Disney+, grande successo anche fra gli hacker: migliaia account rubati

Disney+ Mandalorian

Grande successo per Disney+. Ma oltre che tra il pubblico anche tra i pirati del web. Infatti, già dopo pochi giorni dal lancio del servizio di streaming Disney sono stati posti in vendita nel dark web svariate migliaia di abbonamenti hackerati.

Gli account sottratti ai legittimi proprietari sono infatti "disponibili" per cifre che partono da 3 dollari, in pratica la metà di quanto è chiesto dall'abbonamento ufficiale.

Disney ha lanciato il 12 novembre scorso la nuova piattaforma di streaming, facendo registrare un immediato boom di vendite: in poche ore sono stati infatti superati i 10 milioni di abbonati.

Forse anche per questo picco di gradimento, al momento del lancio, sono stati diversi i malfunzionamenti segnalati dai clienti. Infatti, numerosi utenti hanno lamentato di non poter accedere al servizio streaming di casa Disney.

Non tutti hanno però dovuto fare i conti con difficoltà tecniche tutto sommato prevedibili, su un servizio appena partito. Nel numero di coloro che si è lamentato, vi è stato un nutrito insieme di utenti non in grado di accedere al proprio profilo utente. Questo perché gli hacker li avevano estromessi dal servizio, cambiando la password scelta dal legittimo utente.

Sorprende la velocità con cui si è verificato questo fenomeno di hacking, e una volta di più emerge con forza il tema della sicurezza degli account, troppo spesso sottovalutata dagli stessi utenti.

Giova ricordare che tentare di acquistare account hackerati di Disney+ è palesemente illegale. Non solo. Anche l'accesso al servizio dall'Italia non è del tutto lecito. Attualmente, infatti, il nostro Paese è escluso da quelli da cui si può accedere a Disney+. Meglio attendere il lancio ufficiale previsto per il 31 marzo 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here