Videoregistratore digitale DTT HD Metronic Zapbox HDVR1

In sintesi
Lo zapbox Metronic HDVR1 è un prodotto innovativo, quasi unico, perché abbina le funzionalità PVR di un videoregistratore digitale con HDD opzionale ed estraibile in pochi secondi a quelle di decoder DVB-T in Alta Definizione. Sarebbe quindi un errore considerarlo uno zapper PVR evoluto anche se, in realtà, per garantire una maggiore versatilità, i progettisti avrebbero potuto integrare un convertitore analogico/digitale e permettere così la videoregistrazione anche delle sorgenti analogiche esterne come VCR e camcorder. Ciononostante, il nuovo esemplare della famiglia Zapbox ha superato brillantemente il nostro test grazie alla facilità d’uso e configurazione, alla ricerca automatica accessibile con un solo tasto (manca però quella manuale), alle funzioni di editing delle registrazioni ed al parco connessioni ricco e flessibile. Da rivedere, invece, il fotoplayer che visualizza le immagini solo in bassa definizione e richiede ogni volta l’estrazione del disco per copiare una foto.

Gennaio 2011. Nella sua lunga storia, Metronic, azienda francese molto attiva nel mercato dei componenti e degli accessori per la ricezione dei segnali terrestri e satellitari, ha lanciato diversi prodotti innovativi, vere e proprie tappe nel cammino evolutivo della Tv digitale. Basti pensare ai primi PVR con doppio tuner, ai kit per la ricezione satellitare “on-the-road” e agli zapper “intelligenti” capaci di risintonizzare tutti i canali premendo semplicemente un tasto del telecomando.

L’ultima novità in ordine di tempo è siglata HDVR1 e appartiene alla famiglia di apparecchi per la ricezione dei canali digitali terrestri (zapbox).
In realtà, Metronic ha scelto di inquadrare questo prodotto nella categoria dei videoregistratori digitali per la preponderanza della sezione PVR rispetto al resto. Metronic HDVR1 è, infatti, uno dei primi videoregistratori digitali dotato di slot per accogliere un qualsiasi hard disk da 2,5” con interfaccia SATA disponibile sul mercato. L’hard disk va acquistato separatamente, si inserisce in pochi secondi e può essere rimosso in qualunque momento per trasferire le registrazioni su un PC e copiare le fotografie digitali da visualizzare sul televisore. I vantaggi di questa soluzione sono molteplici: possiamo scegliere il modello e la capacità del disco fisso a seconda delle personali esigenze, cambiarlo ogni volta facilmente, senza ricorrere a un centro di assistenza o invalidare la garanzia, utilizzare più dischi per creare archivi distinti.

Metronic HDVR1 permette di videoregistrare tutti i programmi televisivi digitali terrestri in chiaro sintonizzati dal tuner DVB-T, è compatibile con gli standard Mpeg-2 e Mpeg-4 H.264, ossia con i segnali a definizione standard e ad Alta Definizione, offre diversi strumenti di editing delle registrazioni per rimuovere scene indesiderate o gli spot pubblicitari, compresa la funzione Timer per programmare una o più registrazioni e tutte le “utility” presenti solitamente in un decoder zapper (EPG, Blocco Genitori, Autoinstallazione, scansione automatica dei canali, teletext, sottotitoli, ecc.).
Come negli Zapbox di ultima generazione, troviamo infine l’utilissima funzione di risintonizzazione automatica, attivabile tenendo premuto per alcuni secondi il tasto SOS e permette di “ritrovare” tutti i canali non più visibili a causa del cambio di frequenza dei multiplex, un evento piuttosto frequente nei periodi di switch over/off.

Menu essenziale ed intuitivo
Il menu OSD è particolarmente semplice e intuitivo, alla portata anche dei meno esperti, riducendo al minimo la consultazione del manuale d’uso, per altro piuttosto lacunoso pur se scritto in modo chiaro e semplice. La schermata principale accoglie l’elenco delle 4 sezioni - Timer, Impostazioni, Gestione HD, Accessori -, i sottomenu che appaiono quando si evidenziano le singole sezioni, le immagini televisive in miniatura e i tasti del telecomando necessari per la navigazione.

Timer permette di programmare e consultare i timer per la videoregistrazione, il semplice promemoria o un evento speciale (es. compleanno) con tutte le varie opzioni (frequenza, canale, data, ora, durata, ecc.).

Gestione HD mostra l’elenco delle registrazioni effettuate e delle foto, contiene le opzioni dell’hard disk (unità, modalità riproduzione foto, durata ed effetti slideshow, informazioni, formattazione, rimozione sicura).

Accessori visualizza i dati di programmazione del decoder (versioni hardware, chip, software).

Tutti i settaggi dell’apparecchio si trovano invece nel menu Impostazioni, a sua volta composta da tre sottosezioni: Impostazioni sistema, Ordinamento canali e Reset.

Da Impostazioni sistema possiamo scegliere la lingua audio e dei sottotitoli, abilitare i sottotitoli, il commento audio e regolare il livello mix per chi ha problemi di udito e di vista, scegliere il colore dello sfondo OSD (toni di blu o grigio), impostare la posizione e la durata del banner canale, attivare i sottotitoli, la numerazione LCN e lo stand-by automatico, configurare le uscite video/audio (risoluzione HD, formato immagine, modalità HDMI/DVI/auto, lipsync, regolazioni di luminosità e contrasto), l’antenna (alimentazione + 5 Vcc), spegnere l’hard disk in stand-by, regolare manualmente o automaticamente l’orario ed il datario, impostare il Blocco Genitori per proteggere tramite password i programmi in base alla fascia d’età impostata nel menu e suggerita dal broadcaster.

Ordinamento canali consente di riorganizzare l’elenco delle emittenti (spostamento libero) ma solo con LCN disattivata.

Reset ripristina tutte le impostazioni ai valori di fabbrica, cancella la memoria canali e permette di ripetere da capo la procedura di installazione attraverso la procedura guidata.

Ricerca solo automatica con LCN
Lo Zapbox Metronic HDVR1 ricerca e memorizza automaticamente i canali radiotelevisivi digitali terrestri attraverso la procedura di autoinstallazione che si attiva alla prima accensione (o dopo un reset) oppure premendo per alcuni secondi il tasto SOS. Manca una voce dedicata nel menu OSD e la possibilità di controllare la ricezione di una singola frequenza e memorizzare le emittenti contenute in uno specifico multiplex.

Le uniche voci relative al tuner sono presenti nella sezione Impostazioni e permettono di attivare la telealimentazione di antenne attive portatili e altri accessori (+ 5 Vcc sulla presa IEC ANT) e spostare i canali a piacimento qualora non fosse attivata la numerazione automatica LCN.
La procedura di sintonizzazione avviene in due fasi. Nella prima, l’apparecchio rileva le portanti attive mostrando in una finestra il rispettivo numero, i dati tecnici (frequenza, larghezza di banda, intervallo di guardia, costellazione, FEC), le barre di livello del segnale e avanzamento della scansione, la frequenza esaminata con il numero del canale VHF/UHF.

Nella seconda fase vengono rilevati e memorizzati i canali attivi, elencandoli in due finestre separate (TV e Radio) con il numero totale, i dati tecnici del multiplex e le stesse barre della prima fase. Le due fasi si susseguono molto rapidamente e, al termine, eventuali conflitti di numerazione LCN sono risolti automaticamente.
La scelta del canale si effettua tramite zapping (CH+/-), inserendo manualmente il numero dell’emittente desiderata, oppure selezionandolo dall’elenco in sovrimpressione sullo schermo con il tasto OK e che mostra anche le immagini in anteprima (miniaturizzate) e alcune informazioni (numero canale VHF/UHF, nome multiplex, PID video/audio/PCR). Il tuner a corredo memorizza tutte le emittenti DVB-T che trasmettono in chiaro, sia a definizione standard sia HD (Rai HD, Canale 5 HD, Italia 1 HD, Retequattro HD), anche in 3D (test La7). Ricordiamo che i canali HD sono generalmente disponibili solo nelle aree coinvolte nel passaggio al digitale (switch-over) e quelle già digitalizzate (switch-off).

Banner dettagliato ed EPG settimanale
Il banner canale che appare in sovrimpressione alle immagini televisive durante lo zapping (o premendo il tasto “i” del telecomando) è chiaro e dettagliato. Contiene il numero e il nome del canale, l’orologio, il datario, i titoli dei programmi (in onda e successivo) con l’orario d’inizio/fine e la barra di avanzamento (solo evento attuale), il numero delle portanti audio (lingue) disponibile e quella selezionata. A queste informazioni testuali si aggiungono quelle grafiche rappresentate da icone (teletext, sottotitoli, multiaudio, codifica, ecc.). Con il banner attivo, premendo il tasto “i” appare sullo schermo una finestra con numerose informazioni tecniche (nome mux, numero canale VHF/UHF, modalità QAM, intervallo di guardia, larghezza di banda, SID, PID), le barre di livello e qualità del segnale, i dati e gli orari degli eventi in onda/successivo, l’orologio, il datario, ecc.

La guida ai programmi è disponibile nella sola modalità “comparativa”, ovvero con la tradizionale griglia che contiene il palinsesto giornaliero/settimanale di un gruppo di canali affiancata da alcune finestre che mostrano le immagini televisive in miniatura, i dettagli sull’evento selezionato, l’orario e la data correnti, la info-bar con le funzioni disponibili.
Tra queste, la programmazione automatica del timer di un evento prossimamente in onda per l’eventuale registrazione senza necessità di impostare manualmente le varie voci (canale, modalità, data, orario di inizio, durata, ecc.). Purtroppo la maggior parte delle emittenti nazionali fornisce solo le informazioni sull’evento in onda e successivo, vanificando, quindi, l’utilità di questa funzione.

Hard disk opzionale ed estraibile
A differenza dei videoregistratori digitali e degli zapper PVR che si affidano per la registrazione a unità ottiche (DVD±R/RW), ad hard disk interni fissi oppure esterni via USB, Metronic HDVR1 utilizza un disco fisso opzionale e removibile. Sul pannello frontale, dietro ad uno sportellino ribaltabile, è presente uno slot capace di accogliere un comune hard disk SATA da 2,5” fino a 2 TB, scelto a piacere in relazione alle personali esigenze e senza invalidare la garanzia. Lo slot è dotato di un meccanismo di inserimento ed espulsione che semplifica l’inserimento e la rimozione del disco così da permettere il trasferimento delle registrazioni ad un PC, sfruttando una delle tante dock station disponibili in commercio (anche nel catalogo Metronic).

Il sistema adottato dallo zapbox HDVR1 assicura, quindi, una maggiore affidabilità ed efficienza rispetto alle soluzioni USB esterne mantenendo la stessa praticità e facilità d’uso. Il disco utilizzato per il test, un Seagate Momentus da 250 GB con velocità di rotazione di 5400 rpm, è stato rilevato senza alcun problema e correttamente inizializzato. Per una maggior sicurezza, abbiamo anche formattato l’unità direttamente dal menu OSD (in FAT32) anche se nella maggior parte dei casi non dovrebbe essere necessario. Per avere sullo stesso hard disk più unità logiche, da gestire autonomamente,è sufficiente “partizionare” e formattare il disco direttamente da PC prima di inserirlo nell’apparecchio.

Terminata la preparazione del disco fisso, possiamo procedere con la registrazione in modalità istantanea (tasto REC con durata predefinita, stabilita manualmente o indefinita) oppure temporizzata (Timer manuale o automatico via EPG). Il Timeshift (differita) permette invece di bloccare temporaneamente un programma e di salvare sull’hard disk il flusso “live” in modo da poterlo rivedere successivamente senza perdere alcuna scena (tasto Play), effettuare un replay (FRW), attivare la moviola (Slow), spostarsi a velocità variabile all’interno della registrazione e riallinearsi con la trasmissione live (FRW/FFW) oppure interromperlo (Stop) e ritornare alla normale visione.

Le fasi di registrazione e Timeshift sono confermate visivamente anche tramite il display (Rec/Shif) e un Led di colore rosso. Premendo il tasto “i” appare una schermata con numerosi dettagli sulla registrazione (canale, partizione disco, standard video e audio, data e ora della creazione, durata, dimensione, ecc.).
Metronic HDTV1 può registrare contemporaneamente due canali solo se trasmettono dallo stesso multiplex (VHF/UHF), riprodurre una precedente registrazione anche mentre è in corso una nuova, proseguire la registrazione fino al termine anche se viene messo in stand-by.

L’elenco delle registrazioni è accessibile dal menu OSD (Gestione HD – Registrazioni) o direttamente con il tasto List: ciascuna miniatura rappresenta una registrazione con i dati riportati in basso (nome canale, data e orario di inizio, durata, data creazione e ultimo accesso) ed è sufficiente premere Ok per la riproduzione full-screen con il supporto dei comandi di pausa, spostamento veloce e visione dal punto desiderato (con inserimento di ora e/o minuti). I tasti colorati permettono di eliminare un’intera registrazione oppure solo alcune scene (video-editing), rinominarla oppure aggiungere dei segnalibri per facilitare l’accesso alle scene preferite, mentre il tasto “0” (zero) la protegge da cancellazioni accidentali. Estraendo l’hard disk e collegandolo a un PC possiamo copiare le registrazioni e riprodurle con gli appositi applicativi (es. Media Player Classic). A causa delle limitazioni del file system FAT32, le registrazioni che superano i 4 GB vengono spezzettate in diversi file.

Visibili anche le foto ma in bassa qualità
Il nuovo Zapbox di Metronic è capace anche di riprodurre su Tv, monitor e videoproiettori le foto digitali ma solo dopo averle trasferite dal PC all’hard disk (cartella Image). La presenza di una porta USB con funzione di copia avrebbe reso la procedura di caricamento delle immagini più semplice e rapida.

Nel sottomenu Foto sono elencate le immagini e visualizzata l’anteprima. Per la visione a schermo intero è necessario creare una playlist selezionando le foto preferite e premere il tasto Play per avviare lo slide-show con cadenza ed effetto di transizione selezionabili a piacere. La qualità di riproduzione non è ottimale perché la risoluzione delle immagini è ridotta a livello PAL (576 linee orizzontali) con una perdita di dettaglio molto evidente. La scarsa qualità delle immagini e la necessità di rimuovere ogni volta l’hard disk per la copia, rende in sostanza questa funzione per molti versi inutile.

Collegamenti possibili
Il parco connessioni comprende due connettori IEC (ingresso ANT con possibilità di alimentazione e uscita passante TV/VCR), una presa seriale RS-232 (da utilizzare probabilmente per un eventuale upgrade firmware), una HDMI e due Scart per TV ed altri apparecchi ausiliari (VCR, AV Sender, ecc.). Sulla destra troviamo anche 6 Cinch (Uscita video Component, audio analogica stereo e digitale elettrica S/Pdif) e l’interruttore generale di alimentazione. La Scart TV supporta in uscita il formato RGB quella Aux è bidirezionale (con bypass in standby verso la Scart TV) mentre la HDMI è compatibile con i formati 576i, 576p, 720p, 1080i e aggiornata alla versione 1.3.

Dati tecnici dichiarati
Supporto di registrazione: Hard disk SATA 2,5” interno ed estraibile (opzionale) – massimo 2 TB
Sintonizzatore: DVB-T HD
Ingressi antenna: 1, con possibilità di telealimentazione + 5 Vcc
Uscite antenna: 1 (passante 47÷862 MHz)
Decodifica video: Mpeg-2 e Mpeg-4 H.264 AVC - Profili MP@ML, MP@HL
Decodifica audio: Mpeg Layer I-II, AAC+ (HE-AAC v1), Dolby Digital, Dolby Digital Plus
Frequenza operativa: 170÷240 MHz (VHF III), 460÷870 MHz (UHF IV/V)
Canali memorizzabili: n.c.
CPU: STi 7101
Memoria SD Ram/Flash: n.c.
Connessioni Video (segnali/formati): 2 Scart (TV: CVBS Out, RGB Out; Aux: CVBS In/Out, RGB In), 3 Cinch (Component Out - 576i-50Hz, 576p-50Hz, 720p-50Hz, 1080i-50Hz), 1 HDMI 1.3 (576i-50Hz, 576p-50Hz, 720p-50Hz, 1080i-50Hz)
Connessioni Audio (segnali): 2 Scart e 2 Cinch (analogico stereo Out), 1 Cinch e 1 HDMI (digitale elettrica Out compatibile PCM/AC3 - uscita HDMI con correzione manuale lipsync)
Altre prese: D-Sub 9 pin (RS-232)
Modulatore RF: No
Teletext: Integrato e disponibile su uscite video analogiche (VBI)
Altre funzioni: Timeshift, funzione SOS, Parental Control (fascia età visione programmi), timer, ordinamento canali LCN, autoinstallazione, visualizzatore immagini con playlist, controllo lipsync HDMI, regolazioni video, display Led
Alimentazione: 110÷240 Vac – 50/60 Hz
Consumo: 14 watt max (6 watt in standby con alimentazione antenna)
Dimensioni (LxAxP): 360x65x210 mm
Peso: 2 kg (senza HDD)
Euro 189,90

Da segnalare
+ Videoregistratore digitale con Timeshift
+ Slot per HDD SATA 2,5” estraibile (max 2 TB)
+ Tuner DVB-T HD
+ Semplicità d’uso e configurazione
+ Ricerca automatica con un solo tasto (SOS)
+ EPG con timer PVR
+ Uscite Scart (2), Component e HDMI
- Ricerca manuale assente
- Visualizzatore foto solo in bassa definizione

Dati apparecchio in prova
Codice modello: (441640)
HW: STi7101 HDVR_V1
SW: HDVR1_29_012B

Per informazioni
Metronic
www.metronic.com
Tel. 02 94943691

Pubblica i tuoi commenti