS (2) e S-Video (1), offrono in uscita i segnali AV per la registrazione tramite VCR o DVD-R esterni e sono entrambe compatibili con il sistema Q-Link; l’ingresso Component supporta tutte le risoluzioni fino ai 1080i/50-60 Hz mentre quello PC analogico si ferma al WXGA (1366x768 pixel) o al Macintosh 21 (1152x870).

Nella nicchia posteriore troviamo anche 3 HDMI tutte in versione 1.3 compatibili Viera Link/HDAVI e 1080/50-60/24p, le uscite audio analogica (doppio Cinch) e digitale (Toslink), l’ingresso audio analogico unico dedicato ai video Component/PC/HDMI1-DVI, la porta Ethernet RJ45 e le prese antenna terrestre (IEC) e satellitare (F).

Sul fianco sinistro sono presenti la quarta HDMI, gli ingressi AV3 analogici CVBS e S-Video, il minijack per la cuffia e gli slot Common Interface e SD Card. L’ingresso audio AV3 può essere utilizzato per collegare una sorgente DVI alla HDMI 4.

DATI TECNICI DICHIARATI
Schermo: LCD IPS-Alpha da 37” (94 cm), risoluzione 1920x1080 punti, formato 16:9
Angolo di visione H/V: 178°/178°
Rapporto di contrasto: 50000:1 (dinamico)
Luminosità: n.d.
Tempo di risposta pixel: n.d.
Tecnologie video: V-Real Pro 4, Deep Color (10 bit), Intelligent Frame Creation 100 Hz, Motion Focus, Intelligent Scene Controller, 24p Smooth Film, 24p Playback, x.v.Colour, Colour Matrix, Active Colour Management, Picture Overscan, riduzione rumore video, filtro a pettine 3D
Formati video: 480i, 480p, 525i, 525p, 576i, 576p, 625i, 625p, 720p, 750p, 1080i, 1080p, 1080/24p, 1125i, 1125p, 1125/24p; VGA, Wvga, Svga, XGA, Wxga, Sxga
Audio: Integrato con altoparlanti a larga banda, amplificazione 2x10 watt, regolazione livelli volume per ogni singolo canale, regolazione livello uscita digitale Mpeg, sistema V-Audio ProSurround, decoder Dolby Digital Plus e DTS
Sintonizzatore TV: Integrato multistandard analogico terrestre, digitale terrestre/cavo DVB-T/DVB-C, digitale satellite DVB-S/S2
Decodifica video: Mpeg-2 MP@ML/HL, Mpeg-4 H.264
Frequenze operative: DVB-S2: 950÷2150 MHz; DVB-T: 177,5÷230 MHz, 470÷860 MHz; DVB-C: 47÷860 MHz; Analogico/CATV: 47÷860 MHz
Comando LNB SAT: DiSEqC 1.0, MiniDiSEqC
Connessioni video (prese e formati compatibili): RGB In (Scart AV1/AV2), S-Video In (Scart AV1, 1x mini-Din - laterale), Composito In (Scart AV1/AV2, 1x Cinch - laterale), Composito Out (Scart AV1/AV2), Component In (3x Cinch - max 1080i), PC In (D-Sub 15 - max WXGA), 4x HDMI 1.3 (compatibili Viera Link - HDAVI Control 4, HDMI 1-4 compatibili DVI - 480i-p/60 Hz, 576i-p/50 Hz, 720p/50-60 Hz, 1080i/50-60 Hz, 1080p/24-50-60 Hz)
Connessioni audio (prese): Analogico Scart In/Out (Scart AV1/AV2), Analogico Component/PC/DVI In (2x Cinch), Analogico CVBS/S-Video/DVI In (2x Cinch - laterali), Analogico Out (2x Cinch), Digitale S/PDIF ottico Out (1x Toslink), Digitale S/PDIF elettrico Out (4x HDMI), Presa cuffia (1x minijack 3,5 mm)
Altre prese: Antenna terrestre/cavo (1x IEC), parabola satellitare (1x F), Ethernet 10/100 (1x RJ45)
Teletext: Top/Fastext 2.5 con 1500 pagine di memoria
Altre funzioni: Mediaplayer Jpeg/DivX/AVCHD/Mpeg-2 via SD/Ethernet, DLNA, Scart Q-Link, PaT, modalità Eco/Game, EPG Guide+ Plus e standard DVB, sleep timer, piedistallo tiltabile ±15°
Slot CAM C.I.: 1 compatibile SmarCAM (Panasonic CAM)
Altri slot: Memory Card SD/SDHC (max 32 GB)
Alimentazione: 220÷240 Vac - 50/60 Hz
Consumo: Nominale: 169 watt; Modalità Average Power Consumption: 124 watt; Standby: 0,3 watt
Dimensioni (LxAxP): 894x611x287 mm (con base); 894x568x99 mm (senza base)
Peso: 17,5 kg (con base)
Prezzo: Euro 1.099,00

DA SEGNALARE
+ Tuner HD multistandard (DVB-T/S/S2/C)
+ Pannello Full HD IPS-Alpha
+ Tecnologie video avanzate
+ Compatibile SmarCAM (Tivù/TivùSat)
+ EPG Guide Plus+ e DVB
+ Slot SD compatibile Jpeg/DivX/AVCHD
+ Piattaforma Viera CAST
+ Mediaplayer DLNA
-  Mediaplayer incompatibile con alcuni formati e standard
-  Non supporta le parabole motorizzate

PER INFORMAZIONI
Panasonic
www.panasonic.it
Tel. 02 67072556

Pubblica i tuoi commenti