Tecnica & Tecnologie

3. Aggiungiamo un satellite multimediale

Gennaio 2008. Possiamo ricevere un secondo satellite per aggiungere la ricezione di eventuali servizi multimediali disponibili sul satellite. È necessario un computer dotato di...

2. Passiamo a 2 satelliti in semplicità

Gennaio 2008. Si può aggiungere un LNB senza ricorrere a un commutatore d'antenna utilizzando speciali LNB universali DiSEqC chiamati anche “loop through” caratterizzati da...

1. Da 1 a 2 satelliti

Gennaio 2008. Per aggiungere la possibilità di ricevere un secondo satellite partendo da un'antenna esistente abilitata a riceverne uno solo, si può procedere in...

Colleghiamo più decoder SAT alla stessa antenna

Su ogni antenna parabolica individuale è montato un LNB a singola uscita, ed è proprio sull’LNB che dobbiamo focalizzare la nostra attenzione per proporre soluzioni evolutive che permettano a più decoder SAT di condividere la stessa antenna

LNB, ruolo importante ma poco conosciuto

Sulla nostra antenna parabolica è montato un componente ad elevata tecnologia con il doppio compito di amplificare e convertire in frequenza i segnali captati dal riflettore del disco

LNB universale, come funziona?

Gli LNB di tipo “universale“ sono stati introdotti sul mercato per standardizzare i sistemi di ricezione individuale e permettere la ricezione dei satelliti di nuova generazione che rispetto ai primi satelliti entrati in servizio trasmettono un numero maggiore di canali

DiSEqC versioni e differenze

DiSEqC è un sistema standardizzato nel 1998 ideato da Eutelsat per favorire la ricezione multifeed di più satelliti con lo stesso decoder

Voglia di nuovo? Aggiorniamo l’intero impianto

Tra le migliorie più richieste nell'aggiornamento degli impianti per la Tv sat troviamo quelle per ricevere contemporaneamente due programmi satellitari diversi, oppure la possibilità di aumentare le capacità ricettive dell’antenna per captare più satelliti. Vediamo come fare

Più vicino… più lontano… Bene così!

Per vedere in modo corretto le spettacolari immagini in Alta Definizione è innanzitutto fondamentale rispettare la distanza di visione dallo schermo, variabile a seconda dei contenuti trasmessi e dalla risoluzione del display. Ecco alcune informazioni utili per il corretto setup dell’impianto

Grandi differenze anche tra 720 e 1080p

Focalizziamo l'attenzione sul rapporto tra la distanza di visione e le dimensioni dello schermo: da quanto visto finora, man mano che la definizione dell'immagine cresce, la distanza di visione ottimale si riduce in modo progressivo...
css.php