Nuovo digitale terrestre: il TV del 2017 non passa il test HEVC, che fare?

Test HEVC main 10 nuovo digitale terrestre

Ho letto sul vostro sito la notizia della partenza dei nuovi canali terrestri che permettono di testare le trasmissioni in formato HEVC Main 10 su Tv e decoder. In casa ho due televisori e un decoder zapper collegato al monitor del Pc in cameretta. Solo con un televisore, comprato lo scorso anno, vedo la schermata bianca e blu con la scritta “HEVC Main 10”. Con gli altri due comprati nel 2017 (TV) e nel 2018 (decoder) riesco a sintonizzare i canali 100 e 200 ma non vedo la schermata. Significa che non sono compatibili con il nuovo digitale terrestre e che devo cambiarli anche se hanno solo 2 anni di vita? Cosa mi consigliate di fare? Alberto

Mi sembra che il monoscopio test HEVC di Mediaset sul canale 200 venga trasmesso in DVB-T e non in DVB-T2. Come mai visto che l’HEVC sarà obbligatoriamente abbinato al T2? Antonino

Come annunciato sul sito di Eurosat, dal 16 gennaio scorso Mediaset ha messo a disposizione sul canale 200 un monoscopio test trasmesso in formato HEVC Main 10 per permette ai possessori di Tv e decoder di verificare se sono già compatibili con le future trasmissioni terrestri che debutteranno da giugno 2022.

Il fatto che il test venga trasmesso in DVB-T e non in DVB-T2 (l’altro nuovo standard che debutterà insieme all’HEVC Main 10 dal 1° luglio 2022) non rappresenta un problema visto che il T2 è stato lanciato molto tempo prima dell’HEVC. Tutti i TV che supportano l’HEVC Main 10 sono quindi automaticamente compatibili al 100% anche con il DVB-T2 oltre che con gli standard attualmente utilizzati per le trasmissioni DTT, ovvero DVB-T, MPEG-2 e MPEG-4.

Dai test che abbiamo effettuato nel nostro laboratorio, con svariati Tv e decoder, più o meno recenti, e dai riscontri dei frequentatori di forum e gruppi sul web, sono emersi risultati a dir poco sorprendenti. Da una parte ci sono Tv e decoder venduti prima del 1° gennaio 2017 (giorno in cui è scattato l’obbligo del T2 HEVC su tutti i nuovi Tv e decoder) che, nonostante questo, visualizzano perfettamente il monoscopio test HEVC Main 10.

Dall’altra ci sono modelli che, teoricamente compatibili con l’HEVC perché in vendita dopo il 1° gennaio 2017, sintonizzano il canale test ma visualizzano una schermata totalmente nera, segno di una qualche incompatibilità con le trasmissioni HEVC Main 10.

In questo caso, prima di farsi prendere dal panico e correre in negozio ad acquistare un nuovo Tv o decoder, è bene attendere qualche settimana, giusto il tempo che i produttori (quelli più seri e affidabili) rendano disponibile un aggiornamento firmware risolutorio.

Solo i decoder e i Tv più economici, di marchi sconosciuti e fuori produzione da almeno 1-2 anni, potrebbero non ricevere alcun aggiornamento. In questo caso, il consiglio è quello di goderseli fino a ridosso dell’ultimo switch-off (giugno 2022) e, poco prima della deadline, sostituirli con prodotti che saranno al 100% compatibili T2 HEVC Main 10. Sempre che nuove esigenze, dotazioni o tecnologie suggeriscano di anticipare la sostituzione.

1 COMMENTO

  1. Buongiorno, in previsione del passaggio al nuovo standard televisivo (DVB-T2) previsto nel 2022, il 25 febbraio 2018 ho acquistato presso una multinazionale il televisore Samsung LT28E310EX 28″ Hd.
    Dopo aver letto sul vostro sito la notizia dei nuovi canali terrestri che permettono di testare le trasmissioni in formato “HEVC Main 10” lo scorso mese ho effettuato tutte le prove per verificare se l’apparecchio Tv supportava il nuovo standard: ho sintonizzato l’apparecchio sui canali test-canale 200 (canale Mediaset) e sul 100 (canale Rai).
    Entrambi i canali sono risultati inesistenti condizione che ha fatto supporre che il televisore poteva non essere abilitato al nuovo standard.
    Non mi sono limitato a questa unica prova per verificare se l’apparecchio fosse o meno abilitato infatti ho risintonizzato tutti i canali e poi ho provato ad andare di nuovo sui canali 100 e 200 ma la situazione non si è modificata.
    Inoltre l’apparecchio Tv e stato portato in un centro assistenza Samsung che ha rilevato la non piena compatibilità con la codifica HEVC profilo Main 10, la stessa assistenza ha sottolineato che non esisteva nessun aggiornamento firmware risolutivo per quella Tv.
    Successivamente mi sono rivolto all’Iper dove ho acquistato il bene, ma il direttore si è giustificato dicendo che nonostante la Tv non risponde alla frequenza HEVC Main 10 non poteva risolvermi il problema in quanto la Tv è compatibile col sistema in essere dal 1 gennaio 2018, dalla data in cui è stato venduto, che è completamente in regola con le leggi che cerano in quel periodo e che ci sono ancora tutt’ora, ma che il mercato si è spostato su uno dei due sistemi ancora più evoluti e quindi il sistema più evoluto non la supporta, ma dal punto di vista legale la Tv supportava e supporta quello che è previsto dalla legge.
    Voglio sottolineare che il l’acquisto della Tv era finalizzato al solo scopo di poter da subito fruire del DVB-T2 senza dover installare successivamente un decoder.
    Sul punto mi preme sottolineare che e i modelli acquistati dal 1 Gennaio 2017, devono essere per legge in grado di ricevere il DVB-T2 e di decodificare il formato video HEVC.
    Considerato che ho acquistato il bene ben dopo il primo Gennaio 2017, che la garanzia di due anni non è ancora scaduta e che lo stesso non risulta atto a ricevere il DVB-T2, mi sono rivolto a federconsumatori tramite raccomandata A/R e PEC, ha richiesto alla multinazionale la sostituzione del bene con uno con le medesime caratteristiche dell’apparecchio acquistato nel 2018 che supporti la nuova tecnologia che entrerà in vigore nel 2022 o in alternativa, qualora non fosse possibile la sostituzione, chiede la restituzione di quanto pagato.
    La mia domanda è questa:
    Il venditore è obbligato a sostituirmi la Tv o rendermi i soldi?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here