CES 2020: è Laser TV il futuro dei televisori secondo Hisense

CES HiSense Laser TV

La cinese Hisense ha presentato al CES di Las Vegas la nuova gamma di Laser TV 4K, confermando ancora una volta il proprio interesse verso questa tecnologia impiegata ormai abitualmente nei videoproiettori.

Il modello di punta si chiama L9 ed è disponibile nei tagli da 75 e 100 pollici. Adotta la tecnologia TriChroma con tre raggi laser RGB che colpiscono l’engine ottico DLP di Texas Instruments per coprire oltre il 90% della gamma cromatica riconoscibile dall’occhio umano e supportare lo spazio colore BT.2020. Peculiarità dei Laser TV L9 sono gli speciali trasduttori piezoelettrici che fanno “suonare” lo schermo migliorando la direzionalità, la spazialità ed evitando il ricorso a sistemi audio esterni o integrati nel box di proiezione.

Il modello L5 è composto da uno schermo dedicato da 100” e da un proiettore a tiro ultracorto con singolo laser (blu) e audio integrato. È più economico (circa 6.000 dollari) ma anche meno prestante in termini di gamma cromatica, luminosità e contrasto.

Il terzo e ultimo modello presentato a Las Vegas è ancora in fase prototipale: si chiama Self-Rising Screen Laser TV e, come si desume dal nome, è dotato di uno schermo avvolgibile che emerge dal modulo di proiezione solo all’occorrenza così da minimizzare l’impatto visivo.

Tutti i Laser TV di Hisense sono dotati di sintonizzatore (DTT/ATSC/SAT) e Android Tv ma in Europa potrebbero arrivare con la già nota piattaforma proprietaria VIDAA.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here