TV LCD Led Full HD Toshiba 46WL753

In sintesi
La Serie Toshiba WL753 adotta le migliori tecnologie di ultima generazione (Led, Wi-Fi, DLNA, HDMI 1.4, CI+) e, addirittura, offre il tuner DVB già compatibile sia con l’attuale standard T sia con il futuro T2. Questo Regza dovrebbe quindi accusare in misura minore l’effetto obsolescenza che, prossimamente, interesserà moltissimi Tv LCD e Plasma venduti negli ultimi 12-24 mesi.
La qualità delle immagini è eccellente, con una buona pulizia e precisione nei dettagli, un contrasto elevato e una risposta cromatica ampia e naturale, controlli avanzati che assicurano la miglior taratura possibile. In certe condizioni si evidenzia tuttavia una certa disomogeneità di retroilluminazione, tallone di Achille dei sistemi Edge Led.
La sezione audio è altrettanto ricca e valida (Dolby Volume, Audyssey Dynamic EQ, Sound Navi, Dolby Digital Plus, Subwoofer) ma inadeguata data la tipologia e il posizionamento dei diffusori principali (ellittici a larga banda sul profilo inferiore dello chassis).
Peccato solo per il Mediaplayer non compatibile con i contenuti video HD e per l’ingresso VGA limitato ai formati Wxga/Sxga. Nei che non impediscono al Tv Toshiba 46WL753 di contrapporsi con autorità ai più agguerriti competitor oggi presenti sul mercato, distinguendosi per cura dei dettagli, qualità costruttiva ed eccellenza delle prestazioni.

Ottobre 2010. Il rinnovamento della gamma Tv Regza, annunciato in occasione del Toshiba World tenutosi a Barcellona in tarda primavera, è diventato realtà nelle scorse settimane con il lancio dei nuovi modelli, sempre più orientati verso la multimedialità e dotati di pannelli LCD a Led. Prodotti tecnologicamente avanzati con un occhio di riguardo all’affidabilità, alla facilità d’uso e al design, perché il televisore è ormai diventato anche un oggetto di arredamento.
Oggi ci occupiamo della serie WL753 che si colloca quasi ai vertici della “piramide”, esaminando da vicino il “classico” formato da 46 pollici (a questa serie appartengono anche un 40 e un 55 pollici).
Peculiarità di questa serie sono i pannelli LCD 1080p con retroilluminazione Edge Led forniti da produttori esterni, la tecnologia Active Vision M200 HD che quadruplica la frequenza di scansione da 50 a 200 Hz, la Resolution+ che trasforma in modo accurato i segnali a definizione standard in “quasi HD”, il sensore di luminosità ambientale AutoView che regola automaticamente i parametri video, il Dolby Volume che stabilizza il livello audio dei canali televisivi e dei diversi contenuti (film, spot pubblicitari, spettacoli live) preservando la gamma dinamica e la fedeltà del suono. Come nei migliori top di gamma non manca ovviamente il tuner digitale HD, addirittura già compatibile, secondo le specifiche ufficiali, con il futuro standard DVB-T2 (oltre che, naturalmente, DVB-T), e abbinato ad uno slot Common Interface Plus (CI+) compatibile con le nuove CAM HD, il Mediaplayer Jpeg/Mp3/DivX tramite USB, Memory Card e LAN/WLAN (DLNA), la predisposizione Wi-Fi con dongle USB fornito di serie.
Anche la Serie WL ripropone l’originale design Air Lagoon con la cornice a trasparenza progressiva che dona un tocco di eleganza hi-tech.

Pannello Edge Led e motore a 200 Hz
I modelli WL adottano una nuova tipologia di pannello LCD caratterizzato dalla retroilluminazione Edge Led, ossia con i diodi luminosi posizionati lungo il profilo e una lente di diffusione della luce posizionata dietro alla matrice LCD che assicura una buona uniformità su tutta la superficie grazie a speciali guide d’onda (prismi).
Questa soluzione offre diversi vantaggi e svantaggi rispetto al Full Active Led impiegato nella serie SV. È meno costosa perché utilizza un numero inferiore di Led e rinuncia al complesso circuito di gestione dell’accensione/spegnimento delle varie zone, permette di ridurre sia i consumi energetici sia lo spessore complessivo del Tv. Di contro non assicura lo stesso “mega contrasto” del Local Dimming anche se, dai dati forniti dalla stessa Toshiba e dai nostri rilevamenti, siamo ben al di sopra delle prestazioni offerte dalle tradizionali lampade fluorescenti CCFL. I miglioramenti in termini di contrasto, luminosità e colore offerti dai Led sono amplificati dalla tecnologia Autoview che, grazie a un sensore di luminosità ed a sofisticati algoritmi, regola i parametri relativi all’immagine in base alle caratteristiche di illuminazione dell’ambiente circostante. L’immagine viene analizzata in tempo reale, pixel per pixel, per apportare le correzioni necessarie per fornire costantemente una combinazione ottimale di parametri e ridurre ulteriormente i consumi.

Le operazioni di upscaling sono affidate ancora una volta alla tecnologia Resolution+ che gestisce algoritmi di elaborazione molto più complessi rispetto a un tradizionale scaler. Ciò grazie al chip Meta Brain che scompone ogni singolo fotogramma dell’immagine riscalata su diversi piani per poter evidenziare i contorni ed elaborare in modo differenziato le varie zone e gli sfondi. A questo punto il frame viene down-scalato e confrontato con quello originale per effettuare le necessarie correzioni e poi nuovamente riscalato di concerto con gli altri frame adiacenti (precedente e successivo). Con segnali SD di buona qualità e non eccessivamente compressi, la Resolution+ si dimostra molto efficace restituendo alle immagini un maggior livello di dettaglio che l’occhio umano percepisce con una maggiore risoluzione. I benefici con i segnali più scadenti sono invece limitati perché possono portare ad enfatizzarne i difetti.
La tecnologia Active Vision M, qui presente nella variante più sofisticata a 200 Hz, interviene invece in due ambiti separati. In primo luogo raddoppia la scansione da 50 a 100 fps con l’aggiunta di un frame aggiuntivo per interpolazione da quelli precedente e successivo per una maggiore fluidità nelle scene più veloci tenendo conto anche del diverso frame rate (60/50/24 Hz). In secondo luogo agisce sulla retroilluminazione modulando la frequenza di scansione dei Led.
Il chip Meta Brain, oltre a governare tutte queste tecnologie, si occupa anche di gestire i segnali analogici dall’ingresso alla visualizzazione, elaborando ogni singolo pixel e regolando il contrasto, la luminosità ed il colore per migliorare la profondità, pulendo l’immagine dal rumore MPEG, correggendo il Chroma Bug, eliminando gli effetti del Cross Colour, riducendo i doppi contorni incrementando la definizione, deinterlacciando i segnali adattandosi al loro movimento.

Menu esteso e concentrato
La grafica e le voci del menu OSD sono invariate rispetto ai precedenti modelli “top” e si caratterizzano per l’ottima leggibilità dei testi (associati anche ad icone), la perfetta organizzazione e la presenza di una versione “concentrata” (Quick) che ospita le voci più utilizzate, differenziate a seconda della modalità di funzionamento (tuner digitale, ingressi AV esterni, Mediaplayer, ecc.).
Tra queste la scelta della modalità immagine preimpostata (AutoView, Dinamico, Standard, Film, ecc.), del formato (Ampia, 4:3, Super Live, Cinema, Sottotitoli, 14:9, Nativo, PC Normale e Wide, Piccolo - solo per filmati Mpeg/AVI, ecc.), la visualizzazione delle info programma, le opzioni canale (preferiti, blocco, salto), l’accesso diretto agli applicativi YouTube, Mediaplayer e Cornice Digitale (con relative opzioni), la programmazione dello sleep timer, la configurazione degli altoparlanti, la regolazione del livello uscita cuffie, lo status del collegamento Wi-Fi e molto altro.
Il menu esteso comprende invece 5 sezioni rappresentate da altrettante icone: Immagine, Suono, Applicazioni, Preferenze, Impostazione.

Immagine permette di selezionare la modalità preimpostata; ripristinare i valori standard delle singole modalità; impostare il livello di retroilluminazione, contrasto, luminosità, colore, tonalità e nitidezza; attivare le funzioni di gestione colore 3D con controllo dei livelli di gradazione, saturazione e luminosità per le tinte rosso, verde, blu, giallo, magenta e ciano. Sempre da questo menu possiamo personalizzare la temperatura colore e la risposta RGB (offset e guadagno); attivare il sensore della luminosità automatica con regolazione del livello punto-punto tramite l’istogramma che appare sullo schermo; impostare il controllo automatico della retroilluminazione Led, come pure regolare il livello del nero e la gamma statica; attivare i filtri rumore Mpeg/DNR e le funzioni Resolution+, Active Vision M200 e stabilizzazione film. Dal menu Immagine possiamo, infine, accedere alla modalità esperta per disattivare le singole componenti RGB e regolare il livello di colore e tonalità; ripristinare tutte le impostazioni originarie; visualizzare il grafico di distribuzione (numero di pixel/luminosità) e la curva di controllo (uscita/ingresso).
Suono consente di selezionare la lingua audio nelle trasmissioni bilingue; regolare il bilanciamento; accedere alle impostazioni audio avanzate (Sound Navi per l’installazione a parete o su piedistallo con controllo manuale della risposta dell’equalizzatore a 5 bande, Surround, Enfasi Voce, Bass Boost dinamico); attivare la funzione Dolby Volume o, in alternativa, il controllo di range dinamico; impostare la compensazione di livello tra le sorgenti ATV (tuner analogico), DTV 2 ch (digitale con audio stereo) e esterne; disattivare gli altoparlanti interni (in caso di utilizzo di un sistema audio esterno); personalizzare l’uscita cuffia (stesso livello altoparlanti o indipendente) e la descrizione audio per gli ipovedenti (attivazione, livello mixing, uscita altoparlanti).
Nel menu Applicazioni troviamo le voci per l’accesso a YouTube, al Mediaplayer e la programmazione del timer (programma e accensione/spegnimento automatici) e dello sleep timer (autospegnimento dopo un intervallo impostabile tra 10 minuti e 12 ore).
Preferenze consente di impostare il funzionamento del controllo remoto Regza-Link (accensione/stand-by automatici Tv, controllo amplificatore, preferenza altoparlanti); configurare e testare la connessione LAN e WLAN (DHCP, IP fisso, Subnet Mask, sicurezza Wi-Fi, AP, indirizzi MAC, ecc.); configurare il Media Renderer per controllare il Tv tramite un Media Controller (nome periferica, password, volume massimo, protezione); attivare e impostare la modalità Cornice Digitale; scegliere la modalità teletext automatica/lista; proteggere l’accesso alla rete tramite PIN; disabilitare il pannello comandi laterale; attivare il formato immagine automatico, il passaggio da 4:3 a 16:9, la posizione delle immagini e le impostazioni PC; configurare gli ingressi AV (etichettatura, audio PC/HDMI3, impostazioni HDMI, ingresso EXT2, Woofer interno/esterno, uscita audio digitale PCM/automatico) e il risparmio energetico (spegnimento automatico in assenza di segnale indipendente per ogni ingresso/tuner); attivare il mute video, le informazioni HDMI e l’illuminazione del logo frontale Toshiba.

L’ultima sezione, Impostazione, riguarda la scelta della lingua OSD, del Paese di appartenenza (utilizzato per la canalizzazione analogica e digitale) e della modalità tuner (cavo o antenna); la ricerca automatica e manuale dei canali analogici e/o digitali; i settaggi DTV (spostamento/salto/blocco canali, lingua audio/sottotitoli, Parental Control, regolazione orologio, aggiornamento automatico canali in stand-by, set caratteri DVB, Dynamic Scan, Common Interface) come pure l’avvio della modalità di autoinstallazione; la scelta del luogo di installazione (casa o punto vendita); l’aggiornamento del firmware automatico via etere e Internet (LAN/WLAN); la visualizzazione delle schermate informative sulle licenze software e i dati tecnici di sistema (firmware Tv, livello/qualità segnale per tutti i multiplex memorizzati, ecc.) nonché il ripristino dei parametri originari (reset).

Tuner DVB-T2 Mpeg-4 e slot CI+
Secondo le specifiche ufficiali, il tuner è già predisposto per le future trasmissioni in formato DVB-T2 mantenendo, comunque, il pieno supporto all’attuale DVB-T. Si tratta di una importante funzionalità che potrebbe drasticamente ridurre il rischio obsolescenza del Tv non appena i broadcaster, dopo aver salutato lo spegnimento nazionale dei canali analogici, inizieranno a utilizzare questo standard soprattutto per i servizi HD, grazie a un migliore sfruttamento della banda (più canali a parità di bit-rate).
Il tuner è, inoltre, compatibile con gli standard Mpeg-2 e Mpeg-4 H.264, e quindi in grado di sintonizzare le trasmissioni a definizione standard e quelle in Alta Definizione disponibili sul Digitale terrestre. Non solo, però, i canali “free” come quelli che RAI e Mediaset mettono a disposizione dei telespettatori che vivono nelle aree di switch-off/over ma anche quelli criptati di Mediaset Premium (Cinema HD e Calcio HD), grazie alla presenza dello slot PCMCIA di tipo Common Interface Plus (CI+) compatibile sia con le nuove CAM HD sia con quelle tradizionali SD (SmarCAM e suoi derivati). Questo significa che il Tv può accedere all’offerta pay HD senza bisogno di un decoder esterno e quindi con la comodità di un solo telecomando. Nonostante la presenza dello slot CI+ e dell’interfaccia Ethernet, la serie WL753 non risulta, almeno per il momento, certificata da DGTVi con il bollino Silver.
La ricerca delle emittenti digitali e di quelle analogiche può avvenire sia automaticamente (anche attraverso la procedura di autoinstallazione) sia manualmente. Nel primo caso è sufficiente scegliere la modalità di sintonia (digitale e/o analogica) e avviare la scansione al termine della quale tutti i canali trovati saranno ordinati in base alla numerazione LCN (successivamente modificabile a piacimento). Con la ricerca manuale possiamo invece verificare la presenza di segnali su ogni singolo canale VHF/UHF e poi esaminarlo memorizzando le nuove emittenti digitali disponibili oppure di impostare i parametri di posizione, sistema, colore, canale, ecc. per quelle analogiche. Se si abilitano le relative voci nel menu OSD, il televisore esegue automaticamente la ricerca dei nuovi canali in stand-by e rileva eventuali cambiamenti nei canali esistenti durante il normale funzionamento, avvisando il telespettatore con un messaggio sullo schermo (Dynamic Scan).
I banner canale che appaiono durante lo zapping sono due. Il primo, in alto, contiene il numero e il nome del canale, il livello del segnale, l’orologio e il datario, la lingua e la modalità audio mono/stereo mentre il secondo, in basso, alcune informazioni sullo standard video (SD/HD) e audio (stereo, mono, multicanale, Dolby, ecc), il formato immagine nativo (4:3/16:9), il teletext e i sottotitoli, l’età minima consigliata per la visione, la codifica del segnale, i minuti rimanenti alla fine del programma in onda.
Premendo i tasti i+ e More Info appaiono ulteriori informazioni sull’evento in onda e successivo (trama breve/completa, orario inizio/fine) e i suggerimenti sulla programmazione degli altri canali.
La guida EPG a griglia (tasto Guide) mostra i titoli degli eventi in palinsesto per un gruppo di 13 emittenti per pagina ed è arricchita da numerose funzioni come la scelta dell’intervello di visualizzazione (1,25 o 2,5 ore), la programmazione diretta del timer per la videoregistrazione o come semplice promemoria, il motore di ricerca per genere (film, sport, notizie, bambini, musica, ecc.), l’associazione di 4 generi ad altrettanti colori per meglio identificarli all’interno della griglia.

Dolby Volume e uscita subwoofer
Il profilo ultra slim della Serie WL753, derivato principalmente dall’illuminazione laterale Edge Led, ha indotto i progettisti ad adottare, per la sezione audio, due minuscoli altoparlanti a larga banda di forma ellittica (circa 65x25 mm) posizionati sul bordo inferiore. La risposta acustica è adeguata per la visione della maggior parte dei programmi televisivi ma non per riprodurre le colonne sonore multicanale che accompagnano i contenuti DVD e Blu-ray. In questo caso, l’utilizzo di un impianto Home Theater esterno collegabile alle uscite analogica e digitale ottica oppure di un semplice subwoofer attivo (tramite la presa Subwoofer Out Variable) sono in grado di assicurare prestazioni all’altezza delle ottime capacità video del Tv.

Alle funzioni Surround, Enfasi Voce e Bass Boost Dinamico del sistema Audyssey Dynamic EQ va comunque riconosciuto il merito di migliorare la spazialità del suono, enfatizzando la voce umana per rendere più intellegibili i dialoghi a volume basso e migliorando la risposta sulle basse frequenze mentre la tecnologia Dolby Volume, presente per il momento solo sui Tv Toshiba, permette di uniformare il livello audio tra diversi canali televisivi e contenuti, mantenendo inalterata la dinamica e la qualità del suono.
Nel menu Audio troviamo, inoltre, la possibilità di impostare un offset (compensazione) tra i livelli audio dei canali Tv analogici, digitali e delle sorgenti esterne (es. decoder Sat) sempre per evitare fastidiosi sbalzi di volume e il controllo del range dinamico dei programmi Tv digitali (che disabilita automaticamente il Dolby Volume).

Mediaplayer, DLNA e YouTube
Come in tutti i televisori multimediali di nuova generazione, il 46WL753 mette a disposizione un riproduttore di file Jpeg, Mp3, DivX e Mpeg-2 presenti su dispositivi USB formattati in FAT32 (sia Pen Drive che HDD), condivisi in rete (DLNA) e, per le sole foto, anche su schede di memoria SD/SDHC.
L’accesso ai file si effettua manualmente da menu oppure in modo automatico inserendo il dispositivo dopo aver selezionato la tipologia (Foto, Film, Musica) ed effettuato la navigazione nel dispositivo.
Per le foto sono disponibili gli strumenti di vista multipla (mosaico) e singola, rotazione, sleep timer, ripetizione e presentazione (a cadenza regolabile) mentre per la riproduzione dei brani Mp3 e dei file video sono presenti i tradizionali comandi di pausa, stop, ff, rew, next/prev, ripetizione, con scelta della lingua audio e sottotitoli (se disponibili). Con il tasto i+ appare sullo schermo una finestra con i dettagli del file (titolo, data e ora di registrazione, risoluzione, ecc.) mentre nel menu rapido sono disponibili alcuni controlli dell’immagine e del suono.

L’apparecchio non consente però la riproduzione dei video HD di qualunque standard e formato: un limite di non poco contro per un Tv votato alla multimedialità e all’Alta Definizione.
Per riprodurre i contenuti condivisi in rete, ossia per trasformare il Tv in un DMR (Digital Media Renderer), si possono utilizzare DMS (Digital Media Server) compatibili DLNA integrati in alcune apparecchiature (es. PC) oppure software specifici come ULCS fornito in dotazione su CD-Rom (nella versione limitata gratuita 2.0 per Windows XP/Vista/Seven) da installare in tutti i PC che condividono video, foto e musica. Se il DMS utilizza Windows 7, la condivisione avviene in modo automatico semplicemente posizionando i contenuti nelle cartelle predefinite.
Il Tv deve essere inoltre collegato alla rete LAN o WLAN tramite un router e configurato in base al tipo di rete (IP fisso o dinamico DHCP). Per gestire in modo efficace le comunicazioni tra il DMS ed il DMR, Toshiba ha sviluppato (e installato sui propri netbook e notebook) un apposito applicativo chiamato Toshiba Media Controller.
Il collegamento in rete serve anche ad aggiornare il firmware, prelevando il file idoneo dal server Toshiba, ma soprattutto a navigare nel portale video di YouTube. L’applicativo installato, disponibile sia nella versione tradizionale sia in quella “XL” studiata per la fruizione dei contenuti tramite lo schermo televisivo, mette a disposizione tutti gli strumenti e le opzioni per ricercare e riprodurre il video preferito, esattamente come sul PC.
Da segnalare, inoltre, la funzione Cornice Digitale con cui visualizzare un’immagine fissa (preinstallata o selezionata da USB/SD e copiata nella memoria interna del Tv) con possibilità di rotazione, dimensionamento, sovrimpressione di data/ora (orologio analogico e/o digitale) e spegnimento automatico dopo un periodo predefinito.

Collegamenti possibili
Il box connessioni è collocato sulla sinistra dello schienale e ospita diverse prese ad accesso frontale/inferiore e laterale. Al primo gruppo appartengono le due prese Scart bidirezionali In/Out (EXT1 compatibile RGB e EXT2 S-Video); una serie di Cinch RCA dedicati all’ingresso video Component EXT3 con i relativi Cinch audio e all’uscita audio analogica (a livello variabile per i canali destro/sinistro e subwoofer); la presa RGB/PC D-Sub 15 con il mini-jack audio (condiviso con la HDMI3 in caso di collegamento a sorgenti DVI).
Sopra le Scart sono presenti tre HDMI, la presa ottica Toslink che mette a disposizione l’audio digitale PCM/Dolby e il plug RJ45 dell’interfaccia LAN Ethernet mentre in basso, incassata nello schienale ed in posizione verticale, la presa d’antenna IEC.
Tra le prese ad accesso laterale troviamo i tradizionali ingressi AV analogici (video Composito e audio relativo - EXT3 in condivisione con l’ingresso Component), una quarta HDMI, il mini-jack della cuffia e due USB dedicate al Mediaplayer (HDD/Pen Drive) e all’adattatore WLAN. In alto troviamo anche lo slot Common Interface (CI+ retrocompatibile CI) ed il lettore di memory card SD/SDHC (foto Jpeg).
Tutte le porte HDMI sono in versione 1.4 (ovvero con Audio Return Channel, Ethernet Channel e Audio Content Enhancement) e possono gestire un’ampia gamma di segnali e formati video/PC (fino a 1080p con refresh di 24/50/60 Hz) al contrario della RGB/PC che si ferma a 1360x768 o 1280x1024 punti.
Sono inoltre compatibili con il sistema remoto Regza-Link (CEC) e integrano la funzione InstaPort di Silicon Image che assicura tempi rapidi di commutazione

Dati tecnici dichiarati
Schermo: LCD Eco da 46” (117 cm),  risoluzione 1920x1080 punti, formato 16:9
Retroilluminazione: Edge Led
Angolo di visione H/V: 178°/178°
Rapporto di contrasto: 6.000.000:1 (dinamico)
Luminosità: 450 cd/mq
Tempo di risposta pixel: n.c.
Tecnologie video: Resolution+, processore Meta Brain,  Active Vision M200 HD, Real Digital Picture, AutoView, 3D Colour  Management/Temperature, Mpeg Noise Reduction, Active Backlight Control
Audio: Integrato con amplificatore da 2x 10 watt, diffusori larga banda  ellittici da 65x25 mm, sistema Audyssey Dynamic EQ  (surround, bass-boost), sistema Sound Navi, adattamento automatico  del livello Dolby Volume, compensazione volume canali  analogici/digitali/ingressi AV, decoder Dolby Digital Plus
Sintonizzatore TV: Analogico terrestre multistandard;  digitale terrestre DVB-C/T/T2
Decodifica video: Mpeg-2 MP@ML, Mpeg-4 H.264
Frequenza operativa tuner digitale (Italia): VHF III - ch 5÷12  (D, E, F, G, H, H1, H2); UHF IV/V - ch 21÷69
Sistemi di accesso condizionato: Su moduli CAM Common Interface  (1 slot CI+ disponibile) - compatibile SmarCAM/SmarCAM HD
Certificazione DGTVi: Non ancora disponibile
Connessioni video (prese e formati compatibili): RGB in (1x Scart),  Composito in (2x Scart e 1x cinch - laterale), Composito out (2x Scart),  S-Video in (1x Scart), RGB/VGA (D-Sub 15 - max Wxga/Sxga),  1x Component in (3x Cinch), 4x HDMI 1.4 (1 laterale - compatibili Regza Link,  InstaPort; HDMI3 compatibile DVI - VGA, SVGA, XGA, Wxga, Sxga,  480i/p, 576i/p, 720p 50-60 Hz, 1080i/p 50-60 Hz, 1080/24p)
Connessioni audio (prese): Ingresso/uscita analogiche (2x Scart),  ingresso analogico x Component (2x Cinch), ingresso analogico x PC  VGA/HDMI3 (1x mini-jack), ingresso analogico x CVBS (2x Cinch – laterale),  uscita analogica variabile (2x Cinch), uscita subwoofer variabile (1x Cinch),
uscita digitale ottica S/Pdif (Toslink), ingresso digitale elettrico S/Pdif  (4x HDMI), presa cuffia (mini-jack - laterale)
Altre connessioni/slot: 2x USB 2.0 tipo A, 1x RJ45 (Ethernet),  slot SD Card (SD/SDHC fino a 32 GB), IEC ingresso antenna
Teletext: Integrato TOP con 500 pagine di memoria
Altre funzioni: Mediaplayer USB Pro/SD/LAN/WLAN  (Jpeg, Mp3, DivX, Mpeg-2), Wi-Fi Ready (con dongle USB 802.11 b/g/n  in dotazione), DLNA DMP/DMR, Modalità Game/PC/Film, Hotel Mode,  Clone Mode, Blocco canali, Timer, Sleep Timer, Autoaccensione, EPG,  liste canali preferiti, controllo remoto Regza Link (HDMI CEC),  InstaPort (Quick HDMI), Modalità Exact Scan, Full Power Down  (switch meccanico on/off), telecomando multifunzione  TV/DVD/Regza Link, Quick Setup (autoinstallazione),  blocco pannello comandi, piedistallo orientabile
Alimentazione: 220÷240 Vac – 50 Hz
Consumo massimo: 154 Watt (0,3 watt in stand-by)
Dimensioni (LxAxP): 1140x756x305 mm (con piedistallo);  1140x713x50 mm (senza piedistallo)
Peso: 22,5 kg (con piedistallo); 18,5 kg (senza piedistallo)

Euro 1.499,00

Da segnalare
+ Retroilluminazione Edge Led
+ Prestazioni video eccellenti e regolazioni professionali
+ Tecnologie Resolution+ e Active Vision M200 HD
+ Tuner DVB-T/T2 Mpeg-2/4 H.264
+ Slot CI+ compatibile CAM HD
+ 4 HDMI 1.4 compatibili 1080/24p
+ Mediaplayer Jpeg/Mp3/DivX/Mpeg-2
+ Slot USB e SD Card
+ Interfacce Ethernet e Wi-Fi (DLNA)
- Ingresso VGA limitato ai formati Wxga/Sxga
- Mediaplayer incompatibile con i video HD

Per informazioni
Toshiba Consumer
Products Italia
www.toshiba-italia.com
Tel. 039 6099301

Pubblica i tuoi commenti