Eurosat luglio-agosto 2020 numero 321

Copertina Eurosat luglio-agosto 2020 numero 321

Sky ha finalmente presentato la sua offerta di connettività internet. L’ha chiamata Sky WiFi, un nome un po’ ambiguo per un servizio di fibra ottica, ma facilmente memorizzabile. Non potevamo non valutare la validità della proposta e, soprattutto, cercare di capire cosa significa questa fondamentale scelta strategica del principale provider italiano di contenuti via satellite.

L’aspetto più piacevole della ricezione satellitare è sicuramente andare alla scoperta di nuovi canali. Tuttavia, spesso ci si limita a scandagliare innumerevoli volte quell’unico satellite verso cui è puntata la parabola. Molti infatti non sanno che, senza dover operare grandi interventi e con una spesa limitata, si può raggiungere un secondo satellite con la parabola che già si sta usando. Basta infatti installare un ulteriore LNB per dar vita a un sistema dual feed in grado di ricevere due satelliti vicini. L’unico limite è che i satelliti non “distino” più di 6 gradi. Perciò, se consideriamo per esempio il caso più frequente di una parabola puntata verso Hotbird 13° Est (quella per ricevere Sky), si può facilmente ricevere anche Astra a 19,2° Est. Giacomo Bozzoni illustra come fare, cosa serve per avere un sistema dual feed e quali coppie di satelliti si possono ricevere.

Lo strumento base per chi si occupa, per hobby o per professione, di impianti TV o satellitari è l’analizzatore di spettro o misuratore di campo. Gabriele Marzocchi fa il punto della situazione sull’offerta attuale, stilando una lista delle caratteristiche che dovrebbe avere uno strumento per essere pronto anche a operare con lo switch-off che ci apprestiamo ad affrontare. Vi proponiamo anche la nostra solita selezione di prodotti in commercio.

In ambito impianti, abbiamo altri due articoli. Il primo riguarda un argomento che troppo spesso si sottovaluta. Parliamo delle onde stazionarie che nascono nell’impianto e che possono ridurre in modo significativo l’ampiezza del segnale. Claudio Pavan ci mostra come si creano ma anche come evitare che ciò accada.

Il secondo articolo riguarda la tecnologia dCSS: mettiamo a confronto un impianto wideband con uno QUATTRO per evidenziare vantaggi e svantaggi delle due soluzioni. Questo articolo dà il via a un’iniziativa che vedrà periodicamente protagonista un noto attore del mercato che ci darà la sua opinione su determinate tecnologie e ci svelerà i trucchi per usare al meglio certi prodotti. In questa prima occasione a parlarci di dCSS è Fracarro.

Tre i prodotti sul banco di prova per il numero di luglio-agosto 2020 di Eurosat: il decoder Edision OSD mini 4K, il NAS per uso domestico WD My Cloud Home e la soundbar Sonos Arc.

Continua la nostra analisi dell’offerta di TV. Questa volta ci occupiamo dei modelli con schermo da 65 pollici. Ecco le novità più interessanti, ma anche i prodotti dello scorso anno che, con l’arrivo delle gamme 2020, diventano dei veri affari.

Riprende lo sport. Dopo calcio e motori, vediamo dove poter guardare (su DTT, SAT e IPTV), una disciplina molto amata: il ciclismo.

Sommario completo Eurosat luglio-agosto 2020 numero 321
Il sommario completo del numero 321 di Eurosat, luglio-agosto 2020

Buona lettura!
Inviateci le vostre opinioni
redazione.eurosat@newbusinessmedia.it

Sfogliate gratuitamente la rivista.
Per acquistare le COPIE SINGOLE DIGITALI scaricate la app gratuita per il vostro dispositivo.

L'abbonamento annuale alla versione digitale della rivista viene proposto con uno sconto del 50% sul prezzo di listino. Abbonatevi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here