Eurosat marzo 2020 numero 317

Eurosat 318 marzo 2020 cover

L’elemento di un impianto per la ricezione dei contenuti televisivi (satellitari, terrestri e anche on demand) di cui più di frequente si parla è sicuramente il decoder. E fino a luglio 2022, quando entrerà in funzione il “nuovo digitale terrestre” sarà argomento di grandi discussioni. Ma seppure tanto se ne parli, spesso si scopre che poco se ne sa. Infatti, esistono parecchi modelli molto diversi tra loro ma che sembra siano equivalenti come utilizzo. In realtà, anche se hanno prezzi simili, i prodotti possono avere caratteristiche e funzioni totalmente differenti e quindi essere indicati a utilizzi molto diversi. A fronte di ciò, come si deve fare per scegliere il decoder giusto? Ce lo raccontano in un dettagliato articolo Giacomo Bozzoni e Fulvio Lesca. Partendo da casi pratici, ci illustrano quali tipi di prodotto meglio si prestano a raggiungere i risultati voluti. L’articolo comprende anche una guida all’acquisto con una selezione dei decoder che noi di Eurosat riteniamo più indicati per i singoli impieghi.

Rimane ancora in tema di ricezione di contenuti televisivi l’articolo di Gabriele Marzocchi sugli LNB. Gabriele ci illustra in dettaglio quali modelli si trovano in commercio, come sono fatti, come funzionano e quali usare per ricevere uno o più satelliti. Come sempre, correda il tutto con una vetrina in cui mostra una selezione dei modelli acquistabili oggi, nei negozi “fisici” oppure online.

Quando si deve realizzare un impianto, o si deve fare la manutenzione a uno esistente, un ruolo importante lo gioca il sopralluogo preventivo. Consente infatti di evidenziare eventuali problemi e anche di stabilire cosa usare e come per l’intervento che si deve effettuare. Tuttavia, affinché il sopralluogo dia i risultati sperati è necessario seguire alcune precise indicazioni. Ce le illustra Vincenzo Servodidio, spiegando anche come avvalersi dei risultati ottenuti per redigere un preventivo d’intervento.

I satelliti Eutelsat ed Exspress che presidiano lo spot orbitale a 36° Est e l’intera offerta nazionale e internazionale del broadcaster Fox sono i protagonisti della rubrica dedicata alla ricezione satellitare. Nell’ultimo periodo ci sono stati molti e importanti cambiamenti sulla Fascia di Clarke. Li trovate tutti all’interno del Transponder Watch.

Sul banco di prova abbiamo messo tre prodotti molto differenti fra loro: il decoder per il digitale terrestre TELE System Facile Stealth (il primo a supportare il formato HEVC), il modulatore Edision HDMI Extend (per portare il segnale televisivo in tutta la casa usando il cablaggio del DTT) e il router Wi-Fi Asus Lybra Voice (che integra anche un sistema vocale e l’assistente vocale Alexa).

Agli appassionati di motori, Paolo Crespi propone un articolo che fa il punto della situazione sui campionati che stanno partendo questo mese (non solo F1 e MotoGp) e su quali canali possono essere visti in TV.

In marzo prende il via anche il tanto atteso servizio di streaming Disney+: lo abbiamo visto negli Stati Uniti e vi proponiamo un’anteprima per darvi un’idea dell’offerta e del servizio in sé.

Appuntamento al prossimo numero, che sarà in edicola dall’1 aprile.

Buona lettura!
Inviateci le vostre opinioni
redazione.eurosat@newbusinessmedia.it

Sfogliate gratuitamente la rivista.
Per acquistare le COPIE SINGOLE DIGITALI scaricate la app gratuita per il vostro dispositivo.

Abbonatevi!

6 COMMENTI

  1. Da vecchio installatore dei tempi in cui arrivavano i primi segnali analogici di RAI 2,leggo semore la vostra rivista che,pur ormai pensionato,mi ha traghettato al digitale,per me un poco indigesto se pur meraviglioso. I complimeni sono superflui dato che siete i migliori. Giorgio Montefinale

    • Grazie. I complimenti fanno sempre molto piacere. Speriamo di continuare a offrire dei contenuti che siano in linea con le tue aspettative. Se così non fosse, faccelo sapere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here