Eurosat settembre 2019 numero 312

Eurosat settembre 2019 numero 312

Sicuramente vi sarà capitato di vedere dei contenuti video su YouTube e notare che la qualità delle immagini cambia a seconda della risoluzione impostata. Se si modifica il numero di pixel visualizzati il risultato è evidente. Ma come mai, per esempio, quando si guarda su Sky un film trasmesso in HD e in Super HD la qualità è tanto diversa pur avendo sempre la stessa risoluzione? O, ancora, perché le dimensioni di un film registrato a una certa risoluzione possono variare da 1 gigabyte a una decina di gigabyte?

Nel primo caso, Sky propone immagini identiche, ma con un bitrate differente a tutto vantaggio della qualità. Nel secondo caso, il tipo di compressione usato determina le dimensioni del file ottenuto e quindi la qualità che si avrà in riproduzione.

Ma, in pratica, come agiscono il bitrate e la compressione? E qual è la migliore combinazione di compressione, bitrate e risoluzione per avere contenuti con la migliore qualità possibile in una trasmissione SAT o TV? A queste e ad altre domande sulla qualità video diamo risposta in questo numero di Eurosat. Ricordando che per avere il video migliore quando si usa un decoder (o anche un Blu-ray player) è necessario anche avere il cavo adatto.

Se poi si vuole distribuire in tutta la casa il segnale di qualità che si riceve via satellite senza dover rifare tutto l’impianto abbiamo la soluzione adatta. Si chiama SAT>IP, un nome che identifica chiaramente di cosa si sta parlando: un sistema che trasforma un segnale satellitare in un flusso IP, che quindi può essere instradato sulla rete di casa e reso disponibile sia ai TV sia a PC, smartphone o tablet.

Vi illustriamo come funziona il SAT>IP e quali prodotti servono per realizzare un efficace impianto casalingo. Se invece avete intenzione di realizzare un impianto più strutturato per un condominio, abbiamo pensato di fornirvi qualche suggerimento per sfruttare al meglio le proprietà di tecnologie come le fibre ottiche, il wideband e il dCSS.

Se poi volete anche un consiglio su come distribuire il segnale satellitare in una grande struttura, come per esempio un albergo,  provate a dare un’occhiata al transmodulatore di GDS: può essere una sorpresa.

Il satelliti che analizziamo questo mese sono Eutelsat & Nilesat 7°-8° Ovest, attualmente il riferimento per l’offerta di canali per il Medio Oriente e il Nord Africa.

È settembre e riparte la stagione televisiva. Cosa ci aspetta questo autunno? Abbiamo assistito alle presentazione dei palinsesti di Rai, Mediaset, La7 e Discovery: vi anticipiamo le novità più interessanti.

In questo numero, sul banco di prova abbiamo messo tre prodotti molto diversi fra loro: il box Android 4K Xiaomi Mi Box 3S, il misuratore di campo Edision Multi Finder Combo e il ricevitore Enigma2 ZGemma H7C.

A proposito di Enigma, torniamo su un argomento molto richiesto: le liste canali. Questa volta affrontiamo in modo un po’ più didattico il tema, al fine di consentire anche a chi non ha grande dimestichezza con i decoder Enigma di approcciare questo affascinante mondo.

Buona lettura!
Inviateci le vostre opinioni
redazione.eurosat@newbusinessmedia.it

Sfogliate gratuitamente la rivista.
Per acquistare le COPIE SINGOLE DIGITALI scaricate la app gratuita per il vostro dispositivo.

Abbonatevi!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here