6. Da parabola fissa a motorizzata

Gennaio 2008. La soluzione definitiva soprattutto per chi ama fare zapping tra i programmi Tv e i servizi diffusivi di più satelliti è di trasformare l'antenna fissa in una motorizzata.
Troviamo in commercio speciali motori adatti allo scopo, da interporre semplicemente tra l'antenna esistente e il suo supporto.
Vi è un aspetto importante da valutare prima di pensare ad un motore: l'antenna deve avere sufficiente spazio intorno per poter ruotare da Est a Ovest.
Spesso chi dispone di un'antenna sul balcone o fissata sulla parete non può utilizzare un motore se non cambiando il punto di ancoraggio.
Per questo aggiornamento si utilizza la vecchia antenna, aggiungendo semplicemente il motore con il suo apparecchio di controllo.
Se il decoder SAT offre invece la possibilità di generare comandi DiSEqC 1.2, possiamo fare a meno dell'apparecchio di controllo. Esistono anche decoder compatibili con DiSEqC 1.2 ma che aggiungono funzionalità evolute come ad esempio “Usuals” che facilita il puntamento e la ricerca di tutti i satelliti.
Questi sistemi sono definiti DiSEqC 1.3 o 2.3, anche se non riconosciuti ufficialmente come sistemi DiSEqC.

6.1 Da parabola fissa a motorizzata con controllore esterno
PRO E CONTRO
+ Si ricevono tutti i programmi trasmessi da tutti i satelliti con una sola antenna, e un controllore per il motore
- Spesso va spostata l'antenna in un luogo dove possa ruotare liberamente da Est a Ovest
schema 6.1

6.2 Da parabola fissa a motorizzata con decoder SAT dotati di DiSEqC 1.2
PRO E CONTRO
+ Possiamo ricevere tutti i programmi trasmessi da tutti i satelliti ricevibili con una sola antenna senza aggiungere cavi o apparecchi esterni
- È necessario un decoder SAT in grado di generare i comandi DiSEqC 1.2
schema 6.2

Pubblica i tuoi commenti