Videoproiettore DLP Optoma EP721

In sintesi
Il proiettore Optoma EP721 si mette in risalto per la sua elevata flessibilità che consente un perfetto adattamento a qualsiasi sorgente come PC, decoder digitali, DVD, camcorder, consolle, ecc. Il chip DMD SVGA garantisce ottime prestazioni nel dominio PAL ma non disdegna l'Alta Definizione pur con un'inevitabile downscaling, mentre il parco connettori accetta qualsiasi segnale: dagli analogici CVBS, S-Video, Component, RGB PC/Scart ai digitali DVI e HDMI.
Grazie all'ottimo scaler/deinterlacer e al fine tuning video (soprattutto per il gamma) si ottengono eccellenti risultati per un apparecchio entry-level, con valori di luminosità e contrasto molto interessanti.
È anche silenzioso e semplicissimo da configurare. Con questo prezzo il piccolo Optoma EP721 può senz'altro rappresentare una validissima alternativa ai Flat TV di medio formato (32-37”) pur vantando potenzialità e versatilità di gran lunga superiori.

Agosto 2008. Per sua natura il videoproiettore è un oggetto tecnologico estremamente versatile che si adatta a molteplici utilizzi, dalle presentazioni aziendali a quelle educative, dalla riproduzione su grande schermo di fotografie e altri contenuti “informatici” all'Home Cinema.
Questo grazie alla compatibilità con molteplici formati e risoluzioni d'immagine, alla trasportabilità e alla facilità d'uso e installazione.

Tra le centinaia di modelli disponibili sul mercato ne esistono però alcuni dove la versatilità e la flessibilità arriva ai massimi livelli grazie alle scelte operate dai progettisti che puntano a garantire il perfetto adattamento al maggior numero di sorgenti possibili.

Tra questi figura Optoma EP721, un videoproiettore decisamente leggero e compatto (sta sul palmo della mano) e che, nonostante i numerosi contenuti tecnologici presenti, è proposto a un prezzo paragonabile a quello di un monitor PC “high-grade” o di un televisore LCD da 32 pollici di fascia bassa.

Il proiettore Optoma EP721 monta un chip DLP progettato da Texas Instruments con una risoluzione nativa SVGA (800x600 punti in formato 4:3) che, tuttavia, è capace di riprodurre anche i segnali HD in formato widescreen fino a 1080 linee interlacciate grazie all'efficiente deinterlacer e scaler integrato.

L'apparecchio dispone di un menu con controlli video avanzati per il fine tuning della risposta video, un altoparlante integrato, e rende disponibile una porta USB con funzioni di mouse remoto via PC unitamente a diversi ingressi video analogici e digitali (DVI compatibile HDMI, VGA, S-Video/CVBS, Component, RGB).
Da sottolineare anche la lampada a basso consumo da 3000 ore sostituibile direttamente dall'utente e, non ultimo, la dotazione di una comoda borsa da trasporto.

Matrice SVGA compatibile HD
Per ridurre i costi e garantire la piena compatibilità con qualsiasi sorgente video a bassa e ad alta definizione, il proiettore Optoma EP721 impiega un singolo chip DMD in formato 4:3 nativo con risoluzione di 800x600 punti.
La lampada UHP da 180 watt e l'efficienza dei microspecchi del chip Texas “type X” da 0,55” garantiscono un contrasto di 2000:1 mentre la luminosità è pari a 2200 lumen: valori molto interessanti per un proiettore a basso costo e capaci di assicurare immagini brillanti anche quando l'ambiente è fortemente illuminato.
I migliori risultati si ottengono ovviamente in condizioni di buio assoluto e con l'utilizzo di un telo di proiezione capaci di ridurre al minimo il livello del nero e migliorare la risposta cromatica.

Anche questo chip incorpora la tecnologia Brilliant Color che opera sullo spazio colore incrementando il gamut e quindi il numero dei colori visualizzabili. A questa si aggiungono poi la tecnologia Optoma Colour Enhancement e le regolazioni avanzate dei colori primari RGB (guadagno e bias) e ciano/magenta/giallo per ottimizzare la risposta cromatica indipendentemente dalla sorgente utilizzata.

L'effetto arcobaleno (rainbow) generato dal movimento della ruota colore è avvertibile dagli spettatori più sensibili a questo effetto ottico ma mai fastidioso, nemmeno nelle condizioni più gravose.

La risoluzione della matrice rappresenta il massimo per i segnali PC SVGA con rapporto d'aspetto 4:3 (800x600 punti) e per i video in formato Pal da 576 linee interlacciate o progressive ottenute attraverso decoder digitali terrestri e satellitari, DVD player, camcorder a definizione standard, ecc.
Tuttavia, grazie ad un eccellente lavoro di interpolazione da parte del deinterlacer/scaler integrato e alle diverse possibilità di selezione del formato immagine (4:3, 16:9-I, 16:9-II, finestra) è possibile riprodurre le sorgenti PC in formato SXGA (1280x1024) e i contenuti in Alta Definizione da 720 linee progressive o 1080 interlacciate in formato widescreen dei programmi televisivi via satellite, dei dischi Blu-ray o delle registrazioni con camcorder HD con una buona qualità.

Navigazione ottimizzata
Il menu OSD è chiaro e ricco di voci organizzate in modo intuitivo per semplificare la navigazione e velocizzare l'accesso ai settaggi e alle funzioni principali (molte delle quali attivabili direttamente da telecomando).

Nella parte alta dello schermo sono visibili le icone che identificano le quattro sezioni del menu: Luminosità, Immagine, Setup, Opzioni, al centro sono ospitate le voci ed i sottomenu relativi mentre in basso appare una barra con le funzioni associate ai tasti di navigazione.

La sezione Luminosità permette di selezionare la modalità video preimpostata (Presentazione, Luminosa, Film, sRGB) oppure quella personalizzata (Utente), come pure di intervenire per ogni singola modalità sui parametri di luminosità, contrasto, nitidezza, saturazione, sfumatura (bilanciamento rosso-verde) e colore (guadagno e polarizzazione per rosso, verde e blu, il guadagno di saturazione di ciano, magenta e giallo).
Sempre da questa sezione possiamo ripristinare le regolazioni di fabbrica, attivare e regolare la funzione Brilliant Color (10 step), scegliere una tabella di degamma ottimizzata per le immagini riprodotte (film, video, grafica, PC), impostare la temperatura colore (calda, fredda, media) e lo spazio colore (RGB, YUV/Component, auto), ed ancora abilitare le singole sorgenti in ingresso (DVI, VGA, S-Video, CVBS) per ottimizzare la funzione di scansione automatica.

La sezione Immagine comprende le voci per la scelta del formato immagine (finestra, 4:3, 16:9-I, 16:9-II), l'attivazione e la regolazione di overscan, zoom, spostamento verticale/orizzontale dell'immagine e la correzione trapezoidale (keystone) verticale.

In Setup troviamo la selezione della lingua del menu OSD, dell'ID del videoproiettore (per il controllo RS-232), della modalità di proiezione (frontale/posteriore, tavolo/soffitto), le impostazioni di sicurezza (timer e blocco funzionamento tramite password), le regolazioni del segnale PC (fase, frequenza, posizione V/H), l'attivazione/disattivazione del logo in fase di avvio e della finestra “info” sullo schermo (sorgente e risoluzione video).

La voce Opzioni comprende la scelta della posizione della finestra del menu OSD, le funzioni di blocco della sorgente, l'attivazione della modalità di funzionamento ad alta quota (che incrementa la velocità della ventola di raffreddamento) e del blocco tastiera, la selezione del colore di sfondo del menu (blu oppure nero), il silenziamento e la regolazione del volume, ed ancora l'attivazione della funzione di accensione automatica in presenza di alimentazione 220 Vac e del timer di autospegnimento (con o senza segnale), la gestione del funzionamento della lampada (ore vita, messaggio memo, modalità standard/luminosa, reset contaore) nonché il ripristino delle impostazioni di fabbrica.

Zoom, focus e keystone manuali
Come per la stragrande maggioranza dei videoproiettori “tuttofare” di fascia economica, i comandi di zoom e messa a fuoco sono di tipo manuale, posizionati in una nicchia ricavata sul guscio superiore in corrispondenza del gruppo ottico (zoom) e sull'obiettivo (focus).
La regolazione è molto agevole e precisa, anche nel caso in cui si preveda l'installazione fissa a soffitto.

Per riallineare l'immagine rispetto allo schermo in caso di disassamento è previsto il tradizionale controllo del keystone elettronico (solo in senso verticale in un range massimo di +/- 18°) e da un traslatore orizzontale/verticale dell'immagine anch'esso digitale.

Il tiro dell'ottica è molto corto per facilitare l'installazione del videoproiettore in piccoli ambienti e a distanze ridotte tra proiettore e schermo.
La minima distanza di messa a fuoco si ottiene con il proiettore collocato a soli 23 cm dallo schermo (immagine da 5,3 pollici) mentre se si desidera ottenere un'immagine da 100 pollici è necessario posizionare l'apparecchio a circa 4 metri di distanza.

All'indirizzo web www.optoma.co.uk/distancecalc.aspx è disponibile un utile strumento interattivo per il calcolo della distanza di proiezione, ottimizzato per i vari modelli, che permette di ottenere le distanze minima e massima di proiezione inserendo semplicemente la diagonale dello schermo.

Apprezzabile silenziosità
Nonostante le dimensioni contenute e la presenza di un circuito di raffreddamento piuttosto semplificato, la rumorosità durante il normale funzionamento è abbastanza contenuta.

L'unica ventola presente è posizionata all'interno dello chassis dietro alla lampada e porta ad espellere il calore attraverso una feritoia posizionata sul pannello frontale, a sinistra del gruppo ottico, mentre l'aspirazione dell'aria fresca avviene sul fianco destro.

Per ridurre il rumore e il disturbo causato dalla ventilazione è consigliabile optare per la modalità di funzionamento normale della lampada ed evitare di posizionare il videoproiettore troppo vicino alle spalle dei telespettatori.

Collegamenti possibili
Il parco collegamenti comprende solamente cinque connettori che, tuttavia, si dimostrano molto flessibili, permettendo la compatibilità con numerosi formati e standard video.

Le due prese D-Sub 15 accettano in ingresso segnali RGB PC, RGB Scart, Component (VGA IN) e permettono il collegamento passante ad un monitor (VGA OUT), la DVI-I è compatibile con i segnali PC analogici e digitali (con HDPC), Component analogici, HDMI e DVI provenienti da decoder, camcorder e console anche HD (480i/p, 576i/p, 720p, 1080i - 50/60 Hz) mentre la mini-Din accetta segnali S-Video e Composito attraverso l'adattatore “Y” in dotazione.

A destra troviamo anche la presa jack audio (mono), la RS-232 (sempre mini-din) per il controllo di tutte le funzioni (menu OSD compreso) tramite PC e la USB per la funzione mouse del telecomando.
Gli ingressi VGA tramite DVI-I, RS-232, Scart RGB/S-Video, DVI-Component, VGA-Component richiedono l'utilizzo di adattatori e cavi disponibili come optional.

DATI TECNICI DICHIARATI
Sistema di proiezione: DMD single chip type X da 0,55” con risoluzione SVGA 800x600 punti e formato nativo 4:3 (compatibile 16:9)
Ottica: obiettivo zoom 1,1x; Throw Ratio 1,95÷2,15:1 - F=2,41÷2,55; f=21,8÷24 - regolazioni zoom e messa a fuoco manuali
Distanza minima di messa a fuoco: 23 centimetri
Dimensioni immagine: 5÷303 pollici
Regolazione trapezio (keystone): Digitale manuale ±18° (verticale)
Lampada: UHP 180 watt sostituibile dall'utente (durata: 2000-3000 ore - modalità luminosa/standard)
Contrasto: 2000:1
Luminosità: 2200 lumen ANSI
Rumorosità: 32/30 dB (modalità luminosa/standard)
Compatibilità formati video: VGA, Svga, XGA, Sxga, Sxga+, Uxga, MAC; Ntsc 480i-p 60 Hz, Pal 576i-p 50 Hz, 720p, 1080i 50-60 Hz
Risoluzione massima PC: 1600x1200 punti (UXGA)
Audio integrato: Sì, 1 watt mono
Ingressi video (presa): Composito (adattatore S-Video), S-Video (mini-Din), Component, RGB PC, RGB Scart (D-Sub 15/DVI-I), DVI-I, HDMI (adattatore DVI-I)
Uscite video (presa): RGB PC (D-Sub 15 - passante)
Ingressi audio (presa): analogico stereo (jack 3,5 mm)
Altre prese: RS-232 (mini-din - controllo remoto via PC), USB (per mouse telecomando)
Blocco di sicurezza: Pannello comandi, menu, Kensington
Alimentazione: 100÷240 Vac, 50/60 Hz
Consumo: 260 watt max (< 10 in standby)
Dimensioni (LxAxP - mm): 259x71,5x188
Peso: 2 kg
Accessori in dotazione: Telecomando, Copriobiettivo, Cavo di alimentazione, Cavi video Composito/S-Video (Y) e VGA, Cavo USB, Guida di riferimento rapido, CD-Rom con manuale d'uso PDF, Borsa morbida per il trasporto
Prezzo: Euro 509,00, lampada di ricambio Euro 120,000

DA SEGNALARE
+ dimensioni compatte
+ matrice DMD SVGA
+ compatibile HD
+ luminosità e contrasto elevati
+ regolazioni video avanzate
+ ingresso DVI-I
+ prezzo contenuto

PER INFORMAZIONI
Geha
www.geha.it
Tel. 02 332771391

Melchioni
www.melchioni.it
Tel. 02 5794350

Pubblica i tuoi commenti