TV LCD Full HD Sony KDL-46W3000

In sintesi
Il KDL-46W3000 si è dimostrato un televisore di ottimo livello, progettato con componenti di ultima generazione e capace di eccellenti prestazioni. La risposta video è eccellente ma non ottimale nonostante le ampie possibilità di intervento offerte dal menu OSD, quella audio è invece eccellente mentre il tuner digitale si dimostra molto efficace e già predisposto per le future trasmissioni in HD. Connettività ai massimi livelli e telecomando multifunzione dotato (finalmente) delle sempre utile retroilluminazione.

Maggio 2008. Il mercato dei Flat Tv sta vivendo un periodo di grande fermento grazie al decollo dell'Alta Definizione e al boom dell'offerta che ha contribuito anche alla contrazione dei prezzi.
Tra i produttori più attivi in questo comparto troviamo sicuramente Sony.
Già da un paio d'anni, infatti, il colosso giapponese con il brand Bravia sta incessantemente ampliando la propria vetrina di Tv digitali, per meglio soddisfare le esigenze di un ventaglio sempre più ampio di consumatori.
Chiuso da poche settimane lo storico capitolo Trinitron, Sony ha deciso di investire tutte le sue risorse nei Tv LCD HD Ready ma soprattutto nei Full HD che ormai hanno saldamente conquistato il segmento dei 37-52 pollici.

Attualmente la linea Bravia Full HD comprende 18 modelli tra i quali figura il 46W3000 da noi testato. Disponibile anche nei formati da 52 e 40 pollici, la serie W3000 rappresenta il mix perfetto tra design, qualità della componentistica e tecnologia.
La linea estetica è semplice e al tempo stesso elegante, piuttosto squadrata, con inserti in finto alluminio che incorniciano il display al pari di un quadro, mentre le finiture si dimostrano all'altezza del marchio giapponese.

Sul fronte tecnologico la serie W3000 dispone di componenti e funzioni di ultima generazione, come il pannello Full HD a 10 bit, il motore digitale Bravia Engine EX, le tecnologie Live Colour Creation e x.v.Colour per incrementare lo spazio colore, la triplice HDMI e un menu che garantisce una comoda navigazione ma soprattutto ampie possibilità d'intervento sulla taratura video.

La vera novità di questa serie (ma anche della X3500) sta però nel sintonizzatore digitale integrato che si aggiunge a quello tradizionale analogico.
Non si tratta infatti del solito tuner Mpeg-2 DVB-T ma di un sofisticato ricevitore multistandard e multiformato, compatibile anche con lo standard Mpeg-4 AVC che sarà adottato dai futuri canali DTT in Alta Definizione e in grado di sintonizzare anche le frequenze trasmesse nelle bande CATV (Cable TV).
Grazie a questo “plus” tecnologico, quindi, le serie Bravia W3000 e X3500 sono già pronte per l'HDTV sul Digitale terrestre senza ricorrere ad ulteriori decoder o schede aggiuntive.

Pannello Full HD con tecnologie avanzate
Al pari degli altri modelli Full HD di Sony, anche il Tv LCD da 46” in prova adotta un pannello LCD 1080p di ultima generazione, caratterizzato dal sistema di retroilluminazione WCG-CCFL (Wide Colour Gamut Cold Cathode Fluorescent Lighting).
Si tratta di un'innovativa tecnologia di retroilluminazione del pannello impiegata nel sistema Live Colour Creation e basata su materiali fluorescenti di colore rosso, verde e blu di nuova concezione. Emettendo una luce di retroilluminazione rossa e verde più forte e abbinandola poi a un filtro, si ottiene un più ampio spettro di colori e quindi una maggiore fedeltà di riproduzione cromatica. I

l pannello ad elevato contrasto (1800:1 che arrivano a 16000:1 in modalità dinamica) viene gestito totalmente dal sistema di ottimizzazione delle immagini Bravia Engine, qui presente nella versione evoluta “EX”.
Questo motore digitale provvede ad effettuare quattro processi distinti di elaborazione video (Composite Component Technology, Image Format Technology, Flat Panel Display Driver Technology, Digital Reality Creation) in modo da ridurre al minimo il rumore video pulendo il segnale in ingresso.

Bravia Engine EX si occupa altresì di esaltare il contrasto, compensare il rumore generato dalle immagini in movimento e ad elaborare i colori in modo realistico per restituire immagini naturali, incrementando il numero dei pixel che compongono il quadro per migliorare la nitidezza.

Il menu OSD assicura la piena libertà di intervento manuale su ogni componente del processo, in modo da consentire la corretta calibratura dell'immagine a seconda delle sue preferenze o del tipo di segnale in ingresso, ed eventualmente provvede a disabilitare qualsiasi correzione nel caso comporti un peggioramento della qualità d'immagine (evento sempre possibile con i moderni filtri di elaborazione digitale).

La taratura di fabbrica dell'esemplare in prova restituisce immagini piuttosto calde e contrastate su tutti gli ingressi, sia analogici sia digitali.
Tuttavia, grazie alle ampie possibilità di controllo dell'immagine offerte dal menu OSD, siamo riusciti ad ottenere buoni risultati e a restituire un quadro molto più fedele e bilanciato, ovviamente con l'ausilio di test pattern. Lo spazio colore è ampio e preciso così come il bilanciamento sulla scala dei grigi, mentre l'uniformità della retroilluminazione, come spesso accade sugli LCD, non è ottimale.

Il livello del nero è piuttosto basso nonostante la forte luminosità della lampada di retroilluminazione. È presente anche un sistema automatico di modulazione della retroilluminazione che riduce l'emissione luminosa quando la scena è buia o la incrementa in presenza di oggetti e aree di luce, seppur con qualche piccolo ritardo che a volte può rivelarsi fastidioso.
La velocità di rotazione dei cristalli, ossia il tempo di risposta dei pixel, non è particolarmente contenuta (8 ms dichiarati): ciò genera qualche problema nei panning orizzontali veloci con evidenti scie sullo schermo.

Il deinterlacciatore/scaler utilizzato in questo modello si comporta abbastanza bene anche se con qualche scalettatura di troppo quando vengono riprodotti segnali interlacciati (come ad esempio quelli RGB di decoder e DVD con processori video economici) e qualche imprecisione nell'upscaling dei segnali da 576 e 720 linee, sia progressive sia interlacciate, per adattarle a quelle del pannello, ovvero 1080p. I migliori risultati si ottengono quindi con segnali 1080p nativi come quelli provenienti dai Blu-ray, HD-DVD o HTPC che appaiono molto più puliti, precisi, profondi ma anche fluidi grazie alla possibilità di “trattare” il formato cinematografico 24p disponibile sui lettori HD più recenti.
I contenuti televisivi analogici e digitali provenienti dai tuner integrati appaiono come al solito impastati e privi di definizione, ma pur sempre godibili se si ha l'accortezza di mantenere una certa distanza dallo schermo.

Menu OSD evoluto
Come in tutti i Tv LCD Sony di recente produzione, il menu OSD è strutturato in modo da semplificare la navigazione e attivare tutta una serie di funzioni in modo più rapido.
La schermata principale permette di accedere direttamente ai canali digitali preferiti, al canale analogico o digitale sintonizzato di recente, alla guida elettronica dei programmi digitali, alla selezione diretta degli ingressi esterni AV e alle impostazioni generali, ovvero il menu vero e proprio.
Le “scorciatoie” per la selezione delle modalità preimpostate audio e video, l'accesso al menu altoparlante, audio (lingua) e sottotitoli, l'attivazione della funzione PAP (Picture and Picture), la consultazione della lista canali digitali preferiti, l'attivazione del risparmio energetico, del timer di autospegnimento e le impostazioni dell'orologio si trovano invece all'interno del menu Tools, richiamabile con l'apposito tasto del telecomando.

Il sottomenu delle impostazioni contiene a sua volta numerose sezioni: Immagine, Suono, Controllo schermo, Impostazioni video, Impostazioni audio, Impostazione, Impostazione analogica e Impostazione digitale.

Nella sezione Immagine troviamo tutte le regolazioni dei parametri video (normali e avanzati) come retroilluminazione, contrasto, luminosità, colore, tinta (NTSC), temperatura colore e nitidezza, l'attivazione e la personalizzazione delle funzioni di riduzione rumore, riduzione rumore Mpeg, DRC, correzione nero, ottimizzazione contrasto, gamma, bianco e colore brillante, gamma cromatica, ottimizzatore dettaglio e contorni, oltre alla regolazione fine del bilanciamento del bianco attraverso il bias e il guadagno dei singoli colori RGB. Possiamo, inoltre, scegliere una modalità video preimpostata (brillante, standard, cinema, personale) e resettare tutti i parametri ai valori di fabbrica.

La sezione Suono comprende anch'essa le modalità preimpostate (dinamico, standard, personale), le regolazioni dei toni acuti/bassi, del bilanciamento, dell'offset (differenza livello tra i vari ingressi), l'attivazione delle funzioni di livellamento automatico del volume, surround (S-Force Front Surround), enfasi vocale, booster audio e la selezione del doppio audio nelle trasmissioni analogiche bilingue. La sezione Controllo Schermo riguarda le regolazioni del formato e dell'immagine sullo schermo (Auto, Smart, 4:3, Wide, Zoom, 14:9), l'impostazione del formato 4:3 predefinito, lo zoom, lo spostamento H/V, l'ampiezza verticale delle immagini e, per l'ingresso PC, anche le regolazioni di fase, pitch e autoregolazione.

Le impostazioni delle sezioni Immagine, Suono e Controllo Schermo possono essere applicate a tutti gli ingressi (setup comune) oppure solo a quello corrente (es. TV digitale, AV1, ecc.).
La sezione Impostazioni video riguarda, invece, l'attivazione e la gestione delle modalità Film, Gioco/Testo, Video/Foto, x.v.Colour, Gamma cromatica foto, Matrice colore, Gamma dinamica RGB e sistema colore. Dalla sezione Impostazioni audio possiamo selezionare l'audio interno (altoparlante TV) oppure un sistema esterno Hi-Fi o Home Theater, impostare le cuffie e l'uscita audio (livello fisso o variabile).

La sezione Impostazione contiene tutte le voci per la gestione del timer di autoaccensione/spegnimento, l'etichettatura degli ingressi AV e PC (nome sorgente a piacere), l'attivazione dell'uscita S-Video automatica, la selezione del segnale in uscita dalla Scart AV2 (TV, AV1, AV7, Auto), la gestione del controllo remoto CEC HDMI (spegnimento automatico dispositivi compatibili e accensione Tv, elenco dispositivi compatibili connessi al Tv), l'avvio della procedura di installazione automatica, l'attivazione delle funzioni di risparmio energetico e del sensore che ottimizza automaticamente le impostazioni video a seconda della luce ambientale, la selezione della lingua del menu, la visualizzazione delle informazioni prodotto (codici per l'assistenza) ed il reset dei Tv ai parametri di fabbrica.

Le ultime due sezioni, Impostazione analogica e Impostazione digitale comprendono tutti i settaggi relativi al tuner analogico (sintonia automatica/manuale, ordinamento programmi, nome programmi, ecc.) e a quello digitale (ricerca canali, modifica lista, impostazione sottotitoli, impostazione audio, visualizzazione info, display radio, blocco programmi per fascia di età, aggiornamento automatico firmware e lista canali, consultazione dati di fabbrica, livello segnale, fuso orario, ora legale automatica, impostazione modulo Common Interface).

Tuner DVB-T compatibile HD
Come anticipato, il tuner digitale installato a bordo del Tv Sony KDL-46W3000 è idoneo alla ricezione dei canali che trasmettono nelle bande VHF, UHF e CATV (S e Iperbanda) sia nell'attuale formato Mpeg-2 sia nel futuro Mpeg-4 AVC. Questo comporta la possibilità di accedere anche ai futuri canali DTT che trasmetteranno in alta definizione (sia in Mpeg-2 sia Mpeg-4) non appena sarà disponibile la banda sufficiente per avviare i primi test, con tutta probabilità dopo lo switch-off dell'analogico.
A parte questa “chicca” tecnologica, le funzioni e dotazioni sono quelle tradizionali di uno zapper “stand-alone” ma con in più la possibilità di accedere ai canali digitali criptati che utilizzano sistemi di accesso compatibili con i moduli C.I. (lo slot si trova sullo schienale) e non necessitano del supporto interattivo MHP per la gestione della smart card.
Teoricamente, con l'avvento della nuova SmartCAM Italia, il KDL-46W3000 potrebbe essere in grado di accedere anche ai contenuti pay-per-view di La7 e Mediaset Premium ma non esistono ancora dettagli ufficiali in merito alla compatibilità con questa CAM che, tra l'altro, verrà fornita solamente in bundle.

La sintonizzazione può essere effettuata automaticamente attraverso la scansione totale delle bande VHF/UHF (Preselezione Digitale Automatica) oppure manualmente (Preselezione Digitale Manuale) inserendo tramite telecomando il numero del canale e selezionando dalla lista delle emittenti presenti nel mux quelle desiderate e aggiungendole all'elenco generale.
Qualora il canale VHF/UHF selezionato non contenga alcun mux digitale, la scansione prosegue sul canale successivo (o precedente) e si blocca solo quando incontra una portante valida.

Il Tv Sony KDL-46W3000 dispone di 1000 memorie per altrettanti canali digitali, gestibili con i classici strumenti di editing (spostamento e cancellazione) presenti nel sottomenu Modifica lista programmi di Sintonia Digitale.
Tra i vari settaggi di questo menu spiccano quelli relativi all'audio con la presenza delle voci Sottotitoli per non udenti e Commento audio attivi in alcuni programmi trasmessi all'estero, e Gamma Dinamica (standard o compressa).

Il banner canale appare nella parte alta del teleschermo con una grafica semplice che riporta solo le informazioni essenziali sull'emittente sintonizzata: numero, nome, data e ora correnti, titolo del programma in onda con l'orario di inizio/fine e, se nel menu OSD è stata scelta la visualizzazione info Completa, anche gli eventuali approfondimenti come ad esempio il titolo dell'episodio di un telefilm.
Alcune icone indicano, inoltre, la presenza del doppio audio, la codifica del canale, ecc.

La guida EPG mostra in una griglia di facile lettura la programmazione di una decina di emittenti (per pagina), navigabile con i tasti freccia e quelli colorati (pagina successiva/precedente, avanzamento +30 minuti, ecc.) ed offre anche un pratico filtro per categoria (notizie, sport, film, spettacolo, musica, arte) così da visualizzare solo il tipo di programma desiderato. Questa utile funzione non è però supportata dai broadcaster italiani.

Con il tasto i+ possiamo, inoltre, procedere con la programmazione diretta del timer di registrazione, di un promemoria o regolare il timer manualmente.
Per quanto riguarda la registrazione via timer, al momento prestabilito il Tv segnalerà l'inizio dell'evento, bloccherà la sintonia (per impedire cambi accidentali) e attiverà automaticamente la registrazione su un apparecchio compatibile (Smartlink) collegato via Scart AV2.
Qualora si utilizzi un altro dispositivo senza funzione Smartlink bisognerà procedere alla programmazione del relativo timer di autoaccensione/spegnimento.

Collegamenti possibili
Il parco connessioni della serie Bravia W3000 è assolutamente completo, versatile, di facile identificazione e accesso. In una nicchia ricavata sullo schienale del Tv sono presenti le due Scart AV1/AV2, entrambe compatibili RGB e capaci di fornire in uscita il segnale televisivo (AV1 e AV2), i segnali in ingresso alle prese AV1 e AV7 (AV2) e compatibili SmartLink (solo AV2), due Component compatibili 1080p con i relativi input audio analogici, le uscite audio analogiche e quella digitale Toslink (AC3/DD Plus ready).

Nella parte alta della nicchia sono visibili due HDMI di cui una associata ad un ingresso audio analogico in caso di utilizzo come DVI, la presa VGA/PC (max 1920x1080 - 67,5 kHz/60Hz) e la IEC per l'antenna, unica per i tuner analogico e digitale terrestre/cavo.
Sul fianco sinistro, in posizione leggermente rientrata, troviamo gli ingressi Composito e S-Video con il relativo audio, la terza HDMI e la presa cuffia.
Tutti gli ingressi HDMI sono compatibili HDCP, CEC (Bravia Sync) e accettano segnali video SD/HD interlacciati e progressivi fino a 1080 linee (anche 24p) e audio PCM lineare a 2 canali.

Audio di alta qualità con surround virtuale
La sezione audio è curata fin nei minimi dettagli e garantisce una risposta sonora di elevata qualità, brillante e dinamica, grazie ai diffusori a due vie (tweeter e woofer) posizionati ai piedi dello schermo e integrati in una cassa acustica molto efficiente.
Il sistema surround virtuale adottato in questo modello, siglato S-Force Front Surround, assicura un incremento della spazialità del suono proveniente da sorgenti stereofoniche e multicanale senza richiedere altoparlanti aggiuntivi.

Sono, inoltre, disponibili le funzioni di Enfasi Vocale per aumentare o ridurre l'impatto della voce umana all'interno della colonna sonora, e Booster Audio che invece rende più corposo il campo acustico. L'amplificazione è di tipo digitale con una potenza complessiva dichiarata di 22 watt (11 per canale): un valore più che sufficiente per la maggior parte delle applicazioni.

Per garantire una riproduzione adeguata delle colonne sonore di DVD e Blu-ray dei programmi televisivi satellitari con audio multicanale Dolby Digital 5.1 (come quelle dei canali Sky Cinema) o di quelli digitali terrestri (ricordiamo che il Tv integra i decoder Dolby Digital e Dolby Digital Plus) consigliamo, tuttavia, l'utilizzo di un impianto esterno collegato al Tv tramite le uscite analogiche o, meglio, digitale (ottica). In questo caso va escluso l'audio interno del Tv, scegliendo tra il livello di uscita fisso oppure variabile, regolabile dal telecomando.

DATI TECNICI DICHIARATI
Schermo: LCD da 46” (117 cm) a 10 bit, risoluzione 1920x1080 punti, formato 16:9, retroilluminazione WCG-CCFL
Angolo di visione H/V: 178°/178°
Rapporto di contrasto: 1800:1 (16000:1 dinamico)
Luminosità: 500 cd/mq
Tempo di risposta pixel: 8 ms
Tecnologie video: Bravia Engine EX, Digital Comb Filter, Live Colour Creation, x.v.Colour
Standard video: Pal, Secam, Ntsc, 480i/p, 576i/p, 720p, 1080i, 1080p, 1080p/24p; VGA, SVGA, XGA, WXGA, SXGA, HDTV
Audio: Integrato con amplificatore digitale da 11+11 watt, programmi audio preimpostati e personalizzabili, adattamento automatico del volume, sistema S-Force Pro Front Surround, funzioni Enfasi Vocale e Booster Audio, decoder Dolby Digital/Dolby Digital Plus integrati
Sintonizzatore TV: Analogico terrestre multistandard; digitale terrestre/cavo DVB-T/DVB-C
Decodifica video: Mpeg-2 MP@ML/HL, Mpeg-4 AVC-H.264 VC1 HP@L3/L4
Frequenza operativa tuner digitale: 50,5÷226,5 MHz (VHF III - ch E2÷E12); 474÷858 MHz (UHF IV/V - ch E21÷E69); 107,5÷296,5 MHz (CATV S - ch S1÷S20); 306÷466 MHz (CATV Iperbanda - ch S21÷S41)
Sistemi di accesso condizionato: Su moduli CAM Common Interface (1 slot disponibile)
Connessioni video (prese e formati compatibili): RGB in (2x Scart), Composito in (2x Scart e 1x cinch - laterale), Composito out (2x Scart), S-Video in (1x mini-din - laterale), RGB/VGA (D-Sub 15 - max 1920x1080), 2x Component in (6x cinch - 480i/p, 576i/p, 720p, 1080i/p), 3x HDMI (1 laterale - con HDCP, compatibile DVI e Bravia Theater Sync - 480i/p, 576i/p, 720p, 1080i/p, 1080/24p)
Connessioni audio (prese): Scart (in/out), ingressi analogici x Component e HDMI-DVI (6x cinch), ingresso analogico x PC VGA (1x jack), ingresso analogico x CVBS/S-Video (2x cinch - laterale), uscita analogica (2x cinch), uscita digitale ottica S/PDIF (Toslink - AC3 Ready), presa cuffia (jack - laterale)
Altre connessioni: IEC ingresso antenna, alimentazione
Teletext: Integrato TOP/FLOF con 700 pagine di memoria
Altre funzioni: Blocco canali, Timer, EPG, PaP/PaT, lista canali preferiti, controllo remoto integrato Bravia Theatre Sync (HDMI CEC), telecomando multifunzione e retroilluminato, sensore illuminazione ambientale
Alimentazione: 220÷240 Vac - 50 Hz
Consumo: 270 watt (0,3 watt in stand-by)
Dimensioni (LxAxP): 1135x779x306 mm (con base); 1135x734x122 mm (senza base)
Peso: 33 kg (con base); 29 kg (senza base)
Prezzo: Euro 2.400,00

DA SEGNALARE
+ Pannello Full HD a 10 bit
+ Tuner DVB-T/C compatibile
+ Mpeg-2/Mpeg-4 AVC (HD)
+ Risposta audio di alta qualità
+ Tecnologie video di ultima generazione
+ Triplice ingresso HDMI (max 1080/24p)
+ Doppio ingresso Component (max 1080p)
+ Telecomando multifunzione e retroilluminato

PER INFORMAZIONI
Sony Italia
www.sony.it
Tel. 02 618381

Pubblica i tuoi commenti