Test: TVIP S-Box v410, Android box piccolissimo e molto versatile

Android boxGli appassionati di IPTV attratti dall’idea di ricevere i canali televisivi provenienti da tutto il mondo sul proprio televisore e non soltanto da PC, smartphone e tablet, oggi possono contare su diversi strumenti. In commercio troviamo i decoder satellitari e/o terrestri con client IPTV on-board, oppure da aggiungere caricando un firmware “alternativo, e ancora gli Android Box TV dotati del sistema operativo del robottino verde e dell’accesso alle app scaricate da Google Play, tra cui la “popolare” Kodi TV. Non mancano, poi, gli IPTV Box “puri”, ossia gli apparecchi dedicati esclusivamente (o quasi) alla ricezione dei canali IPTV come l’S-Box v410 protagonista di questo banco prova. Progettato e costruito dall’azienda russa TVIP, l’S-Box v410 si caratterizza per la sua estrema versatilità nel supportare e gestire molteplici piattaforme IPTV, protocolli IP, CAS/DRM e codec audio/video come il middleware Stalker, i portali HTML5/JS, il container Matroska, i protocolli UDP, RTP, http, HLS, RTSP, SMB e NFS, il codec H.265 HEVC (fino a 1080p). L’apparecchio può anche essere riprogrammato tramite API C++ per personalizzare il middleware o per trasformarlo in un vero e proprio Android box con migliaia di app a disposizione. Per questi (e altri) motivi, l’S-Box v410 è il dispositivo su misura per gli appassionati desiderosi di sperimentare sempre nuove soluzioni.

SoC Quad Core con mezzo Giga di RAM

Il TVIP S-Box v410 è alimentato dal SoC Amlogic S805 Quad Core con frequenza di clock di 1,5 GHz e GPU Mali-450, un “classico” degli IPTV Box di fascia media. Il chipset è abbinato a soli 512 MB di RAM (molti box sono provvisti di 1 o 2 GB) e 4 GB di memoria Flash contenente il middleware originale e le app preinstallate. Grazie agli slot USB e Micro SD, è possibile espandere la memoria Flash con chiavette e schede fino a 32 GB, garantendo così lo spazio necessario per migliaia di foto, brani musicali, video Full HD e altri contenuti multimediali.

La dotazione hardware comprende i moduli di connettività Ethernet (porta RJ45), l’uscita HDMI che si spinge fino al formato Full HD 1080p@50-60Hz, l’uscita audio/video analogica supplementare per modulatori e AV Sender (video CVBS e audio stereo) e quella dedicata al ripetitore IR a filo (in aggiunta al sensore integrato nel box). Le connettività Wi-Fi e Bluetooth sono opzionali (con dongle USB da acquistare separatamente) e manca anche l’uscita audio digitale S/PDIF dedicata. Il telecomando in dotazione è stato progettato espressamente per lo zapping IPTV ed è molto simile a quello dei decoder satellitari/ combo multifunzione testati in passato. Oltre a gestire le funzioni dell’S-Box v410, l’unità a corredo può comandare le funzioni base di un TV (accensione/standby, volume e ingresso AV) con una semplice programmazione descritta nel manuale d’uso. In caso di necessità, possiamo collegare alla porta USB altre periferiche come controller di gioco, mouse e tastiere, sia a filo sia wireless.

Home Screen essenziale, setup dettagliato

La schermata che appare dopo l’avvio è quella del middleware TVIP di default. La GUI comprende sei icone che s’ingrandiscono quando selezionate consentendo l’accesso alla lista dei canali IPTV (Guarda TV) e il controllo delle registrazioni degli stessi canali (DVR), come pure a riprodurre i file multimediali (Mediaplayer), a monitorare un sistema di videosorveglianza (CCTV), nonché accedere al portale YouTube e alla pagina delle configurazioni (Settaggi). Nella parte alta dello schermo appaiono anche il datario e l’orologio, mentre in quella bassa campeggia il logo dell’azienda russa (Powered by TVIP). La sezione dedicata ai settaggi è ricca di sottomenu, voci e opzioni per configurare l’S-Box v410 fin nei minimi particolari. Tra le tante possibilità, segnaliamo la verifica automatica e manuale degli aggiornamenti disponibili, installandoli in background, l’abilitazione dello spegnimento automatico (Auto Standby), la configurazione dei formati video SD/HD in uscita, il rapporto d’aspetto (schermo intero, zoom, originale) e l’uscita audio digitale, e ancora la possibilità di abilitare la commutazione automatica HDMICEC, di personalizzare la GUI (trasparenza, animazioni, scrolling ciclico della lista, overscan Tv, lista canali TV con preview, modalità cursore in Tv), di configurare la connettività Ethernet, il DVR e il Timeshift (su memoria interna o esterna - USB/MicroSD), come pure di abilitare e impostare le opzioni di sicurezza (timeout autolock, blocco canali per adulti e accesso a Tv, DVR, Mediaplayer, CCTV e applicazioni web).

Android box TVIP S-Box v410 dettaglio

Originale la soluzione per il telecomando

Ampia scelta di middleware e migliaia di canali IPTV tramite playlist

Sempre nella pagina di setup, nel sottomenu TV, troviamo la voce Fonte del contenuto con cui configurare il middleware da utilizzare (TVIP, API, Stalker), il portale IPTV/Web e digitare l’indirizzo web di playlist M3U e EPG. Come già anticipato, S-Box v410 supporta diversi middleware e portali per consentire all’appassionato esperto di abilitare nuovi servizi IPTV (gratis e a pagamento) e nuove funzionalità. Secondo il produttore, sarebbe addirittura possibile installare la versione 4.4 di Android (Kit Kat) e trasformare così l’apparecchio in un vero e proprio Android TV Box. La procedura più semplice per abilitare la visione dei canali IPTV è di impostare come contenuto M3U-playlist, inserire gli indirizzi (URL) di una delle tante playlist gratuite disponibili su Internet (es. http://bit.ly/m3ubyinfogw e http:// www.pandasat.info/iptv/kodi) e una guida EPG (in XMLTV - xml/zip/gz o JTV - zip). Fatto ciò basta posizionarsi su Guarda TV e scorrere l’elenco dei canali con l’eventuale ordinamento per genere, lingua, ecc. Grazie alle funzioni DVR, possiamo anche registrare su chiavetta o hard disk USB lo streaming dei canali IPTV (se supportato) e metterlo in pausa (Timeshift) e rivederlo in differita, senza perdere nemmeno una scena.

Mediaplayer Full HD con supporto HEVC

S-Box v410 supporta la quasi totalità dei file multimediali compatibili con i codec video MPEG-2/4 ASP, Xvid, MJPEG, H.264 e H.265 HEVC fino alla risoluzione 1080p, audio MPEG/MP3/MPA, AAC, AC3, DTS, WMA, OGG, WAV, FLAC, APE, i containers MPEG-TS, MPEG-PS, MP4, MKV, AVI, MOV, FLV, OGG, i sottotitoli Subrip, SSA/ASS, Teletext, DVBSUB e VOBSUB. La riproduzione è fluida, precisa e ricca di opzioni come la scelta dei sottotitoli, delle tracce audio e del formato immagine. I file multimediali possono essere ospitati su chiavette e hard disk USB, schede di memoria MicroSD oppure condivisi in una rete locale da PC e NAS (cartella condivisa di Windows - Samba, oppure directory NFS) e altri dispositivi che supportano il protocollo DLNA. Possiamo anche riprodurre una playlist condivisa da un sito web ma non visualizzare le foto in sequenza (slideshow).

Il prezzo è di 75 euro. Per informazioni http://www.cesarex.com

Pubblica i tuoi commenti