Evento storico nello spazio: primo trasferimento di carburante tra satelliti

MRV MEP Intelsat 901

Nella storia dei satelliti, il 2020 sarà ricordato come una pietra miliare. Infatti, per la prima volta nel corrente mese di febbraio due satelliti commerciali, Mission Extension Vehicle-1 (MEV-1) e Intelsat 901 (IS-901), hanno attraccato in orbita per consentire il trasferimento di carburante e quindi estendere la vita di quest'ultimo. Questo storico risultato consente per la prima volta che i servizi di estensione della missione siano offerti a un satellite in orbita geosincrona.

Protagoniste dell'evento sono le aziende Northrop Grumman e la controllata al 100% della società, SpaceLogistics. A loro si deve il completamento con successo dell'attracco del Mission Extension Vehicle-1 al veicolo spaziale Intelsat 901 per fornire servizi volti a estenderne la vita.

Satellite IS-901
Il satellite IS-901 visto dal satellite MEV-1. Sullo sfondo la terra

Lanciato il 9 ottobre 2019, MEV-1 ha recentemente completato la sua orbita portandosi in orbita a circa 180 miglia sopra l'orbita geosincrona. IS-901 è un satellite di comunicazione completamente operativo e a corto di carburante. Intelsat ha rimosso il 901 dal servizio nel dicembre 2019, trasferendo i clienti ad altri satelliti della sua vasta flotta, al fine di portare la sua orbita alla stessa altitudine del MEV-1 in preparazione all'attracco.

MEV-1 ha poi completato l'attracco storico con IS-901 il 25 febbraio alle 2:15 del mattino ET (le 8:15 in Italia). Saranno ora effettuati i dovuti controlli in orbita prima che MEV-1 inizi a riposizionare i due satelliti combinati per riportare in servizio l'IS-901 alla fine di marzo.

Satelliti MEV-1 e IS-901
Il momaento dell'attracco tra i due satelliti

Secondo i termini del contratto con Intelsat, MEV-1 fornirà cinque anni di servizi di estensione della vita utile al satellite IS-901 prima di riportare la navicella in orbita di disattivazione finale. MEV-1 passerà poi a fornire servizi di estensione della missione a un nuovo veicolo spaziale cliente.

MEV-1 è stato progettato e costruito presso la struttura Dulles di Northrop Grumman, in Virginia, e utilizza un sistema di aggancio meccanico a basso rischio che si attacca alle caratteristiche esistenti sul satellite cliente. Una volta agganciato, MEV si occupa dell'assetto e della manutenzione dell'orbita del parco veicoli combinato per soddisfare le esigenze di puntamento e di mantenimento della stazione del cliente. MEV è progettato per l'aggancio e lo sgancio multiplo e può fornire oltre 15 anni di servizi di estensione della vita utile.

L'azienda lancerà il suo secondo Mission Extension Vehicle, MEV-2, alla fine di quest'anno,  per fornire il servizio di prolungamento vita a un diverso satellite Intelsat.

Questo servizio di estensione della vita utile è solo il primo passo di un piano di sviluppo tecnologico in espansione. La visione dell'azienda è quella di creare una flotta di veicoli per la manutenzione dei satelliti che non solo ne prolunghi la vita, ma anche che fornisca altri servizi come i cambi di inclinazione e le ispezioni dei veicoli spaziali, oltre a utilizzare la tecnologia robotica avanzata per eseguire funzioni aggiuntive come la riparazione e l'assemblaggio in orbita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here