Le diverse combinazioni

Marzo 2008. L'LNB è un dispositivo complesso che già dalla versione più semplice ha il compito di selezionare la polarizzazione e la banda su cui viene trasmesso il canale da ricevere.

Per fare ciò ogni decoder deve poter generare 4 diversi comandi che transitano nello stesso cavo coassiale di collegamento (14 volt per la polarizzazione verticale, 18 volt per la polarizzazione orizzontale, 0 kHz per la banda bassa da 10,7 a 11,7 GHz, 22 kHz per la banda alta da 11,7 a 12,75 GHz).

Sono molte le versioni di LNB per realizzare diverse configurazioni di impianti individuali, mentre un solo tipo di LNB - quello a quattro uscite con bande e polarizzazioni separate - può essere utilizzato negli impianti collettivi o centralizzati dove sono presenti più di 8 utenti o decoder collegati alla stessa antenna.

Il tipo di LNB più diffuso oggi per gli impianti individuali è quello universale a singola uscita; da questo derivano altri tipi di LNB (vedi tabella): twin out per collegare due decoder alla stessa antenna oppure per collegare un decoder dotato di doppio tuner e registratore video integrato (PVR), quad, detto anche dual twin out, per collegare fino a 4 decoder alla stessa antenna, otto uscite per collegare fino a 8 decoder alla stessa antenna, monoblocco per ricevere contemporaneamente i segnali da due satelliti adiacenti posti a 6 o 3° di distanza, quattro con quattro uscite a bande e polarizzazioni separate per impianti centralizzati, SCR per collegare fino a 4 decoder sullo stesso cavo di discesa.

Figura 1. L'impianto SAT individuale più semplice usa un LNB a singola uscita. Questo deve ricevere alimentazione elettrica (max 18 volt) comandi di cambio polarizzazione (14 e 18 volt), e cambio banda (0 - 22 kHz). I comandi transitano nello stesso cavo coassiale da dove giungono i segnali da ricevere.

Figura 2. Ad un LNB twin out si possono collegare due ricevitori digitali indipendenti (A) oppure decoder PVR (B) per registrare un programma diverso da quello che si vede o un decoder ed un computer (C) per ricevere programmi Tv, musicali, servizi multimediali e Internet.

Figura 3. Ad un LNB dual twin out si possono collegare fino a quattro ricevitori digitali indipendenti oppure due ricevitori e due computer o altre combinazioni dei due apparecchi per ricevere programmi Tv, musicali, servizi multimediali e Internet.

Figura 4. Con un LNB a quattro uscite a bande separate “quattro” si possono allestire impianti centralizzati di grandi dimensioni che fanno uso di un centralino multiswitch aggiuntivo.

Figura 5. Si può utilizzare un LNB a otto uscite indipendenti per allestire un mini impianto centralizzato che collega alla stessa antenna fino a 8 ricevitori e/o computer con scheda di ricezione SAT.

Figura 6. I nuovi LNB di tipo SCR permettono di collegare quattro decoder alla stessa antenna usando un solo cavo di discesa. Lo schema A utilizza dei derivatori di linea per ogni decoder. Lo schema B utilizza un divisore a 4 uscite. Alcuni LNB SCR hanno una doppia uscita: “standard” si comporta come un semplice LNB universale a singola uscita, “unicable” per collegare il cavo destinato ai 4 decoder.

Pubblica i tuoi commenti