Disney compra l’impero 21st Century Fox, compreso Sky

Disney compra 21st Century FoxIn rete la notizia era stata data per certa ieri, ma da oggi è ufficiale. Disney compra 21st Century Fox comprese le partecipazioni Fox internazionali. In pratica, l’accordo prevede che passino dall’impero del magnate Rupert Murdoch a Walt Disney Company i film marchiati 20th Century Fox, gli studi televisivi e cinematografici, le reti di intrattenimento via cavo e tutte le attività televisive internazionali, tra cui quelle europee legate a Sky, di cui Fox detiene il 39%, e Star in India. Rimarranno nelle mani di Murdoch il network Fox Broadcasting, Fox News, Fox Business, FS1, FS2 e Big Ten Network

Per diventare il “fornitore dell’intrattenimento di più alta qualità a livello globale” è previsto che Disney paghi una cifra di 52,4 miliardi di dollari (esclusi possibili eventuali aggiornamenti) in azioni.

Passano così di mano marchi di primo piano come X-Men, Avatar, I Fantastici 4, Deadpool. Disney sottolinea che riuniti sotto un unico tetto assieme agli altri componenti della famiglia Marvel potranno dar vita a nuove, più articolate storie che metteranno in correlazione un maggior numero di supereroi. Un discorso analogo vale per esempio per Avatar, che avrà maggiori opportunità in termini di evoluzione ed espansione del suo mondo fantastico.

Con Hulu, Disney entra anche in Internet

Della transazione fanno parte anche altri calibri da 90, come I Simpson, FX Network e National Geographic. Ma è anche inclusa la piattaforma di streaming Hulu, che ha all’attivo circa 12 milioni di utenti. Questa potrebbe rappresentare una pedina molto importante per consentire a Disney di diventare un broadcaster di riferimento anche sul versante Internet.

Nell’accordo è data grande rilevanza al valore di Sky come privider europeo e dei suoi circa 23 milioni di abbonati. È previsto che Fox completi l’acquisizione anche del 61% di quote che attualmente non le appartengono. Ciò consentirà a Disney alla chiusura della transazione (il 30 giugno 2018) di avere il controllo totale sulla “pay Tv di maggior successo in Europa”.

Per assicurare la più morbida integrazione possibile all’interno di Walt Disney Company di tutto quanto acquisito la società ha deciso di confermare sino al 2021 l’attuale Ceo, Robert Iger.

Pubblica i tuoi commenti