L’AGCOM ha pubblicato una delibera, che, ai sensi dell’articolo 1, comma 1030, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, come modificato dall’art. 1, comma 1103, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, aggiorna il piano nazionale di assegnazione delle frequenze da destinare al servizio televisivo digitale terrestre (PNAF).

L’elaborazione del PNAF ha tenuto in considerazione, oltre a quanto stabilito dal citato art. 1, anche delle novità introdotte nell’art. 8 del Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici dai commi 1101 e 1102 relativamente alla riserva di capacità trasmissiva destinata alla diffusione sul digitale terrestre di contenuti in ambito locale.

L'aggiornamento in dettaglio

Il PNAF pianifica le frequenze per le seguenti reti digitale terrestre:

  • 12 reti nazionali in banda UHF, di cui una decomponibile per macroaree e una integrata da frequenze della banda III-VHF;
  • 1 rete locale di 1° livello in banda UHF con copertura non inferiore al 90% in ciascuna area tecnica (a eccezione dell’area tecnica 3 in cui sono pianificate 2 reti locali di 1° livello e delle sub-aree tecniche 4a e 4b in cui sono pianificate ulteriori 3 reti locali di 1° livello);
  • 1 o più reti locali di 2° livello in banda UHF senza vincolo di copertura nel bacino di riferimento, in ciascuna area tecnica.

Cliccando qui si può leggere il testo integrale della delibera PNAF in formato PDF.

Le risorse frequenziali pianificate per le reti nazionali e per le reti locali di 1° livello sono riportate nell’allegato 1 al provvedimento (Frequenze pianificate per le reti nazionali e locali di 1° livello).

Le risorse frequenziali pianificate per le reti locali di 2° livello sono riportate nell’allegato 2 al provvedimento (Frequenze pianificate per le reti locali di 2° livello).

I vincoli radioelettrici, valevoli ai fini della presente pianificazione, sono specificati nel documento di pianificazione all’allegato 3 al provvedimento, che è in corso di pubblicazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here