Come integrare Sky Q in un impianto motorizzato

Parabola impianto motorizzato

Marco ha un impianto motorizzato e ci chiede: Il mio impianto satellitare è composto da una parabola offset da 120 cm motorizzata Stab, un LNB universale con 8 uscite e altrettanti cavi destinati agli 8 decoder presenti nelle varie stanze della mia villa a due piani.

Al piano superiore ci sono il decoder Dreambox 920 4K che gestisce la parabola e 3 decoder mentre al piano inferiore ci sono gli altri 4 decoder. La parabola viene spostata dai 13° Est solo quando gli altri componenti della famiglia non utilizzano i 7 decoder.

Se volessi sostituire questi decoder con Sky Q Platinum, cosa dovrei fare? Mi basterebbe staccarne uno e attaccarlo a quel cavo e gli altri decoder andrebbero come adesso oppure la visione verrebbe oscurata dalla presenza di Sky Q? Esistono LNB con sette uscite legacy e una SCR/dCSS per Sky Q?

Ed ecco la nostra risposta.

Il box Sky Q Platinum è dotato di 12 tuner satellitari DVB-S/S2 e 4 tuner terrestri DVB-T/T2 HEVC. I 12 tuner satellitari vengono utilizzati per le registrazioni in simultanea (4), la sintonizzazione del singolo canale sul Tv principale (1), su quelli secondari collegati ai box Sky Q Mini (2 – Server IP) e su smartphone/tablet (2 – Server IP).

Altri due tuner abilitano il Picture in Picture nella EPG e permettono di aggiornare i servizi mentre il dodicesimo è riservato a futuri utilizzi. Per poter garantire tutte queste funzionalità, è indispensabile che allo Sky Q Platinum arrivino 12 segnali indipendenti e l’unica soluzione è quella di utilizzare un LNB oppure un multiswitch dCSS.

La tecnologia dCSS permette di generare fino a 16 user band utilizzando frequenze standard adottate dai broadcaster come Sky Italia e dai produttori di decoder. Queste user band si ottengono abbinando le 4 dell’SCR (EN50494) alle 12 del dCSS (EN50607) nell’intervallo di frequenza 950-2150 MHz (1° IF).

Con un LNB dCSS tradizionale a singola uscita potrebbe quindi “alimentare” uno Sky Q Platinum (con i suoi 2 Mini) e fino a 4 decoder mono tuner compatibili SCR per un totale di 5 decoder (7 se contiamo anche i Mini).

Resterebbe quindi “scoperto” il solo Dreambox che gestisce la parabola motorizzata e che, per questo motivo, richiede un segnale indipendente e di tipo universale (legacy). In commercio esistono anche LNB dCSS con una o due uscite legacy (come i GT-Sat GT-S1DCSS24 e GT-S2DCSS24) che soddisfano pienamente le sue esigenze.

Tuttavia, per un impianto ancora più performante e idoneo a future espansioni, le consigliamo di dare un’occhiata ad altri due modelli sempre prodotti da GT-Sat.

Il primo si chiama GT-S3DCSS24 ed è dotato di una uscita dCSS/SCR e tre uscite legacy per collegare, oltre al suo Dreambox, altri due decoder che non supportano l’SCR.

Se installato al posto dell’attuale Octo (8 uscite), le permetterà di gestire lo Sky Q Platinum, 2 Mini (via Ethernet/Wi-Fi), il Dreambox, 4 decoder compatibili SCR e 2 decoder con o senza SCR configurati per un LNB universale.

Il secondo, ancora più interessante, è il GT-DLNB2T che abbiamo testato sul numero 302 di settembre 2018 di Eurosat. Adotta lo stesso chipset dCSS di alcuni multiswitch a doppia uscita posizionandosi tra un LNB tecnologicamente evoluto e un modulo di distribuzione centralizzato che le permetterà di gestire tutti i suoi attuali decoder e altri futuri, anche un multituner dCSS in aggiunta allo Sky Q Platinum (es.: Sky Q Black).

A seconda dell’impianto al quale viene collegato, del numero di cavi utilizzati, dei decoder/Tv presenti e della loro configurazione, può comportarsi come un doppio LNB dCSS (16+16 user band – sempre compatibili con le specifiche Sky), SCR (4+4) oppure “misto” dCSS/SCR/Legacy (16+4, 16+1, 4+1, ecc.).

È presente anche un ingresso terrestre per la miscelazione passiva dei segnali DTT e può essere programmato come una centrale di testa SMATV IF per distribuire fino a 32 transponder (tivùsat, Sky, ecc.) su un solo cavo per infiniti decoder. Si può acquistare nei negozi di elettronica e antenne oppure online sul sito di Amazon  al prezzo indicativo di 60-70 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here