EuroSat marzo 2019 numero 307

Copertina Eurosat 307 marzo 2019

Hotbird e Astra 19° Est sono i due satelliti su cui sui concentrano le attenzioni di molti dei nostri lettori. Ma anche le richieste di aiuto. Abbiamo perciò deciso di dedicare un articolo a come strutturare un impianto che permetta di raggiungerli entrambi. Il tutto senza necessitare dell’intervento di un antennista e contenendo al massimo la spesa. Il fatto che i due satelliti siano sufficientemente vicini da poter usare un’unica parabola semplifica molto le cose. Tuttavia, può essere utile saperne un po’ di più sui prodotti da usare e su come collegarli e configurarli per ottenere i risultati migliori. Ma può anche essere interessante conoscere a priori quali canali si potranno vedere una volta completata l’opera.

Nell’articolo parliamo della ricezione indirizzata verso un singolo decoder. Ma può esserci anche la necessità di portare il segnale ricevuto all’interno di un intero condominio. In questo senso, il nostro esperto Vincenzo Servodidio ci illustra come creare un impianto centralizzato basato su una tecnologia collaudata come la distribuzione passiva. Si può ottenere una soluzione particolarmente efficace solo se si conoscono bene i parametri tecnici di ogni componente e si rispettano le norme tecniche.

Da una tecnologia attuale e assodata a una sofisticata e del futuro. L’abbiamo vista all’opera presso i laboratori del Centro Ricerca Innovazione Tecnologica e Sperimentazione (CRITS) della Rai di Torino. Al suo interno sono studiate tutte le innovazioni che hanno riguardato e riguarderanno le trasmissioni sia televisive sia radiofoniche della Rai. I responsabili dei laboratori ci hanno guidato attraverso le novità che verranno implementate nel prossimo futuro. Vi raccontiamo in dettaglio com’è andata.

Molto ricco il banco di prova di questo numero di Eurosat. I nostri tecnici hanno provato i ricevitori Viark Droi (combo HD HEVC Android), ZGemma H9.2H (Enigma  4K DVB-T2/S2) e Telewire 3507 (zapper SAT HD HEVC). A questi hanno affiancato lo splitter HDMI Edision 4K 1×4, il dongle Android HDMI TELE System TS UP 4K  Stealth, e Google Chromecast 3, dispositivo di streaming per rendere smart un vecchio TV.

Il nostro Linux-man Fulvio Lesca affronta un tema fondamentale per  chi usa prodotti Enigma: gli add-on. Queste applicazioni aggiuntive possono letteralmente trasformare il decoder, dotandolo di utilissime funzioni che ne ampliano enormemente le possibilità d’impiego. Bisogna però sapere dove trovarle, come installarle e, soprattutto, configurarle.

Usate un videoproiettore ma non siete soddisfatti delle immagini che vedete? Forse non le proiettate sullo schermo giusto. In una guida vi illustriamo pregi e limiti dei modelli attualmente in commercio, suggerendovi i criteri da seguire per non sbagliare nel caso di un acquisto.

Giacomo Bozzoni ci racconta la storia di Eutelsat 7° Est, uno degli slot storici Eutelsat. Nato per trasmettere canali e servizi in varie lingue, nel tempo ha ristretto la proposta praticamente solo ai canali turchi e persiani, ma viene ancora usato anche per feed di servizio.

Buona lettura!
Inviateci le vostre opinioni
redazione.eurosat@newbusinessmedia.it

Sfogliate gratuitamente la rivista.
Per acquistare le COPIE SINGOLE DIGITALI scaricate la app gratuita per il vostro dispositivo.

Abbonatevi!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here