Come regolare l’inclinazione della parabola satellitare

Parabola satellitare regolare l'inclinazione

Giovanni ci scrive: "Ho una parabola TechniSat con 4 feed che precedentemente era installata in Olanda dove abitavo. Ora mi sono trasferito in Sardegna e vorrei sapere come modificare l’inclinazione (qui devo impostarla a 38°) perché sulla staffa non ci sono riferimenti".

La scala graduata solitamente stampata sulla staffa di sostegno della parabola, utile per semplificare e velocizzare l’impostazione dell’elevazione, non è indispensabile. Se nell'antenna non è presente, si possono seguire due diverse procedure.

La prima consiste nel procurarsi un inclinometro oppure uno smartphone che offre questa funzione, appoggiarlo su una staffa (profilo di metallo, asse di legno, ecc.) fissata tra i bordi superiore e inferiore della parabola, muovere l’antenna in senso verticale fino a leggere sull’inclinometro il risultato della sottrazione tra l’angolo di elevazione del satellite e l’angolo di offset dell’antenna utilizzata (solitamente 22° e riportato nella scheda tecnica).

Nel nostro caso, se la parabola ha effettivamente un angolo di offset di 22° e l’elevazione deve essere impostata sui 38°, l’inclinometro deve riportare 16° (38-22). Se l’angolo di offset è sconosciuto e non corrisponde a quello “standard” che abbiamo indicato, bisogna seguire la procedura “per tentativi”, cioè variare, millimetricamente e con molta pazienza, sia l’angolo di azimut (rotazione sul piano orizzontale) sia quello di elevazione fino a catturare qualche segnale dai satelliti in orbita.

Il nostro consiglio è di partire con la parabola quasi perpendicolare al piano orizzontale (elevazione pari all’angolo di offset) e inclinarla di pochi gradi per volta in modo che il braccio di sostegno dell’LNB punti sempre più verso il cielo.

Dopo aver ottimizzato il puntamento e scoperto da quale satellite/slot orbitale giungono i segnali, si devono individuare i suoi parametri (azimut ed elevazione per la sua zona geografica – es.: https://satlex.it/it/azel_calc.html) e operare i necessari correttivi per traslare la parabola verso il satellite principale che si vuole ricevere e che corrisponde al punto focale della tua parabola.

Poi bisogna passare agli altri satelliti/slot e verificare i segnali da ogni singolo LNB con l’aiuto del decoder o del misuratore di campo. Se l’antenna multi feed è di altro tipo (per esempio toroidale) si dovranno invece seguire le istruzioni fornite dal costruttore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here