Canali cinesi, si possono vedere con la parabola di Sky?

canali cinesi

Dopo aver visto nelle tabelle che pubblichiamo sulla rivista che sono comparsi alcuni canali cinesi a 21,5° Est, Filippo, un nostro lettore, ci chiede: "Come faccio a vederli con la parabola di Sky? Ho bisogno di un decoder o di una CAM speciale?"

Il bouquet cinese che è apparso nelle scorse settimane sul satellite Eutelsat 21B ospita numerosi canali cinesi nazionali e locali del broadcaster CCTV (China Central TV) come CCTV 1, CCTV 2, CCTV 3, CCTV 4, CCTV 5, CCTV 8, CCTV 13, CCTV 14) oltre ad altri canali come Beijing TV, Dragon TV International, Hunan TV, Jiangsu Satellite TV (JSTV), Zhejiang Satellite TV, Anhui Tv, Liaoning TV e Phoenix Chinese Channel.

Tutti i canali sono trasmessi in DVB-S2 HEVC e richiedono quindi decoder e Tv compatibili. Alcuni sono visibili in chiaro, cioè per vederli basta solo uno zapper HEVC, mentre altri adottano le codifiche Topwell e VisionCrypt. In quest’ultimo caso, trattandosi di canali non destinati agli utenti finali, ma destinati ad alimentare altre reti di trasmissione e distribuzione (satellite, terrestre, via cavo, IPTV, ecc.), non esistono CAM, card e abbonamenti compatibili. Quindi in nessun modo è possibile decodificarli con i decoder Sky, compresi i nuovi box Sky Q.

Per quanto riguarda la modifica all’impianto satellitare, è necessario aggiungere un secondo LNB accanto a quello di Sky (satellite Hotbird 13° Est), di tipo tradizionale (universale a singola uscita), puntato a 21,5° Est e collegato direttamente al decoder HEVC.

Per alloggiare questo secondo LNB sarà sicuramente necessario modificare il porta-feed oppure sostituirlo con un modello universale regolabile. Per le varie modifiche e regolazioni, un po’ complicate per chi ha poca dimestichezza con questo tipo di impianti, consigliamo di affidarsi a un antennista professionista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here