TV LCD Full HD Sony KDL-46W5500

In sintesi
Di eccellente livello, il nuovo Tv Sony KDL-46W5500 è progettato con componenti di ultima generazione e capace di offrire notevoli prestazioni soprattutto in ambito Full HD. Le nuove funzionalità multimediali aprono interessanti prospettive anche se, al momento, la piattaforma AppliCast è povera di contenuti. Il Mediaplayer è invece molto completo e professionale, legge gli AVCHD (per la gioia dei possessori di un camcorder HD di ultima generazione) ma non l’Mpeg-4 adottato da DivX e altri. Giudizio molto positivo anche per il tuner digitale terrestre/cavo compatibile Mpeg-2/4, per il menu ricco di voci con grafica XMB e per il design discreto ed elegante. Non all’altezza la risposta audio, mentre il telecomando, seppur sprovvisto di retroilluminazione, assicura un ottimo feeling.

Maggio 2009. La gamma 2009 della serie Bravia, il brand con cui Sony firma i propri televisori a cristalli liquidi (acronimo di Best Resolution Audio Visual Integrated Architecture) si arricchisce di nuove funzioni e dotazioni, riconfermando il design Draw the Line che ha raccolto un ottimo successo sia nel Vecchio Continente sia in altri mercati.

Linee pulite e lineari impreziosite da profili trasparenti che permettono allo schermo di fluttuare nell’aria e di staccarsi dal supporto per renderlo ancora più elegante e accattivante fanno da contorno a tecnologie sofisticate che valorizzano l’esperienza audiovisiva.

Ma l’elemento più innovativo della gamma è senza dubbio quello multimediale che trasforma il Tv in uno strumento per ricevere informazioni dal web e riprodurre contenuti in streaming anche dalla rete LAN domestica.

Il 46 pollici della serie W5500 oggi in prova è infatti uno dei primi esemplari del costruttore giapponese ad offrire la funzione AppliCast che visualizza sullo schermo tutta una serie di “widgets” (orologio, sveglia, calendario, news, calcolatrice, cornice digitale, ecc.) scaricati da Internet e la compatibilità DLNA per la condivisione dei contenuti audio/video/foto in una rete domestica (PC, Mediacenter, NAS, HDD multimediali, ecc.).

Entrambe le funzioni vanno ad aggiungersi al Mediaplayer integrato che sfrutta la porta USB per riprodurre video, foto e brani musicali.

Sul fronte video, il Tv Sony KDL-46W5500 dispone di componenti e funzioni di ultima generazione come il pannello Full HD a 8 bit, l’ultima versione del motore digitale Bravia Engine (3), le tecnologie MotionFlow 100 Hz e Live Colour per immagini fluide e naturali, il tuner DVB-T Mpeg-2/Mpeg-4 AVC compatibile HD e SmarCAM (Sony CAM), la quadrupla HDMI e l’interfaccia grafica XMB derivata dalla Playstation e da altri prodotti audio/video firmati Sony.

Tecnologie Bravia Engine 3 e MotionFlow 100 Hz
Il pannello utilizzato in questo modello è di tipo Full HD 1080p con gestione colore a 8 bit reali e sistema di retroilluminazione tradizionale CCFL (lampada a catodo freddo).

Il contrasto dinamico dichiarato è pari a 100 mila a 1, un dato molto elevato ottenuto grazie a funzioni avanzate come l’Advanced Contrast Enhancer che riproduce neri intensi mantenendo perfettamente visibili tutte le componenti dell’immagine (e quindi la corretta scala dei grigi), grazie ad un costante intervento sul livello luminoso della lampada di retroilluminazione e al motore Bravia Engine, giunto ormai alla terza generazione.

Il motore Bravia Engine, in particolare, effettua diversi processi di elaborazione: riduce al minimo il rumore video filtrando il segnale in ingresso, esalta il contrasto, compensa il rumore generato dalle immagini in movimento, elabora i colori in modo realistico per restituire immagini naturali e incrementa il numero dei pixel che compongono il quadro per migliorare la nitidezza.

La tecnologia Motionflow 100 Hz migliora poi la riproduzione delle scene in rapido movimento creando un fotogramma aggiuntivo per ciascuno esistente (50 in un secondo) attraverso un sofisticato algoritmo che assicura la massima naturalezza senza il minimo effetto collaterale.

Sul Tv Sony KDL-46W5500 troviamo, inoltre, la funzione Live Colour che gestisce in modo intelligente le componenti cromatiche di base (rosso, verde, blu) per migliorare il realismo, la brillantezza e la luminosità delle immagini, e il sensore che regola automaticamente la luminosità dello schermo in funzione del livello di luce ambientale per migliorare il comfort di visione ma soprattutto ridurre i consumi energetici.

L’effetto scia è praticamente assente grazie ad un tempo di risposta dei pixel molto ridotto mentre i circuiti di deinterlacciamento e scaling si comportano egregiamente con qualsiasi contenuto a bassa ed alta definizione.

Come per tutti i Tv color Full HD, tuttavia, i migliori risultati si ottengono con le sorgenti native 1080p dei Blu-ray, dove è possibile mantenere il frame rate della pellicola cinematografica originale grazie alla compatibilità con il formato 24p, ma anche con le trasmissioni in Alta Definizione disponibili via satellite (es. SKYHD con il quale è garantita la piena compatibilità) e via terrestre.

I contenuti televisivi analogici e digitali a definizione standard appaiono invece impastati e poveri di dettagli ma pur sempre godibili se si ha l’accortezza di rispettare la corretta distanza spettatore-schermo.

Tuner DVB terrestre e cavo HD Ready
Anche il modello KDL-46W5500, come moltissimi altri della gamma Bravia, adotta un sofisticato tuner multistandard e multisistema, ovvero compatibile in ricezione con i canali radiotelevisivi che trasmettono nelle bande VHF, UHF e CATV (S e Iperbanda) ed utilizzano i formati Mpeg-2 (digitale a definizione standard), Mpeg-4 (digitale ad alta definizione) e PAL/Secam/Ntsc (analogico a definizione standard).

La presenza dello slot Common Interface assicura, inoltre, l’accesso alle pay-tv italiane che utilizzano gli accessi condizionati Nagravision (Mediaset Premium e Pangea) e Irdeto grazie alla SmarCAM che presto sarà disponibile nei negozi anche in versione personalizzata Sony CAM. Anche se questo modello è in attesa della certificazione DGTVi (bollino bianco), i nostri test hanno confermato il perfetto funzionamento con la smart card di Mediaset Premium.

La sintonizzazione può essere effettuata automaticamente attraverso la scansione totale delle bande VHF/UHF (Preselezione Digitale Automatica) oppure in modo manuale (Preselezione Digitale Manuale) inserendo tramite telecomando il numero del canale e selezionando dalla lista delle emittenti presenti nel mux quelle desiderate ed aggiungendole all’elenco generale.

Qualora il canale VHF/UHF selezionato non contenga alcun mux digitale, la scansione prosegue sul canale successivo (o precedente) e si blocca solo quando incontra una portante valida. I canali possono poi essere gestiti con i soliti strumenti di editing (spostamento e cancellazione) ed aggiornati automaticamente con il Tv in standby (Aggiornamento automatico servizi attivo).

Il banner canale appare nella parte alta del teleschermo, presenta una grafica semplice e mostra solo le informazioni essenziali sull’emittente sintonizzata come il numero, il nome, la data e l’ora correnti, il titolo del programma in onda con l’orario di inizio/fine.

Con il tasto i+ del telecomando appaiono altre informazioni come gli approfondimenti sul programma, il formato video (es. 576/25 Hz per gli SD e 1080i/25 Hz per gli HD), le tracce audio disponibili, l’età minima consigliata per la visione, la codifica, ecc.

Durante lo zapping è disponibile anche un menu dedicato (tasto Options) che comprende le voci per l’accesso diretto alle impostazioni video e audio, l’aggiunta del canale alla lista preferiti, l’attivazione del Picture in Picture/Picture and Picture, dei widgets AppliCast, dello sleep timer e della funzione di risparmio energetico, la verifica del segnale con alcuni dati tecnici (BER pre e post Viterbi, AGC, ecc.).

La guida EPG è disponibile sia nella versione avanzata Guide+ Plus (di Gemstar) sia in quella standard DVB.
La prima offre numerose funzioni avanzate anche di tipo personalizzato (ricerca, preferenze, promemoria, agenda, palinsesto settimanale, anteprime, ecc.) fornite da un canale televisivo “host” che, purtroppo, non è attualmente disponibile in Italia in formato digitale.

La guida EPG DVB mostra invece in una griglia di facile lettura la programmazione di una decina di emittenti (per pagina), navigabile con i tasti freccia e quelli colorati (pagina successiva/precedente, avanzamento +30 minuti/24 ore, ecc.) ed offre anche una specie di filtro per categoria (notizie, sport, film, spettacolo, ragazzi, musica, arte) che permette di visualizzare solo il tipo di programma desiderato ma che non è disponibile sui canali italiani.

Con il tasto centrale del joypad è possibile inoltre programmare direttamente il timer di visione/registrazione (promemoria).

OSD con interfaccia XMB
L’interfaccia grafica XrossMediaBar (XMB), originariamente sviluppata da Sony per le console Playstation e poi estesa anche ad altre famiglie di prodotti come Tv, sintoamplificatori audio/video, digital camera e telefonini, ha il grande pregio di semplificare la navigazione e garantire il pieno controllo di tutte le funzioni anche nel caso in cui il menu sia particolarmente ricco di voci.

Premendo il tasto Home del telecomando appare sullo schermo una barra orizzontale che ospita le icone delle 8 sezioni principali (chiamate “categorie dispositivi”), ovvero Impostazioni, Foto, Musica, Video, Digitale, Analogico, Ingressi Esterni, Rete.

Ogni volta evidenziata una categoria con i tasti freccia destra/sinistra, appare una barra verticale che mostra gli “oggetti categoria”, ossia i sottomenu e le voci disponibili con un elegante effetto scroll tramite i tasti freccia su/giù.

L’organizzazione delle categorie e degli oggetti segue fedelmente quella di altri apparecchi Sony in modo da permettere a chi già possiede un lettore Blu-ray, una Playstation o un telefono cellulare, di ritrovarsi in un ambiente familiare.

La categoria Impostazioni riguarda tutti i settaggi del televisore, dal video all’audio, dai canali alla rete, ed è a sua volta composta da 14 sezioni.

La sezione Immagine permette di richiamare le modalità predefinite - brillante, standard, personale, cinema, sport, gioco, grafica, ecc. - e di impostarle in modo comune per tutti gli ingressi o per quello selezionato intervenendo sui parametri di retroilluminazione, contrasto, luminosità, colore, tinta, temperatura colore, nitidezza, riduzione rumore.

È possibile inoltre attivare e regolare le funzioni Motionflow 100 Hz, modalità film, correzione nero, ottimizzazione contrasto, gamma, auto limitatore luminosità, bianco/colore brillante, bilanciamento bianco.

Suono riguarda sempre le modalità preimpostate (dinamico, standard, voce nitida), le regolazioni di tono e bilanciamento, l’attivazione del volume automatico, dell’enfasi vocale e dell’ottimizzatore audio per acuti/bassi, la regolazione dell’offset (differenza volume ingressi), la scelta della modalità surround S-Force (cinema, musica, sport, gioco) e del doppio audio per i canali multilingue/multi traccia.

Controllo Schermo permette di impostare il formato dello schermo e dell’immagine (auto, predefinito 4:3/Smart, pixel pieno, normale, +1/-2/-2), regolare la posizione orizzontale/verticale e l’ampiezza dell’immagine per sorgenti video oppure la fase, il pitch, lo spostamento H/V ed il formato immagine per le sorgenti PC. Impostazioni video riguarda la scelta del sistema colore (PAL, Secam, NTSC, ecc.).

Impostazioni audio permette di disattivare l’audio interno quando si collega il Tv ad un impianto Hi-Fi/Home Theater, personalizzare l’uscita cuffia, analogica (livello fisso/variabile) e quella digitale ottica (Dolby/PCM).

Nel menu Impostazione troviamo le opzioni di avvio automatico in presenza di dispositivi USB, di avvio rapido (con maggiore consumo in stand-by), l’etichettatura e il salto degli ingressi AV, le impostazioni AV2 (auto, RGB, S-Video, CVBS per l’ingresso, TV/AV1/AV3/auto per l’uscita) e quelle HDMI (controllo CEC), l’avvio della procedura di autoinstallazione iniziale, la scelta della lingua del menu, la visualizzazione delle informazioni di programmazione e il reset di fabbrica.

Dal menu Impostazione analogica possiamo sintonizzare manualmente o in modo automatico i canali analogici, escludere l’elenco dalla XMB, gestire i preferiti e le modalità di richiamo da telecomando.

La sezione Impostazione digitale riguarda i canali DVB-T (sottotitoli, lingua preferita, tipo audio, commento audio, livello mix, gamma dinamica Dolby, livello Mpeg, ricerca manuale/automatica, ordinamento, amplificazione segnale LNA, sfondo radio, blocco canali, aggiornamento sistema/canali, verifica segnale e firmware, fuso orario, guida EPG standard o Guide Plus+, gestione CAM Common Interface) mentre Impostazioni di Rete permette di configurare il Tv in base alle impostazioni della propria rete LAN (indirizzo IP dinamico/fisso, test, subnet mask, gateway), di visualizzare il codice MAC, abilitare la diagnostica server ed attivare/configurare la funzione Renderer per lo streaming di contenuti audio/video/foto da altri dispositivi di rete.

Aggiornamento sistema riguarda l’upgrade del firmware via USB.
Manuale d’istruzioni e Suggerimenti Bravia permettono di consultare il manuale d’istruzioni rapido sullo schermo ed alcuni suggerimenti per ottenere i migliori risultati.

Orologio/Timer contiene le voci per la configurazione del timer mentre Eco riguarda le modalità di funzionamento a basso consumo (spegnimento schermo, standby automatico, sensore luce ambientale).

Le altre categorie dispositivi consentono l’accesso alle funzionalità Mediaplayer via USB o Ethernet (Foto, Musica, Video), all’elenco dei canali televisivi (Digitale e Analogico), ai dispositivi AV esterni (Ingressi Esterni) ed alle funzionalità AppliCast (Rete).

Audio in affanno
La risposta audio offerta dai diffusori ai piedi dello schermo non è a livello delle altre componenti dell’apparecchio, complici non da poco le ridotte dimensioni degli speaker. Eppure le premesse per un elevato livello d’emissione e di qualità acustica non mancano.

Ci riferiamo all’amplificazione digitale da 20 watt, al sistema surround virtuale S-Force Front Surround che assicura un incremento della spazialità del suono proveniente da sorgenti stereofoniche e multicanale senza richiedere altoparlanti aggiuntivi, alla Enfasi Vocale che aumenta o diminuisce l’impatto della voce umana all’interno della colonna sonora, all’Ottimizzazione e Booster Audio che esaltano la risposta agli estremi della banda di frequenza.

Per le colonne sonore multicanale diventa perciò necessario ricorrere ad un impianto esterno interfacciabile al Tv tramite l’uscita digitale ottica (a livello fisso e con decodifica delle tracce Dolby Digital) o, in caso di indisponibilità, di quella analogica (a livello fisso o variabile). In entrambi i casi, l’audio interno può essere disattivato da menu.

Multimedialità in rete
La serie Bravia W5500 è dotata di un riproduttore multimediale compatibile con i formati Jpeg, MP3, Mpeg-2 e AVCHD.
È sufficiente collegare alla porta USB laterale una Pen Drive, un lettore MP3/MP4, una fotocamera digitale compatibile e, attraverso il menu XMB, selezionare la tipologia di contenuto (foto, musica, video) e poi il file per avviare la riproduzione.

Per quanto riguarda le foto, sono disponibili diverse funzioni e strumenti come la rotazione, la presentazione (slideshow con scelta degli effetti e della velocità di visualizzazione), la ripetizione (singola/intero album), lo zoom (ritaglio), la scelta della risoluzione (alta per sfruttare al meglio i 2 megapixel del pannello o bassa per velocizzare il caricamento), la riproduzione casuale, l’accompagnamento musicale, la modalità Immagine Cornice che permette di visualizzare una foto per un tempo prestabilito e, al termine, lo spegnimento automatico del Tv (stand-by).

Per ciascuna immagine è possibile inoltre richiamare i dati tecnici (nome, data, ora, risoluzione, produttore, modello, focale, diaframma, correzione esposizione, tempo otturatore, ISO, flash, ecc.).

Se le foto sono state registrate con i dati di posizionamento (geotagging via GPS) è inoltre disponibile la mappa di Yahoo con diversi livelli di zoom che mostra il punto esatto in cui è avvenuto lo scatto.
Per quest’ultima opzione è però richiesta la connessione Internet. Nella memoria interna del Tv sono inoltre presenti alcune immagini ad alta risoluzione che possono essere utilizzate a scopo dimostrativo.

La riproduzione degli MP3 si avvale degli strumenti IDTag (info su brano, autore, album, genere, ecc.), ripetizione normale/casuale, selezione per accompagnamento slideshow, ecc. mentre per i video Mpeg-2 e AVCHD sono disponibili le regolazioni video e audio, la riproduzione casuale, la ripetizione, i dati tecnici, la scelta del capitolo precedente/successivo.

I contenuti DivX e in genere tutti gli AVI non vengono riconosciuti, tuttavia alcuni software, come Tversity e Twonky, effettuano la transcodifica automatica dei DivX rendendo possibile la visualizzazione attraverso DLNA.

La compatibilità con lo standard DLNA e la presenza dell’interfaccia Ethernet permette inoltre di riprodurre gli stessi contenuti anche quando sono presenti sui dispositivi di rete (ad esempio PC desktop, notebook, HDD di rete/NAS) e vengono condivisi con gli appositi applicativi Mediaserver come quello contenuto in Windows Media Player.

In questo caso, al posto della USB, viene sfruttato il collegamento Ethernet. Altra interessante novità della serie Bravia W5500 è la piattaforma AppliCast che, sempre grazie al collegamento Internet tramite LAN, permette di visualizzare sullo schermo accanto alle immagini televisive i feed RSS sotto forma di “widgets”, simili a quelli di Windows Vista.

Tra i widgets preinstallati troviamo anche l’orologio analogico, la sveglia, il calendario, la calcolatrice, la cornice fotografica, la mappa dei fusi orari, tutti ampiamente personalizzabili per contenuto e disposizione.

Tra le altre dotazioni segnaliamo il piedistallo tiltabile +/- 20° e le modalità Scena preimpostate ed ottimizzate per i principali contenuti audio/video (cinema, sport, foto, musica, gioco, grafica, auto).

Connessioni possibili
Il parco connessioni, ricavato in una nicchia sul retro e sul fianco sinistro del mobile, è completo e versatile.
Il set principale comprende due Scart (AV1 e AV2 compatibili RGB e, solo per la AV2, anche S-Video), una Component con i relativi Cinch audio analogici, due HDMI, una D-Sub 15 per l’ingresso PC sempre con l’ingresso audio associato (minijack condiviso con la HDMI 1), la presa antenna IEC, l’uscite audio analogica (sempre Cinch) e quella digitale ottica compatibile AC3 (Toslink).

Nel set laterale altre due HDMI, l’ingresso AV3 (CVBS + audio analogico tutti con prese Cinch), la presa cuffia, le porte USB e RJ45 Ethernet. La Scart AV2 è configurabile in ingresso e uscita da menu, gli ingressi digitali HDMI e analogici Component/PC IN supportano tutti i formati fino al 1080p mentre le sole HDMI possono gestire anche il 1080/24p ed il controllo remoto Bravia Sync.

DATI TECNICI DICHIARATI
Schermo: LCD da 46” (117 cm) a 8 bit, risoluzione 1920x1080 punti, formato 16:9, retroilluminazione CCFL
Angolo di visione H/V: 178°/178°
Rapporto di contrasto: 100000:1 (dinamico)
Luminosità: n.d.
Tempo di risposta pixel: n.d.
Tecnologie video: Bravia Engine 3, Advanced Contrast Enhancer, Intelligent Picture, Live Colour, 24p True Cinema, Motionflow 100 Hz,  Digital Comb Filter
Standard video: 480i/p, 576i/p, 720p, 1080i, 1080p, 1080/24p; VGA, Svga, XGA, Wxga, SXGA, HDTV 1920x1080/60 Hz
Audio: Integrato con amplificatore 2x 10 watt, programmi audio predefiniti e personalizzabili, adattamento automatico del volume, sistemi S-Force Front Surround con programmi predefiniti, Enfasi Vocale, Ottimizzatore Audio, Booster Audio, decoder Dolby Digital integrato con uscita 5.1 canali (S/PDIF ottica)
Sintonizzatore TV: Analogico terrestre multistandard e digitale terrestre/cavo DVB-T/C
Decodifica video: MPEG-2 MP@ML/HL, MPEG-4 AVC MP@L4
Frequenza operativa tuner digitale: VHF III - 50,5÷226,5 MHz - ch 2÷12; UHF IV/V - 474÷858 MHz - ch 21÷69; CATV S - 107,5÷296,5 MHz - ch S1÷S20; CATV Iperbanda - 306÷466 MHz - ch S21÷S41
Sistemi di accesso condizionato: Su moduli CAM Common Interface (1 slot disponibile - laterale)*
Certificazione DGTVi: In attesa
Connessioni video (prese e formati compatibili): RGB in (2x Scart), Composito In (2x Scart e 1x Cinch - laterale), S-Video In (1x Scart - AV2), PC IN (D-Sub 15 - max 1920x1080/60 Hz), Component in (3x cinch - 480i/p, 576i/p, 720p, 1080i/p), 4x HDMI 1.3 (2 laterali - con HDCP e Bravia Sync/CEC, HDMI 1 compatibile DVI - 480i/p, 576i/p, 720p, 1080i/p, 1080/24p)
Connessioni audio (prese): Scart, ingresso analogico x Component (2x Cinch), ingresso analogico x PC/HDMI1 (1x minijack), ingresso analogico x CVBS (2x Cinch - laterale), uscita analogica (2x Cinch), uscita digitale ottica S/PDIF (Toslink - AC3/Mpeg), presa cuffia (minijack - laterale)
Altre connessioni: USB 2.0, RJ45 LAN Ethernet 10/100, IEC ingresso antenna, alimentazione 220 Vca
Teletext: Integrato TOP/FLOF con 2000 pagine di memoria
Altre funzioni: Piattaforma AppliCast (widgets e RSS Feed), Mediaplayer USB/Ethernet (Jpeg/MP3/Video), DLNA, controllo remoto integrato Bravia Sync (CEC), Blocco canali, Timer, EPG DVB/Guide+ Plus, PaP/PaT, lista canali preferiti, telecomando multifunzione, sensore illuminazione ambientale
Alimentazione: 220÷240 Vac - 50 Hz
Consumo: 221/172 watt (modalità casa-standard/negozio-brillante), 0,17 watt in standby
Dimensioni (LxAxP): 1123x772x330 mm (con piedistallo); 1123x725x96 mm (senza piedistallo)
Peso: 27,5 kg (con piedistallo), 24 kg (senza piedistallo)
Prezzo: Euro 1.999,00

* Compatibile Sony CAM (SmarCAM)

DA SEGNALARE
+ Pannello Full HD a 8 bit
+ Motore Bravia Engine 3
+ Tecnologia Motionflow 100 Hz
+ Tuner DVB-T Mpeg-2/4 HD compatibile SmarCAM
+ Piattaforma AppliCast
+ Mediaplayer via USB+LAN
+ Quadruplo ingresso HDMI 1.3
-  Risposta audio

PER INFORMAZIONI
Sony Italia
www.sony.it
Tel. 02 618381

Pubblica i tuoi commenti