Eurosat maggio 2020 numero 319

Eurosat maggio 2020 numero 319 cover

Le uscite sono ancora solo parzialmente concesse e il tempo che dobbiamo trascorrere a casa è ancora rilevante. Si potrebbe sfruttare quindi l’occasione per rimediare a qualche problema dell’impianto TV o a sistemare il decoder se non funziona al meglio. Non grandi interventi, per i quali il supporto dell’antennista è fondamentale, ma piccole cose, come sistemare una spina, portare una presa in un’altra stanza o riconfigurare il ricevitore. Giacomo Bozzoni ci illustra cosa si può fare, anche se si hanno limitate competenze.

Se poi si ha la necessità di estendere il segnale video a una distanza rilevante, perché magari si vuole vedere la TV in giardino o si è predisposto in terrazza un videoproiettore, nella guida che ha preparato Gabriele Marzocchi sugli Extender HDMI si può trovare risposta a ogni tipo di problema possa sorgere.

Oramai molti decoder e TV dispongono del PVR, il personal video recorder. Si tratta di una funzione che permette di registrare trasmissioni. Spesso però gli utenti non sono a conoscenza della sua esistenza o la usano molto raramente. In realtà è molto comoda e non richiede particolari competenze. L’unico inconveniente è che solitamente, per utilizzarla, richiede di acquistare un dispositivo su cui memorizzare le registrazioni. Vediamo perciò come funziona il PVR, come si configura, quali tipi di supporto di memorizzazione è meglio usare.

La cucina è uno degli ambienti casalinghi dove più si guarda la TV. Ma solitamente si usano i modelli più vecchi che ci sono in casa o “scarti” di altre stanze. Perché invece non pensare di acquistare un TV nuovo e con caratteristiche moderne proprio per la cucina? L’arrivo del nuovo digitale terrestre potrebbe essere l’occasione per farci un pensiero. Francesco Facconi intanto vi dà qualche consiglio.

Tre le prove di prodotti su questo numero: il decoder per il digitale terrestre di TELE System Facile/01 uno dei primi sul mercato a offrire il supporto di HDR, il Cas Box satellitare Amiko Mira Wi-Fi (ricco di funzioni e con un costo inferiore a 50 euro) e la soundbar Panasonic SC-HTB900, un sistema 3.1 con ottime prestazioni sonore.

L’appuntamento con i satelliti questo mese si porta sugli Azerspace a 45° e 46° Est, ospitano centinaia di canali azerbaigiani, georgiani, russi e bulgari, alcuni dei quali in assoluta esclusiva come CBC Sport che trasmette in HD live la Serie A.

Chi invece ama cimentarsi in cucina apprezzerà il nostro viaggio su Sat e Dtt alla ricerca delle tradizioni. Si parte dai canali nazionali per arrivare a quelli più lontani sulla fascia di Clarke.

Sul versante impianti, affrontiamo un tema molto richiesto: il significato dei parametri che caratterizzano il Dtt. Cosa indicano termini come BER, MER, FEC o costellazione? A cosa servono? A queste e ad altre domande risponde Claudio Pavan.

Concludiamo con l’attualità: la pandemia ha impedito di avere il pubblico nelle trasmissioni, ha bloccato la produzione di serie TV e film e anche di eventi sportivi. Cosa si è inventa la TV per far fronte a queste restrizioni? Ce lo raccontano Emanuele Bruno e Paolo Crespi.

Buona lettura!
Inviateci le vostre opinioni
redazione.eurosat@newbusinessmedia.it

 

Per acquistare le COPIE SINGOLE DIGITALI scaricate la app gratuita per il vostro dispositivo.

Abbonatevi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here