Videoproiettore LCD Full HD Epson EMP-TW1000

Le prime impressioni.
La tecnologia LCD ha compiuto di recente enormi balzi in avanti, culminati con la realizzazione di apparecchi Full HD con prestazioni di grande rilievo a fronte di un prezzo contenuto. Pregi importanti condensati a meraviglia nel proiettore Epson EMP-TW1000 oggi in esame: un apparecchio non soltanto forte delle tre matrici a risoluzione piena, ma provvisto anche di caratteristiche e prestazioni di livello superiore, tali da candidarlo ai primissimi posti nella scelta di macchine per l'Alta Definizione. Ad una luminosità e contrasto di rilievo, si unisce una notevole praticità d'installazione per merito dello zoom ad ampia escursione e del doppio meccanismo di Shift ottico. Un altro asso nella manica è rappresentato dal connettore HDMI 1.3 per veicolare segnali video con una maggiore profondità di colore.

Agosto 2007. Avete presente quella folla di manager e venditori assortiti in giro per il mondo con il loro proiettore LCD nella valigetta, pronto per la classica dimostrazione in Powerpoint? Beh, che qualcuno li avverta! Con la stessa cifra, la stessa tecnologia e lo stesso ingombro adesso possono procurarsi un apparecchio non soltanto migliore, ma che una volta posizionato davanti ad uno schermo nel salotto di casa è in grado di regalare autentiche emozioni cinematografiche…

Piacevoli paradossi della tecnologia che avanza, anzi, nel caso della videoproiezione domestica, galoppa verso risultati semplicemente impensabili fino a pochi anni fa.
Il proiettore Epson EMP-TW1000 è un perfetto testimonial di questi grandi cambiamenti, una macchina di piccole dimensioni e grande sostanza, un apparecchio LCD con matrici in Alta Definizione che può guardare senza timori reverenziali una concorrenza quanto mai agguerrita.
Anche perché se si può ancora discutere sulle prestazioni, comunque notevoli, nel paragone con le tecnologie avversarie DLP, SXRD e D-ILA, quel che non ammette repliche è il rapporto qualità/prezzo, visto che stiamo parlando di un oggetto il cui “street price” è prossimo ai 3.000 euro.

Ingombri contenuti

La videoproiezione Full HD entra nelle nostre case sotto forma di un apparecchio il cui maggior ingombro è un lato di 40 centimetri.
E sarà bene cominciare proprio dalle modalità d'installazione del proiettore Epson, un autentico campione in tema di posizionamento all'interno degli ambienti domestici. Fatichiamo, infatti, ad immaginare una situazione in cui risulti impossibile centrare e riempire completamente uno schermo le cui dimensioni possono tranquillamente spingersi oltre i due metri e mezzo di base.

Il proiettore EMP-TW1000 offre due comodissime ghiere, posizionate sul dorso, che permettono un'ampia regolazione dello shift orizzontale e verticale.
In pratica possiamo traslare l'immagine da destra a sinistra e dall'alto verso il basso, permettendo di riempire lo schermo anche con il proiettore in posizione decentrata.
Una soluzione ottima, tanto più che l'uso dello shift non comporta decadimenti della qualità delle immagini a differenza, ad esempio, di quanto avviene agendo sul keystone (la modifica del trapezio).

A semplificare ulteriormente le cose c'è poi l'amplissima escursione dello zoom del proiettore, addirittura 2,1x, che permette di variare considerevolmente le dimensioni del quadro d'immagine da una qualsiasi distanza prefissata.

Il discorso sullo zoom ci rimanda al gruppo ottico del proiettore Epson EMP-TW1000, di dimensioni e qualità adeguata per una macchina progettata e realizzata con lo scopo di dare il meglio in abbinamento alle nuove sorgenti in Alta Definizione.

A ben guardare e misurare, si notano delle piccole imperfezioni nelle porzioni più laterali delle immagini, ma si tratta di lievi aberrazioni che si notano soltanto a distanza molto ravvicinata dallo schermo e che non inficiano in alcun modo la normale visione, che si presume avvenga dai tre ai cinque metri di distanza dalla superficie di riproduzione.

Design raffinato,
progetto ambizioso

Prima di parlare del “motore” e delle prestazioni dell'apparecchio, è giusto soffermarci sull'estetica.
Per quanto sia sempre in vigore il principio del “de gustibus”, riteniamo che il look del proiettore EMP-TW1000, con il suo cabinet bombato in color nero, sia generalmente apprezzato.
Stesso discorso per il telecomando che riprende le forme del proiettore e, nonostante alcuni tasti di dimensioni ridotte, si rivela di pratico utilizzo anche per via della retroilluminazione disponibile per l'uso in ambienti oscurati.

Siamo di fronte alla prima macchina Epson Full HD, il cui arrivo ha persino creato un piccolo “giallo” industriale. Infatti, Seiko Epson è da sempre uno dei principali detentori della tecnologia di proiezione LCD e in particolare sviluppa le varie generazioni di matrici che finiscono poi su tutti gli apparecchi di questo tipo, indipendentemente dal costruttore.
Ebbene, dopo l'annuncio della realizzazione della nuova matrice di sesta generazione C² Fine, la prima con risoluzione Full HD, ci si attendeva che la stessa Epson avrebbe preceduto la concorrenza nel rilascio sul mercato del corrispondente proiettore.
Così non è stato poiché l'azienda si è concessa qualche mese di tempo in più rispetto a Mitsubishi e Panasonic, ma poco male, anche perché l'attesa è stata ripagata con un prodotto sicuramente all'altezza delle aspettative.

Toni accesi,
forti contrasti

Tutta l'elettronica a bordo dell'apparecchio asseconda al meglio le notevoli possibilità offerte dalla nuova matrice C² Fine.
Il risultato è una macchina capace di aprire nuovi orizzonti in termini di prestazioni.

Il contrasto arriva fino al considerevole picco di 12000:1 mentre la luminosità di 1200 ANSI Lumen è tale da garantire un'ottima visibilità anche in ambienti non oscurati.
Quanto al rumore prodotto, il dato di 26 dB non è da primato ma rappresenta comunque un ottimo valore e alla prova dei fatti l'apparecchio non risulta fastidioso per le orecchie.

Come sottolineato, l'EMP-TW1000 è strutturato per dare il meglio con segnali Full HD, preferibilmente acquisiti in modalità progressiva, e la cosa è stata puntualmente confermata dalla prova d'utilizzo.
Dandogli in pasto Blu-ray Disc piuttosto che HD-DVD attraverso l'ingresso HDMI, siamo rimasti molto colpiti dalla resa cromatica delle immagini, più “calda” rispetto a quella espressa dai corrispondenti proiettori con tecnologia DLP; rispetto a questi ultimi il proiettore Epson EMP-TW1000 paga qualcosa in termini di dettaglio e profondità delle immagini, ma siamo sempre su livelli notevoli.
Inoltre, il meccanismo dell'iris dinamico abbassa il livello del nero e migliora la percezione degli elementi nelle scene più scure.

Videogiochi al top

Passando ai riscontri con l'utilizzo dei tradizionali DVD, il proiettore Epson si è dimostrato “molto buono” utilizzando il deinterlacer e lo scaler interno, “decisamente ottimo” se collegato ad un processore esterno incaricato di consegnargli il segnale già elaborato a 1080p.

Nel primo caso abbiamo riscontrato qualche difficoltà nella riproduzione delle basse luci e un livello di dettaglio un po' inferiore rispetto a quello raggiunto con l'interposizione del processore video esterno (DVDO VP50) frapposto tra lettore DVD e proiettore. Infine, una menzione a beneficio dei videogiocatori: collegate una consolle Xbox360 o una PlayStation3 all'Epson EMP-TW1000, non ve ne pentirete…

Tra i menu con agilità
Il menu del proiettore Epson EMP-TW1000 si presenta in modo molto articolato e c'è da dire che l'utente meno esperto può anche limitarne l'uso, visto che i settaggi di fabbrica dell'apparecchio assicurano già una buona resa qualitativa in ambito Home Cinema.

Dalla finestra Immagine si accede alla regolazione dei principali parametri con l'opportunità di entrare nella sezione Avanzate dove è possibile effettuare interventi più fini, come ad esempio l'impostazione del gamma.

All'interno del menu Segnale si determinano le proporzioni dell'immagine ed è possibile, fra le varie opzioni, controllare l'overscan (alla voce Scaling di uscita): consigliamo di regolarlo su 100% per evitare di perdere porzioni laterali dell'immagine.

La finestra Impostazioni è il classico menu di servizio con la serie di regolazioni, dalla lingua del menu alla modalità di proiezione, non strettamente legate al trattamento dell'immagine.
Il menu Informazioni fotografa in tempo reale tutti i parametri relativi alla riproduzione video in corso.


Collegamenti possibili
Uno di tutto: è questa la sintesi del parco connessioni del proiettore Epson EMP-TW1000, un apparecchio che consente, per ogni situazione relativa alle sorgenti video, di effettuare il collegamento qualitativamente migliore.
In alto, a destra, si nota la presa HDMI, un esemplare di ultimissima generazione visto che grazie al supporto del protocollo 1.3 permette di veicolare segnali video con una maggiore profondità colore.
Accanto si notano i connettori analogici di maggior qualità, vale a dire la presa VGA, utilizzabile fra l'altro per la visualizzazione delle immagini provenienti da un personal computer, nonché un set di tre ingressi Component.
In alto a sinistra è presente l'ingresso D-Scart che attraverso il cavo proprietario fornito in dotazione realizza il collegamento ad una sorgente dotata appunto di uscita Scart. In basso troviamo i collegamenti analogici qualitativamente più poveri, Composito ed S-Video.

DATI TECNICI DICHIARATI
Proiettore: LCD a tre matrici
Risoluzione: 1920x1080 pixel
Compatibilità segnali: fino a 1920x1080p, comprese 480i/p, 576i/p, 720p, 1080i
Sistemi TV: PAL, NTSC, SECAM
Luminosità: 1200 ANSI lumen
Contrasto: 12000:1
Zoom: 2,1x
Lens Shift: orizzontale e verticale
Durata lampada: 1700 ore (3000 ore modalità low power)
Rumorosità: 26 dB
Connessioni: HDMI, VGA, Component, D-Scart, S-Video, Composito
Dimensioni (LxAxP): 406mm x 124mm x 310mm
Peso: 5,6 kg
Prezzo: Euro 3.499,00

DA SEGNALARE
+ Full HD
+ HDMI 1.3
+ Contrasto
+ Shift e zoom
+ Connettività
+ Estetica

PER INFORMAZIONI
Epson Italia
www.epson.it

Pubblica i tuoi commenti